Spinoza

Un blog serissimo.

Storia di un impiegato

È morto Paolo Villaggio. Ora è dall’altro lato della nuvola.

Il padre di Fantozzi ci ha lasciato. Un mese prima ed era la traccia di Ragioneria.

(In pochi giorni sono morti tre Paolo del mondo dello spettacolo: Limiti, Villaggio e Bonolis)

Memorabile la scena di Fantozzi che insegue l’autobus per le vie di Roma. Oggi piangiamo la loro scomparsa.

Con Paolo Villaggio se ne va un pezzo di storia del nostro Paese. Il posto fisso.

Le esequie di Paolo Villaggio si terranno mercoledì. Già prenotati 9 carri funebri.

Villaggio ha militato nel Partito Comunista e in Democrazia Proletaria. Ai tempi a sinistra c’era la scelta.

Di Maio: “Sono cresciuto con i film di Paolo Villaggio”. E il suo curriculum finisce qua.

(Di Maio è cresciuto con Fantozzi. Questo spiega i congiuntivi)

Gentiloni ricorda Villaggio. Nel ruolo di parafulmine.

* * *

Autori: gino fujimoto, rocco gazzaneo, xanax, mordicchio, rostokkio, andre21, il mago di floz, notturnoconcertante, sirboneddu, pol1000.

Illustrazione: sciscia.

Commenti

3 luglio 2017 • 17 commenti

Feed dei commenti a questo post. Sia i commenti che i ping sono chiusi.

17 commenti a “Storia di un impiegato”

2 • AAAlb4 luglio 2017 alle 9.46

aaaah… più di 3 mesi di attesa per ben 9 battute nuove.
Spinoza è in formissima….