Spinoza

Un blog serissimo.

Vieni a brillare in Puglia

Brindisi, bomba esplode davanti a una scuola. Ai miei tempi ci limitavamo a fare la telefonata.

Ordigno esplode davanti a una scuola intitolata alla moglie di Falcone. Dunque non ce l’avevano con lui!

La sedicenne Melissa Bassi è stata investita in pieno dall’esplosione. E da tutto il mondo dei grandi.

Uscendo di casa, la ragazza è andata incontro a un terribile destino: un servizio di Studio Aperto con sottofondo di pianoforte.

Monti: “Bandiere a mezz’asta per tre giorni. E si vieti la quadriglia”.

Nichi Vendola sul luogo dell’esplosione. Ah no, è solo fumo.

La Cancellieri: “Lo Stato è presente”. Certo, poteva usare una metafora diversa da quella dell’appello.

Manganelli: “Non daremo tregua ai colpevoli. Li prenderemo e si pentiranno di questa nefandezza”. La loro assoluzione sarà lenta e dolorosa.

L’attentato sarebbe stato opera di un folle. Dobbiamo delle scuse alla mafia.

Diffuso il profilo dell’assassino: si tratterebbe di un informatico che odia la società in cui vive. Ma questo non restringe per niente il campo.

C’è chi sostiene che l’attentatore sarebbe un militare. Lo si deduce dal modo in cui si è imboscato al chiosco.

L’attentatore non si sarebbe accorto di una telecamera montata su un chiosco che vende panini. Ha sottovalutato il fatto che ormai sono beni di lusso.

Al funerale, Monti abbraccia il papà di Melissa. “Sarebbero dieci euro”.

I primi sospetti cadono su un antennista, zoppo e disabile a una mano. La sua forza è l’equilibrio.

(Antennista scambiato per l’assassino. Sempre bello Mercante in fiera)

Diffuso il video della comunione di Melissa. Ora si indaga nel mondo delle sette.

Napolitano: “Non si escluda ritorno a stragismo”. Contro la crisi bisogna provarle tutte.

Per l’attentato alla scuola non si esclude la pista terroristica. Sui diari ritrovate centinaia di stelline.

“I killer di Melissa la pagheranno” ha dichiarato Monti rispondendo a una domanda sulle esenzioni Imu.

Storace: “La pena di morte è ancora eludibile?” Sì, sì, rilassati!

A Salerno i ragazzi preferiscono un tronista al sit-in per Melissa. Tanto ci saranno altre occasioni.

(Un tronista preferito alla commemorazione di Melissa. E ora corteggiateci tutti!)

Riapre la Morvillo-Falcone, studentesse in lacrime. Coraggio, non credo che oggi interroghino.

Annullata la Notte dei musei. Oggi è il passato a farci visita.

* * *

Forse lo sapete già, ma da ieri è in libreria Qualcosa di completamente diverso, la nuova, titanica raccolta spinoziana, contenente 2.500 battute in gran parte mai pubblicate sul sito per ripercorrere con una risata i fatti degli ultimi dodici mesi. Lo trovate anche su Amazon e tutte le principali librerie online.

Ricordiamo inoltre che stasera alle 21 c’è l’ultima puntata di Robinson, il programma di approfondimento di Luisella Costamagna. Per chi vuole sintonizzarsi su Rai Tre insieme agli spinoziani, stasera siamo in chat e su Facebook per un finale a suon di battute. Siateci!

* * *

autori: d-fens, me the nutshell, enzofilia, sirboneddu, edelman, haroldsmith, dan11, miguel mosè, c’ha i coschi, nnemamarua, neko, serena gandhi, giga, misterdonnie, rostokkio, venividiwc, dr.tarr, straccameriggi, carbuncle, principe, cityman, deadnature, pungolo, frank gallagher, naima84, xanax.

Commenti

25 maggio 2012 • 173 commenti

Feed dei commenti a questo post. Sia i commenti che i ping sono chiusi.

173 commenti a “Vieni a brillare in Puglia”

2 • ski_man25 maggio 2012 alle 13.38

Bellissimo, ora aspetto quelli che dicono che non si può fare satira su tutto….

4 • samsite25 maggio 2012 alle 13.39

‘La sedicenne Melissa Bassi è stata investita in pieno dall’esplosione. E da tutto il mondo dei grandi. ‘
- haroldsmith -

è disarmante.

13 • pinz25 maggio 2012 alle 13.43

Non riesco a ridere alle battute sull’attentato a Brindisi. Alle volte è meglio tacere.

Mi aspettavo quelli che aspettano quelli che dicono che non si può fare satira su tutto….

21 • neko25 maggio 2012 alle 13.55

Vedere il mio Nome tra Miguel Mosè e Serena Ghandi mi fa venire la pelle d’oca dall’emozione

24 • diego25 maggio 2012 alle 14.00

credo si possa fare satira su quasi tutto, magari anche sull’attentato di Brindisi ma un intero post su questo mi sembra un po’ esagerato.

26 • giuseppe25 maggio 2012 alle 14.15

Geniali!!!Come sempre!!
Non mi sembra esagerato…meglio la satira che fa riflettere che interi TG o trasmissioni televisive che speculano su quest’evento!

I dieci euro chiesti da Monti su tutte. E la chiusa paurosamente riflessiva (mi auguro non profetica). Viva spinoza.

28 • Eddie25 maggio 2012 alle 14.20

Il titolo e la terza battua hanno una bellezza amara. Tutto il resto ve lo potevate risparmiare

29 • enzofilia25 maggio 2012 alle 14.21

Bravi tutti. (cmq la prima potrebbe essere un lab della mia in prima pagina).

30 • beth25 maggio 2012 alle 14.22

Certo che dover fare il capitan ovvio e spiegare agli che che questa satira non è sulla morte tragica di una ragazzina, ma su tutto il baraccone (politico e sociale) che ci gira attorno, in un sito come spinoza, è davvero avvilente.
Io le trovo argute e fantastiche come sempre, anche di più, visto il tema delicato.

31 • alessandro25 maggio 2012 alle 14.23

un po’ sottotono. la satira si può fare su tutto. forse a volte è più difficile…

Miii quante risate leggendo quella di Studio Aperto, oppure quella di Monti che chiede 10 euro per non parlare delle studentesse che non possono neanche piangere una di loro!

Non è che si debba sempre e comunque fare della satira su ogni tragico evento.

34 • Stefano Guida25 maggio 2012 alle 14.38

Il fatto di scrivere “siete un pò sottotono” deve essere veramente elettrizzante. Posso provarci anche io? Vado?

siete un pò sottotono

cazzo che figata. Quanto vi capisco.
Ah, dimenticavo.

Primo!

35 • montales25 maggio 2012 alle 14.46

Buono! Assolutamente non sottotono. E poi ci sono le due che ho preferito: quella di harold (satira in versione “fa riflettere”) e quella di stracca sull’antennista (risate). Qualcuno richiedeva una spiegazione sull’antennista? Prova a essere zoppo e con una mano fuori uso e a montare un’antenna sul tetto!!
Il bello è che stracca non si è inventato nulla: davvero la sua forza deve essere l’equilibrio.

37 • Emanuela25 maggio 2012 alle 14.50

Annullata la Notte dei musei. Oggi è il passato a farci visita.

Questa è magnifica!

38 • Roberto25 maggio 2012 alle 14.54

Non deve per forza far ridere, d’altra parte ridere mi sembra impossibile. Fa riflettere con un sorriso amaro.

39 • Marletta25 maggio 2012 alle 15.00

io quella dell’antennista e dell’equilibrio non l’ho capita…. Post sensazionale!!! ehehhe

@Ale. Le studentesse possono piangere e soprattutto incazzarsi per tentare di superare quel che è successo. Nessuno qui ha intenzione di impedirlo.
Il problema che mi pongo io è questo: il compito del giornalista è quello di informare il pubblico riportando nel modo più rigoroso possibile la cronaca dell’evento in discussione (attentato, omicidio poco importa); quale informazione aggiunge l’intervista “a caldo” alla compagna di classe che, poveraccia, avrebbe invece tutto il diritto di piangere (come giuastamente tu dici) e di incazzarsi (come aggiungo io) per quel che è successo apoco più di un metro da lei?
Questo era l’intento della mia battuta. Quel giornalista è il mio obiettivo, al limite lo spettatore la cui salivazione aumenta con lo scorrere dell’intervista. Se questo non traspare, me ne assumo la colpa e cercherò di fare meglio la prossima volta. :)
(Se ti va di continuare la discussione, ti pregherei di farlo in privato per evitare di rubare spazio qui. Seguendo il link alla mia pagina credo sia possibile arrivare ad una mail, o al limite al blog).
Na.

44 • Cristina C.25 maggio 2012 alle 15.05

Sulla morte di una ragazza di 16 anni o di qualsiasi innocente non si scherza. Davvero di cattivo gusto …con il vs blog farete pure piovere fango su Beppe Grillo che non ha bisogno del vs aiuto per essere preso di mira. Scegliete meglio gli argomenti da ridicolizzare a tutto c’e’ un limite.

45 • Pino Chef25 maggio 2012 alle 15.16

Siete fantastici, vi adoro.

Primo!

Un po’ sottotono…

Non si può fare satira su tutto.

scusa Cristina, senza polemica

quale sarebbe il buon gusto quando si parla della morte di una ragazza di 16 anni ? Quello dei Tg e dei giornali?

Dici “non si scherza”. E chi scherza?! Alcune delle battute su questo blog sono tra le cose più sere che ho sentito su questa tragedia. E sicuramente le più rispettose.

48 • esodo25 maggio 2012 alle 15.18

immensi..
da notare la fantasia nei commenti, nessuno trova un sinonimo e tutti si “assottotonano” :)

51 • LVIX25 maggio 2012 alle 15.21

@Filipio, è inutile che quoti harold per la battuta buonista. Ci ricordiamo tutti di te e dei tuoi binari.

52 • Aldo25 maggio 2012 alle 15.21

Un Riso amaro, quello che viene leggendovi. Pieno di riflessione e compatimento!

Se a volte non ci fosse gente come voi, che ha le Palle di scrivere di cose terribili senza lasciarsi intimorire, saremmo tutti sommersi dalle Melensaggini di un’Informazione pubblica senza gusto.

grazie!

55 • stocazzo25 maggio 2012 alle 15.28

buon post ma secondo me molte ottime battute sono rimaste fuori.
in particolare ne ricordo una che era tipo:
“Cancellata la notte ai musei.
E’ il passato a farci visita.”

secondo me è agghiacciante…mi spiace solo non ricordarmi il nome dell’autore

56 • stocazzo25 maggio 2012 alle 15.32

minchia che coglione mi sono accorto solo ora che quella battuta c’è eccome.

Era ora!!! Quello su Brindisi è stato un grande thread, bravi tutti. Ed ora attendiamo con ansia roba sul terremoto e sui ballottaggi. E dai dai dai (ringrazio Crapule e Millennium Bug che mi quotano sempre.)

60 • Attonito25 maggio 2012 alle 16.00

Non trovo nulla di divertente in ciò che è scritto e specialmente nei commenti che trovano tutto questo divertente. E’ ora che si riacquisisca il pudore del dolore.

62 • iosonocapra25 maggio 2012 alle 16.09

p.s.
Ci sono persone che trovano molto divertente la battuta su Studio Aperto… devo averne sentita una simile al bar ieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroierie e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e .l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri e l’altroieri

@Attonito (60), ti prego, abbi un po’ di pudore nei confronti del dolore provocato ai miei coglioni dal tuo finto buonismo.

64 • Brigante Lucano25 maggio 2012 alle 16.16

Belle, alcune bellissime.
Tema difficile visto lo stato delle istituzioni, lo stato dell’informazione e lo stato dei cittadini.
Per criminali, venduti e corrotti l’Italia è il paese più bello del mondo.
Teniamoci caro questo spazio d’incontro

65 • FuckAll25 maggio 2012 alle 16.21

Squallidi, con un senso dell’umorismo così becero siete pronti per Colorado…

67 • emilia25 maggio 2012 alle 16.28

“è ora che si riacquisisca il pudore del dolore”????
ah! bella battuta!

p.s. il post è meraviglioso!

70 • Tiziano25 maggio 2012 alle 16.38

Difficile apprezzarle tutte a causa dell’oggetto in questione e tirarne fuori della buona satira. E come sempre accade, alla prima critica, i tifosi si mettono a urlare….

71 • Sbarco dalla Sardegna25 maggio 2012 alle 16.40

Indipendentemente da come la si veda, satira o non satira, a me ‘sto post mi fa proprio cacare

72 • Tidus25 maggio 2012 alle 16.44

Commento principalmente per smentire Stefano… e già che ci sono:
Nessuno costringe la gente a stare qui, io ho trovato diverse frasi molto belle e taglienti (in particolar modo l’ultima), se a voi non fanno ridere aprite un vostro bellissimo blog dove fare battute più divertenti…

73 • pete25 maggio 2012 alle 16.47

erano mesi che non postavo nulla,perche’alla prima critica gli integralisti aprono il forno e dicono satira libera e amenita’varie.sembra che dobbiate per forza scrivere battute quando accadono certi eventi,boh..qua poi,l’ultima e’notevole,il resto e’penoso,non fa ridere ne riflettere,e’solo aggiungersi alle varie barbare d’urso in altra forma..si,sono libero di non leggervi,o di sbellicarmi quando non vi sentite in obbligo di spiattellarci la vostra superiore visione satirica del mondo..

74 • giacomo25 maggio 2012 alle 16.48

Io credo che il nome di quella ragazzina non dovrebbe nemmeno essere citato se non in doverosi articoli di cronaca.

75 • iena25 maggio 2012 alle 17.09

@pete io credo che una cosa come
“La sedicenne Melissa Bassi è stata investita in pieno dall’esplosione. E da tutto il mondo dei grandi.”

Sia tra le poche considerazioni intelligenti fatte in questi giorni su quell’evento. detto ciò, come si è sempre detto da millenni, se non ti piace spinoza perchè continui a venirci? cioè le critiche vanno bene però rendile costruttive (e sopratutto ci stanno nel forum sezioni apposite in cui di questo si parla)

Detti ciò, buona giornata :D

Ma come fa certa gente a scrivere commenti qui sotto e poi andare tranquillamente a vedersi il profilo facebook della ragazza? o a non dire niente su quei tg che per 3 ore hanno dato per morta una ragazza viva, vivissima?!? O a vedere la comunione, le interviste alle amiche? Le istituzioni al funerale? e voi venite a rompere i coglioni a noi? bah, fate pure

80 • pungolo25 maggio 2012 alle 17.36

Minchia fate subito un post con i commenti, ce ne sono alcuni da sbellicarsi.

p.s. quella dei sottotono non l’ho capita…:(

su melissa si puo’ fare staira e sul terremoto in emilia no?ma andare a cagare,merde

83 • Grigiopirla25 maggio 2012 alle 17.50

La coerenza è la virtù dei forti!
siete sempre i migliori,tutto il resto è noia….

p.s.dimenticavo : sottotono…

84 • yaxkin25 maggio 2012 alle 17.52

Lo squallore è contattare amici, parenti et similia per avere degli stralci di vita privata di una ragazzina davvero molto sfortunata (tra l’altro alcuni risalenti a molti anni prima). Chi si sente offeso da questo post e non dal circo che hanno montato i media attorno a questo caso, credo debba rivedere il proprio significato di “moralità”.

86 • lo_sboccacciato25 maggio 2012 alle 18.10

“I killer di Melissa la pagheranno” ha dichiarato Monti rispondendo a una domanda sulle esenzioni Imu… questa si che è stupenda!!!

89 • Sir Boneddu25 maggio 2012 alle 19.06

Il mio nome a fianco a Edel è un onore :) Grazie Francy Di :* Ottimo Dan, come sempre.

Sirbo, Car e ABK, ma quanto cazzo vi voglio bene? <3<3. Divertitevi stasera a robinson, e salutatemi la Costamagna.

Ps: Naìma, come fai pubblicità tu al tuo blog, non lo fa nessuno. :ninja:

92 • montales25 maggio 2012 alle 19.53

Figurati se montales non trovava alla fine qualcosa da ridire ….

Manganelli: “Non daremo tregua ai colpevoli. Li prenderemo e si pentiranno di questa nefandezza”. La loro assoluzione sarà lenta e dolorosa. [neko, c'ha i coschi]

c a p o l a v o r o !!
tutte belle, ma la vera chicca, quella che mi ha fato ridere più di tutto è il commento:

13 • pinz • 25 maggio 2012 alle 13.43
Non riesco a ridere alle battute sull’attentato a Brindisi. Alle volte è meglio tacere.

16 • troll • 25 maggio 2012 alle 13.50
@pinz: hai perso una buona occasione

Troll, idolo del post!!!

96 • RAEL25 maggio 2012 alle 21.25

Mah. Incazzatevi ma io lo trovo un post sottotono con particolari perle come quella dei dieci euro, del servizio di Studio aperto (triste verità) e di Storace. Si vede che, giustamente, chi ha compilato il post si è impegnato ad essere raffinato, sagace, intelligente e rispettoso del dolore altrui. Ma non è sagace quanto altri post che “scherzavano” su eventi dolorosi come quello riguardo al naufragio della concordia. A chi, nonostante tutto, si ostina ad elaborare con indefesso automatismo i soliti commenti stile “non si scherza su queste cose” consiglierei di leggere attentamente e comprendere il significato delle battute prima di commentare. Per il resto, anche io ho da fare un piccolo appunto su una battuta che, a mio parere, sfocia un po’ nell’umorismo becero da pagina di facebook sul “black humor”. Mi riferisco a quella sul pianto delle amiche. La trovo un po’ gratuita e derisoria rispetto a tutte le altre che o non riguardano direttamente la morte della ragazza o lo fanno senza mancarle di rispetto. A questo proposito concludo rivolgendomi di nuovo ai “benpensanti” che “non si scherza sui morti”: informatevi su cosa hanno avuto il coraggio di fare TGcom e Studioaperto, sulla allucinante mancanza di buon gusto, rispetto per i morti e professionalità a cui quei giornalai si sono abbassati. Informatevi poi tornate qui, rileggete i post e ditemi cos’è per voi lo sciacallaggio.

97 • MarcoMix25 maggio 2012 alle 21.29

Quanta gente da Bagaglino che viene a leggere le battute (sapendo su cosa verteranno) e poi si scandalizzano… ridicoli e patetici.

99 • ViolettaValery25 maggio 2012 alle 21.58

Stupenda battuta di chiusura, sottile e agghiacciante.
(Come la satira di qualità dovrebbe essere)
Continuate così

101 • Rob25 maggio 2012 alle 23.48

Alcuni non capiscono che qui non si prende in giro la vittima di un attentato, ma l’apparato mediatico-politico che specula e si nutre delle disgrazie.

Amaro il riferimento alle lacrime delle ragazzine davanti alle telecamere. Si piange sempre molto davanti alle telecamere, è bene imparare da piccoli.

102 • Fiabatek.25 maggio 2012 alle 23.54

beh già che ci sono dico la mia. il titolo è fottutamente geniale, nulla da eccepire, forse un po’ eccessivo per qualcuno. non per me. le altre, a parte alcune (oggi non interrogano, studio aperto, quadriglia e fumo che sono forse un po’ un filler), sono belle, con alcune che svettano sulle altre. l’ultima mi ha fatto venire un brivido lungo la spina dorsale da paura.
bravi bravi.

103 • jackbass6826 maggio 2012 alle 0.29

Ma chi l’ha detto che la satira deve far necessariamente ridere? Questo post è perfetto! Complimenti a tutti

105 • Francesco_8126 maggio 2012 alle 2.20

Un po’ sottotono ma forse sono io che non l’ho capita. E comunque non si sterza sui morti e neppure sui corti, altrimenti che direbbe l’ex ministro Brunetta? Sciacallaggio, come tutti i giornalisti con la fissa per Melissa.

(Ampiamente attesi i trolls, va bene così. Ma quanto abbiamo dovuto aspettarlo, ‘sto post!!! Il prossimo presto, eh?)

106 • Vienna26 maggio 2012 alle 5.41

Nulla da eccepire sulla satira, ma sono l’unico che invece trova fastidiosa la promozione sottostante?

109 • clarius26 maggio 2012 alle 8.38

Ah volevo dire a tutti una cosa che non c’entra niente!Cioè che nell’ormai famoso libro di Nuzzi “Sua Santità”, alla fine ci sono le riproduzioni di alcuni documenti su cui si basa il libro, tra cui le ricevute dei versamenti PRO BONO di Vespa alla fondazione personale di Ratzinger…in qualunque modo uno voglia vederla, da brividi!

ps
nel mio caso gelidi lungo la schiena

112 • Antonio26 maggio 2012 alle 10.16

“Annullata la Notte dei musei. Oggi è il passato a farci visita.”

La preferita

113 • Ale26 maggio 2012 alle 10.36

@ gli “Invecisti”

Il fatto di mostrare poco apprezzamento per questo post non significa affatto sorbirsi (con il cervello spento) tutte le cagate in stile Barbara D’Urso, Studio Aperto, plastici alla Vespa e chi più né ha più né metta!
Quando ci si ostina a collegare le due cose si finisce con l’essere degli “invecisti” (http://www.beppegrillo.it/2010/09/gli_invecisti.html)

Seguo Spinoza da tempo e ho tutto il diritto di dire quando non mi piace.
Se lavi spesso i piatti ogni tanto rompi qualche bicchiere!

@naima84
Scusami ma non avevo capito che il tuo intento era criticare Studio Aperto, che non essendo espressamente citato nella battuta in questione, sembra esserne fuori.

114 • cassiodoro26 maggio 2012 alle 11.16

Oggi che avevo bisogno di una dose di risate per tirare su il sistema immunitario, l’avete fatto omeopatico…

117 • Fosseantani26 maggio 2012 alle 12.36

Confermo: uno dei peggiori post dell’anno e non per certamente per motivi di oppurtunità: la satira serve a tenerci in piedi, come ha già detto qualcuno. Aspetto una dose di metadone molto molto forte.

119 • tizio caio26 maggio 2012 alle 12.41

Ahah, che ridere. In allegato alla satira sulle tragedie c’è sempre uno splendido coro di commentatori idiotamente perbenisti a spiegare che non tutti i soggetti si apprestano al genere e ad indicare i limiti morali entro cui pescare l’argomento della settimana. Mi chiedo sempre quale sia il loro meccanismo: muore qualcuno, controlliamo un attimo su spinoza sperando che siano stati rispettosi stavolta, poi andiamo al funerale?

120 • Paolo Dune26 maggio 2012 alle 12.45

Capisco che la satira non guarda in faccia a nessuno, ma francamente il tema è troppo caldo per avere voglia di trattarlo alla stregua di tutti gli altri. Su chi si sta ridendo in questo post?

121 • edap26 maggio 2012 alle 12.51

bella merda.
“Chi non mangia non fa briciole”, avete l’attenuante.
Occhio pero’ a non mangiare la merda.

122 • Viggio189726 maggio 2012 alle 13.10

La Cancellieri: “Lo Stato è presente”. Certo, poteva usare una metafora diversa da quella dell’appello.
C’è chi sostiene che l’attentatore sarebbe un militare. Lo si deduce dal modo in cui si è imboscato al chiosco.
Qualcuno me le spiega?

124 • gim26 maggio 2012 alle 13.35

E’ una brutta vicenda. Apprezzo la satira ma non mi ha fatto nemmeno sorridere.
Non è una critica, è normale che una storia del genere non faccia ridere. Certo preferisco comunque che ne parli spinoza piuttosto dei giornalisti idioti dei TG (con il solito stile di “…e cosa ha pensato signora quando le hanno detto che sua figlia era stata dilaniata dal propano?”).
In ogni caso non si possono mettere limiti alla satira: sarebbe come il sesso senza orgasmo.

125 • Cool26 maggio 2012 alle 13.55

[“I killer di Melissa la pagheranno” ha dichiarato Monti rispondendo a una domanda sulle esenzioni Imu.] Geniale. Anche il titolo era spettacolare. Condivido come molti che forse era un po’ sottotono, ma l’argomento non era semplice. Satira sempre. Per sopravvivere. Siete i migliori!

126 • c'ha i coschi26 maggio 2012 alle 14.23

se qualcuno pensa che questo post faccia sciacallaggio sulle vittime probabilmente non ha capito le battute e neanche che cos’è la satira. nessuna battuta di questo post è contro la ragazza uccisa, vanno tutte contro l’ipocrisia che l’ha circondata (politica, giornalisti, retorica…). quindi, se qualcuno si è sentito offeso, forse deve farsi delle domande.

127 • U.Von26 maggio 2012 alle 15.06

troppi commenti. Una cosa uno la legge, la disprezza, ne fa tesoro. Per se. Nessuno in questo paese può insegnare cosa sisa morale.
Popolo di caconi cornuti e malfidenti.

No qui addirittura i cappuccinomani si inventano definizioni da invecisti.

Mazzate nei denti e W Spinoza. E piantatela di lamentarvi sempre.

129 • Fabrizio Parigi26 maggio 2012 alle 16.29

MALEDETTAMENTE

UNICI.

Meglio ridere(amaro) che piangere
e in più voi fate riflettere, caxxo

130 • Ogre26 maggio 2012 alle 16.39

“I killer di Melissa la pagheranno” ha dichiarato Monti rispondendo a una domanda sulle esenzioni Imu.

GRANDE!!

131 • Misterodonte26 maggio 2012 alle 19.44

QUI PRO QUO E CONTRO
Chi non gradisce dice che si potrebbe evitare di fare satira su un evento che andrebbe rispettato, non facendola.

Chi si sente attaccato ed è superbo ed arrabbiato dice che in giro c’è chi fa dell’evento un circo di schifo, come effettivamente è.

Ma che senso ha dire che i media non rispettano minimamente questo evento, come difesa all’accusa “questa satira non va fatta”?
Al di là del fatto che non direi mai che fatta non va.

E poi vero che sembra che ad alcuni eventi dovete partecipare per forza, spesso con scarsi risultati.

E’ altrettanto ridicolo (forse volontariamente, visto il luogo) chi risponde alle “accuse” con “puoi anche non venire su Spinoza”. Confido che ci sia qualcuno abbastanza illuminato da capire l’idiozia di una replica del genere, senza che la vada a spiegare.

La satira non ha alcun limite. C’è solo la sensibilità e, ovviamente, la legge. Ciò non impedisce di criticarvi e vi dovete ciucciare tutto quello che diciamo.

132 • Berto l’asino26 maggio 2012 alle 20.41

Boh, io preferisco leggere “La sedicenne Melissa Bassi è stata investita in pieno dall’esplosione. E da tutto il mondo dei grandi”, piuttosto che sentirla compiangere in video, con le sopracciglia ad accento circonflesso, attraverso modi di dire che ormai stanno nei bignamini, da sedicenti giornaliste assunte per meriti estetici e che il giorno prima, se mai ne avessero sospettato l’esistenza, l’avrebbero liquidata come una mocciosetta del cazzo. Dove sta di casa il Rispetto nessuno ha titolo per dirlo. Non vorrei che tanti di quei “sottotono” fossero condizionati da certe pruderie socialmente indotte. Anch’io soffro leggendolo, ma ciò non toglie che questo è uno dei post piú belli degli ultimi tempi.

133 • michela26 maggio 2012 alle 20.43

L’ultima m’ha fatto piangere, senza neanche passare per il riso amaro. Quando la satira arriva a cio’, e’ oltre il sublime. Grazie d’esistere, bellissimo post.

134 • melina26 maggio 2012 alle 22.10

bellissimo post. molto più commovente, tragico, amaro, potente, sincero di mille articoli, mille servizi e mille cazzate melense e schifose che ho letto in giro. bravi tutti. speciale menzione per haroldsmith e per chi ha pensato al titolo.
grazie.

ottimo sottotono a tema fuori selciato scalciato rinculato grazie equilibrio antennista, primo!

Manganelli: “Non daremo tregua ai colpevoli. Li prenderemo e si pentiranno di questa nefandezza”. La loro assoluzione sarà lenta e dolorosa.

Annullata la Notte dei musei. Oggi è il passato a farci visita.

aloa! :)

137 • Luca26 maggio 2012 alle 22.59

Un post mediocre, eccetto 2 o 3 battute, sarà dovuto al fatto che satira o non satira, morale o non morale, la vostra coscienza ha bloccato la creatività, era meglio non scrivere nulla ;D

138 • EltroioCheArtista27 maggio 2012 alle 2.01

Ciao, a parte il fatto che sono il primo a scrivere. Siete dei Dio Porco!!!! Ah, e Puttana quella Madonna troiona!

140 • il_satiro27 maggio 2012 alle 10.36

immensi come sempre. Chi deride Spinoza probabilmente lo fa perchè queste battute sono troppo acute e intelligenti per poter essere usate in discoteca a scopo rimorchio…
e forse non hanno capito che lo scopo principale NON è far ridere.
massa di imbecilli.

141 • Franti27 maggio 2012 alle 11.00

Nessun moralismo. Le battute fanno semplicemente cagare.
E chi le trova divertenti ha un pessimo senso dell umorismo. Bisognerà che v rassegnate. Stop.

143 • Lupccs27 maggio 2012 alle 17.31

alcune battute sono effettivamente di critica al potere, sono battute che pur scherzando in occasione dell’attentato sono in realtà dalla parte della vittima (“La sedicenne Melissa Bassi è stata investita in pieno dall’esplosione. E da tutto il mondo dei grandi”). Sono battute amare ma, proprio per questo, rispettose.
altre scherzano semplicemente su vari aspetti di questa morte, come se fosse una cosa leggera. altre ancora sono proprio stronze e gratuite: “Riapre la Morvillo-Falcone, studentesse in lacrime. Coraggio, non credo che oggi interroghino”.

145 • MMqM27 maggio 2012 alle 19.50

“Annullata la Notte dei musei. Oggi è il passato a farci visita”. Triste verità, altro che battuta…

147 • east_man27 maggio 2012 alle 20.06

@ski_man
non si può fare satira su tutto. Anche se
“La loro assoluzione sarà lenta e dolorosa”
è micidiale.

148 • Micchio27 maggio 2012 alle 20.52

Scusate, ma c’è ancora la libertà di dire che un post non piace, o è obbligatorio farsele piacere per forza, le battute?
Io non capisco questo astio: ci sono persone a cui piacciono certi post, e altre a cui non piacciono. Stop. Non la vedo tanto grave. Non è questione di giusto o sbagliato, ma di gusti. E nessuno può imporre il proprio. Ma a quanto pare, il partito dei “siete forti” è formato da una manica di frustrati sbattipiediatterra il cui motto sembra essere: “non ti piacciono queste battute? sei un fottuto sfigato-bigotto-moralista-cattolico-patetico-ignorante.
Contenti voi…

149 • Micchio27 maggio 2012 alle 20.54

Basta leggere i commenti. Nessuno di quelli a cui non piace questo post ha offeso gli altri. Mentre a chi ha scritto l’opposto, ecco che partono le raffiche di “stai zitto, non capisci niente, allora perchè le leggi, taci, ecc ecc”.
Manco all’asilo.

150 • Valpeg27 maggio 2012 alle 21.36

@Micchio 149.
Sicuro? ti pare che coloro ai quali non piacciono le battute siano sempre pacati? No, perché io leggo sempre cose tipo “vergognatevi”, “le battute fanno cacare”, ecc…
Insomma c’è gente che si prende la briga di venire qui aspettandosi la serata avanspettacolo e poi delusa attacca gli autori, chi le ha scelte, chi le ha pubblicate e tutti gli altri avventori ai quali piacciono le battute. Che poi reagiscono (e spesso non hanno tutti i torti).

151 • Micchio27 maggio 2012 alle 22.23

@valpeg:
“Le battute fanno cagare” non è un offesa a quelli a cui piacciono.
“Impara a tacere” e roba simile mi pare di sì.
E poi scusa, ma che cavolo vuol dire la seconda parte del tuo discorso? Se vai al cinema perchè c’è un film che potrebbe piacerti e invece vedi che è una cacata pazzesca , esci felice e contento o resti deluso?
Qua su spinoza, a sentire certi commenti, pare che invece è vietato restare delusi! Ma smettiamola!

152 • Moaning Mirtle28 maggio 2012 alle 9.23

il problema è che chi non apprezza le battute non ha il buon senso di ammettere che forse potrebbe non averle capite, appellandosi invece a una moralità molto dubbia e relativa. ognuno è libero di pensarla come vuole, ma bisognerebbe, ogni tanto, avere l’umiltà di riconoscere che alcune cose sono frutto della propria personalissima percezione.
ps. a me è capitato di uscire dal cinema delusa dal film che avevo visto. poi qualcuno me l’ha spiegato.

Non discuto sul buon gusto o cattivo gusto nelle battute scelte; mi limito a dire, come già accennato in altri miei commenti, che ormai le battute mi sanno di “già letto”.
Mi sono affezionato al blog quando c’erano perle come “duomo in miniatura contro miniatura d’uomo”, che mi fece ridere a voce alta in ufficio… da un pò di tempo, al massimo sorrido.
Quindi: o le battute sono più scarse di prima, o mi ci sono abituato… l’effetto non cambia, mi diverto meno

154 • Zio Teto28 maggio 2012 alle 9.54

Codesta è strepitosa !!!!

Manganelli: “Non daremo tregua ai colpevoli. Li prenderemo e si pentiranno di questa nefandezza”. La loro assoluzione sarà lenta e dolorosa.

155 • labestia28 maggio 2012 alle 10.30

che belle quelle di rostokkio e carbuncle.

Perfetta quella del principe!!!

w l’italia!!!

156 • Mariano28 maggio 2012 alle 10.36

@Moaning Mirtle: è proprio la saccenza di quelli come te il problema. “Se non ti piace una battuta è perchè non hai il buonsenso di ammettere che non l’hai capita”. Ma davvero credi tanto idiota la gente, o ti credi tanto superiore tu? FOrse non hai capito che certe battute non piacciono proprio perchè sono scontate e squallide, da baretto e non da blog di “satura lanx”
Ti rivolto la domanda: non pensi che magari una battuta, se non piace, è semplicemente perchè è brutta e squallida, ed allora sei tu a non avere il buonsenso di dire che non capisci nulla della vera satira?!

“Riapre la Morvillo-Falcone, studentesse in lacrime. Coraggio, non credo che oggi interroghino”.

Hai ragione, se non mi piace una stronzata come questa qui sopra è perchè sono uno che non capisce la satira, mica perchè questa battuta è penosa…

157 • Giumacher28 maggio 2012 alle 10.38

SIETE ORMAI SOLO UNA SUCCURSALE DI BASTARDI DENTRO.MA ALMENO LORO FANNO QUESTO DALL’INIZIO, VOI PRIMA FACEVATE SATIRA.
BUONA GIORNATA.

158 • Moaning Mirtle28 maggio 2012 alle 10.43

@mariano
intanto rilassiamoci. non volevo dare dell’idiota a nessuno. forse sono solo gusti, anche io a volte non apprezzo delle battute ma non mi permetto di dire che sono immorali o squallide. mi spiace se sono sembrata saccente, ma non intendevo dare dell’idiota a nessuno, dico che a volte capita di leggere e codificare delle cose in tutt’altro modo rispetto a quello inteso da chi scrive.
facciamo così: ognuno pensi e apprezzi quello che più gli pare. solo, evitiamo di dare giudizi oggettivi che forse non ci competono.
stavolta spero di non venire travisata.

159 • Moaning Mirtle28 maggio 2012 alle 10.44

e poi regaz… merda, stiamo tranquilli! :)
non capisco che motivo ci sia di agitarsi così tanto.. pensate alla salute!

160 • slim28 maggio 2012 alle 10.58

@Giumacher

il tuo commento è interessante, però, per cortesia, dovresti specificare meglio i soggetti: siete chi? loro chi? voi chi?
grazie

162 • Adriano28 maggio 2012 alle 12.47

questo post fa cagare! Ai soliti leccaculo che scrivono sempre e comunque “post strepitoso, vi amo, e altre cazzate del genere” : finitela! siete ridicoli!

163 • RAEL28 maggio 2012 alle 14.15

Le pagine di Spinoza, in occasione di post su fatti drammatici, diventano campi di battaglia tra vari schieramenti: quelli che “VERGoOooOoOgnia NN si skerza sUi MoOooORti!!!!11 Qesta NN e SatIra!!!!!!!!111 Se ridete d qst cose dovete exxere dei bastardi figli di droia col pixello pikkolo pedofili terroriSti e AdoraTori di Satana!!!!!11″, quelli che “se non ti piace Spinoza vai a vederti il Grande Fratello o Pomeriggio 5 perchè è chiaro che se non ti piacciono le battute di un post sei un berlusconiano mediocre che guarda Barbara d’Urso”, quelli che “questo post fa cagare dalla prima all’ultima battuta (le uniche due che ho letto)ma non per il fatto che scherza sui morti ma perchè è di pessima qualità. Una volta eravate molto meglio Ah quando c’era LUI i treni arrivavano in orario, si bonificava l’agro pontino, si costruivano città in sette giorni e i post di Spinoza erano bellissimi!”, quelli che ” se il post non ti è piaciuto è perchè solo anime auree come me e gli altri che hanno apprezzato possono capire la genialità di Spinoza. Tu sei un Untermensch e per tanto non potrai mai capire” e, i peggiori di tutti, quelli affetti da sindrome da Caps Lock che”BRUTTI BASTARDI INFAMI NON FATE RIDERE RIDETE DELLE DISGRAZIE ALTRUI SE SUCCEDEVA A UN VOSTRO PARENTE RIDEVO IO SIETE DELLE M E R D E ! ! !”. Per questi ultimi, l’unica cura sarebbe la lobotomia, ma, per colpa dei sentimentalisti come Basaglia, oggi hanno chiuso pure i manicomi.Insomma ogni volta è più divertente leggere i vostri commenti che le battute riportate. Concludo facendovi notare come gli utenti, in media, siano così teneri, così sensibili, dal cuore così grande da partecipare al ridicolo rituale collettivo del lutto ipocrita per un morto sconosciuto finito in tv per poi diventare delle iene rabbiose quando si trovano di fronte una battuta sul morto in questione. Ahhh la coerenza di pancia della massa facebookiana italica…

164 • Moaning Mirtle28 maggio 2012 alle 14.35

hai dimenticato quelli che “Primo!”
quelli che “siete un po’ sottotono!”
quelli che “siete sempre geniali, grazie di esistere”..
in fondo un po’ tutto rientra in delle categorie, bisognerebbe solo stare un po’ più sereni e non farsi prendere male :)

165 • Wittgenstein28 maggio 2012 alle 15.13

Leggo le solite diatribe
Mi aspetto, per vostra coerenza, anche un post sui bambini di Houla
O scegliete prima di postare ?

167 • Ale7928 maggio 2012 alle 22.26

non capisco perché i fanatici spinoziani si offendano se qualcuno non apprezza il post e lo considera sottotono: è forse un’eresia dire che ogni tanto anche i grandi toppano? questione di gusti, ma a me questo post non ha fatto ridere neanche un po’ e lo considero il peggiore dell’anno. non per l’argomento, non faccio moralismi o questioni di etica… semplicemente sono perlopiù battute senza il solito mordente. sottotono e noiose.

169 • Antani Stirispascazzola30 maggio 2012 alle 15.52

I fanatici spinoziani non è che si offendono..si rompono le palle di questi commenti su OGNI SINGOLO post! Allora, “non fanatici spinoziani” , questo sito fa satira su TUTTO, e purtroppo di questi tempi, in Italia, di argomenti ce ne sono fin troppi. Detto questo, OGNI SINGOLO post è “sottotono” per un sacco di gente..non è che è triste, non è che fa cagare..no, è sempre SOTTOTONO. Ergo… AVETE ROTTO LE PALLE!

171 • Alessandro Saletti31 maggio 2012 alle 19.01

Vi dico la verità, questo post mi inquieta parecchio: diverse battute mediocri su un fatto sconvolgente e in fondo una bella pubblicità del vostro ultimo libro… date l’impressione di speculare pure voi sulle tragedie…

Su tutte questa l’ho trovata sgradevole, stupida e fuori bersaglio:

“Ordigno esplode davanti a una scuola intitolata alla moglie di Falcone. Dunque non ce l’avevano con lui!”

Benissimo, puliamoci pure il sedere con due tragedie per fare l’ennesima battuta alla Zelig sul rapporto moglie-marito.

Oh, questa è la mia opinione… adesso sicuramente riceverò risposte piccate se non infastidite; pace, penso che la capacità di indignarsi abbia il medesimo valore umano della capacità di fare buone battute… chi è carente di quale delle due capacità qui dentro???

A.S.

[...] 25 Maggio su spinoza compare un post dal titolo Vieni a brillare in Puglia. Alcune delle battute: Brindisi, bomba esplode davanti a una scuola. Ai miei tempi ci limitavamo a [...]

173 • zio cane5 giugno 2012 alle 12.40

In verità, in verità vi dico, che l’inferno l’ho inventato esclusivamente per i rompicoglioni che vengono qui a scrivere “sottotono” e per gli idioti che scrivono che non si fa satira su certe cose.
Il loro castigo sarà dibattere eternamente se era troppo o troppo poco.
L’obio del limbo è invece riservato a quei quattro sfigati (sempre gli stessi) che scrivono “Primo!”, generalmente fino al commento 25, 30.
Amen!