Spinoza

Un blog serissimo.

A volte ricadono [parte seconda]

Siria, Assad accetta di consegnare le armi chimiche. Occhio che arrivano.

180 siriani sbarcano a Siracusa. “Ci è giunta voce che avete abolito l’Imu”.

In Siria si va verso una soluzione diplomatica. “Vi bombardiamo ma vi diciamo il giorno”.

Obama riceverà Letta alla Casa Bianca. Il presidente americano ci illustrerà le nostre intenzioni.

Gli Usa affermano che la promessa siriana di consegnare le armi non è sufficiente. Devono assicurare che le ricompreranno.

Continua a leggere »

A volte ricadono [parte prima]

Slitta il voto per la decadenza di Berlusconi. Come tutte le grandi opere.

Difficoltà per l’accordo sul calendario. Il Pdl continua a sostenere che siamo nel 1994.

Sulla decadenza di Berlusconi i membri della Giunta prendono tempo. In mancanza di soldi.

Non c’è accordo tra Pd e Pdl sui lavori in giunta. A tutto vantaggio di Napolitano che passa le giornate a guardarli.

Barbara Berlusconi: “Mio padre non è un delinquente”. Dai, vai a giocare con Stefania Craxi.

Continua a leggere »

Apocalypse later

Obama: “L’intervento in Siria sarà limitato”. Alla Siria.

Gli Stati Uniti rinviano l’offensiva al 15 settembre. Aspettano la riapertura delle scuole.

Per gli attacchi si prevede un uso massiccio di droni teleguidati. Per togliersi il vizio delle guerre, gli Usa provano con quella elettronica.

(Un Nobel per la Pace che scatena una guerra. È come se un pregiudicato volesse fare la riforma della giustizia)

Iran e Russia contrarie all’attacco americano. Uff, i soliti pacifisti.

Continua a leggere »

Post precedenti