Spinoza

Un blog serissimo.

La sottile linea gialla

Incidente navale all’isola del Giglio. E cominciano a scarseggiare anche santi e poeti.

Lussuosa nave da crociera naufraga sulle coste italiane. E ora vediamo altri esempi di allegorie.

Pare che la nave si sia avvicinata troppo alla terraferma. A insospettire i passeggeri il cicalino del telepass.

All’improvviso la Costa Concordia si è piegata su un fianco. Poi purtroppo Valentino Rossi…

La dinamica dell’incidente: lo scoglio sarebbe stato colpito nel tentativo di evitare quell’enorme rosa dei venti sulla mappa.

La Costa Concordia percorreva la rotta Civitavecchia-Savona 52 volte l’anno. Prende corpo l’ipotesi del suicidio.

Il dramma è accaduto al momento della cena. Come su qualsiasi traghetto.

Poco dopo mezzanotte la nave si è adagiata su un fianco. Poi ha detto che aveva mal di testa.

Perplessità sull’efficacia dei soccorsi. Molti giubbotti di salvataggio avevano la paperella.

I passeggeri: “Sembrava Titanic, nessuno sapeva cosa fare”. È che nessuno arriva sveglio al finale.

Dito puntato sull’inesperienza dell’equipaggio. Erano tutti al primo naufragio.

“Le scialuppe cadevano sui ponti” ha affermato Eugenio Montale.

Il comandante: “Sulla carta non era segnalato alcuno scoglio”. O almeno non in quella dei vini.

Francesco Schettino nega di essere andato fuori rotta. “Vi dico che per Venezia si fa prima da qui!”

Ricostruita grazie alla scatola nera la manovra eseguita dal comandante: ✕ ☐ ← ↓ → △

Si parla già di “nave maledetta”: la Concordia aveva una fama così cattiva che c’erano scialuppe sulle scialuppe.

Il serbatoio della nave è ancora pieno di gasolio. Ecco il perché di quei Suv che girano in cerchio.

A 30 ore dall’impatto tratta in salvo una coppia di asiatici. Che nel frattempo aveva aperto un ristorante.

Ancora molti i dispersi. Avete controllato a Bari?

La Lega salva Nicola Cosentino dall’arresto. Duro colpo alla credibilità dei Casalesi.

Anche i radicali hanno votato contro. Considerano la camorra una mafia leggera.

Sulle lettere inviate da Aldo Moro trovate tracce di quelle che potrebbero essere le sue lacrime. O lo sperma di Cossiga.

Soldati americani urinano su talebani morti. Colpendo per sbaglio una scuola.

Il filmato mostra chiaramente alcuni marines che urinano su dei talebani morti. Ma attenzione: ruotando il video di 90 gradi accade il contrario.

Gli Usa assicurano che i precetti del Corano non sono stati violati. I soldati avevano bevuto solo birra analcolica.

Arriva il panino che non scade mai. Ha una foto nel menù che ammuffisce al posto suo.

Messico, medico fa cadere il cuore da trapiantare. E comunque 52 palleggi non sono pochi.

“Gli immigrati non sono numeri”, ha dichiarato Coso XVI.

Ricercatori creano sperma in laboratorio. Poverini, non escono mai.

Il responsabile della ricerca sullo sperma si chiama Huleihel. O forse è il suo modo di dire eureka.

* * *

autori: fdecollibus, io c’è, blepiro, jackbass68, cicciorà, serena gandhi, marcellomattioli, miguel mosè, misterdonnie, t3x, negus, iena, cityman, giggi, batduccio, locoangel, biglest, mauro dech, the scare, cani&porci, sisivabbe e lowerome.

immagine: ennekappa.

Commenti

371 commenti a “La sottile linea gialla”

giusto, e se citate Montale allora ci sta pure “naufragar m’è dolce in questo mare” :)

grande quella di Cossiga :) ))

11 • simone16 gennaio 2012 alle 17.57

per favore pensate all’idea di disabilitare i commenti a vita da spinoza?
oppure mi metto io di impegno a rintracciare di persona quelli che scrivono “primo”. e tranciargli le dita.

16 • Antonio V16 gennaio 2012 alle 18.04

Non è ancora arrivato il commento che sì bello ma non all’altezza…

E neanche quello che sulle navi che naufragano non si scherza…

Beh per me siete sempre i migliori, anzi troppo i migliori…

Stupendo, uno dei mogliori
bellissime quelle sul naufragio…

ve ne butto una:
Monti, incontro con Alfano, Bersani e Casini.
Per imparare l’alfabeto bisogna sempre cominciare dall’ABC

Finalmente!
ne era passato di tempo dall’ultimo vero post …
… mi rendo conto che questa volta l’occasione era troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire.

Grazie :-D

19 • Antonello Impagliazzo16 gennaio 2012 alle 18.06

Quando gli errori di ortografia possono creare disastri.
Nella mia ultima lettera all’ Altissimo avevo richiesto che affondasse la cAsta…. :(

20 • Gabriele16 gennaio 2012 alle 18.08

“Arriva il panino che non scade mai. Ha una foto nel menù che ammuffisce al posto suo.”

Oddio, il panino di Dorian Gray? :O

21 • Riccodifede16 gennaio 2012 alle 18.09

Grandi!
Evitare la cazzo di rosa dei venti su tutte.

DarioG quello non è Montale…

22 • Marqo16 gennaio 2012 alle 18.09

“Il filmato mostra chiaramente alcuni marines che urinano su dei talebani morti. Ma attenzione: ruotando il video di 90 gradi accade il contrario.” forse volevi dire 180°??

25 • Mr.Kudasai16 gennaio 2012 alle 18.11

vero, chi commenta “primo” dovrebbe essere bannato a vita e pure chi propone battute orrende tipo quella qua sopra…

La dinamica dell’incidente: lo scoglio sarebbe stato colpito nel tentativo di evitare quell’enorme rosa dei venti sulla mappa.

Magnifica! :D

28 • tinki16 gennaio 2012 alle 18.16

@Marqo:no, a meno che i talebani non siano esperti in levitazione sono proprio 90°….

29 • SailorAldo16 gennaio 2012 alle 18.19

Pare che durante la collisione, si stessero consumando quantità incredibili di spaghetti allo scoglio.

Pare che durante la cena una coppia di sposi stesse affermando: “il nostro matrimonio sta naufragando”.

Dalle prime indiscrezioni dei clienti, sembrava che l’organizzazione facesse comunque acqua da tutte le parti.

30 • straccameriggi16 gennaio 2012 alle 18.22

@22 Marqo: no, perché con la rotazione di 180° i talebani penzolerebbero dall’alto come marionette, mentre con la rotazione di 90° si invertono solo i ruoli degli attori del video… certo poi ci sarebbe da ricalcolare il coefficiente angolare della parabola disegnata dall’urina, ma ai fini della battuta (bellissima) non credo sia influente! :)

Bravi tutti ragazzi, davvero, ma io voto cityman e la carta dei vini! E’ da quando l’ho letta nel forum che ce l’ho nel cuore!

34 • Riccardo Bof16 gennaio 2012 alle 18.30

Stupenda l’immagine, ottima la prima, geniale lo sperma di Cossiga, stratosferica quella di Coso XVI (tutti qui in aula studio si sono voltati, a guardarmi ridere da solo)..
peró alcune non mi sembrano veramente meritevoli di essere pubblicate.. sará che non le capisco.. mah!

un’ultima cosa: mi sono perso un post, che non c’é nulla su Lele Mora e il suo tentato suicidiO?

41 • Patrarco16 gennaio 2012 alle 18.54

Personalmente trovo NON divertente quella dove si tira in ballo Valentino Rossi. Nel senso che il riferimento è sbagliato, se confrontato agli eventi.

Tra l’altro questo riferimento si potrebbe usare per qualsiasi argomento, fino a farlo diventare un tormentone.

Se poi ad altri fa ridere buon per loro.

Da spellarsi le mani quella su Cossiga!

Tutte belle, ma la più inaspettata e divertente per me (che mi era sfuggita)è quella dei SUV che girano in cerchio. :) )) Grande Batduccio.

ahahahaah. Aubergine, creso che sul post della concordia fare una selezione era un incubo, abbiamo scritto di tutto :D

45 • stefano16 gennaio 2012 alle 19.00

@marquo: ora hai capito perche la tua ragazza ti dice che devi metterla a 90° e non a 180°? confondi le cose!

46 • kelinusau16 gennaio 2012 alle 19.15

..troppo..ci fate aspettare troppo:

giggi “coso XVI” da oscar,

i palleggi di jackass stupenda

48 • Claudio16 gennaio 2012 alle 19.25

Grandissimi!
(tranne che per quella “su Rossi”. So che non si dovrebbe dire e che tutto è opinabile, ma mi ha fatto un po male leggerla.)

49 • Flavio16 gennaio 2012 alle 19.28

1-Messico, medico fa cadere il cuore da trapiantare. E comunque 52 palleggi non sono pochi.

2-Il comandante: “Sulla carta non era segnalato alcuno scoglio”. O almeno non in quella dei vini.

3-Pare che la nave si sia avvicinata troppo alla terraferma. A insospettire i passeggeri il cicalino del telepass.

51 • gingillo5016 gennaio 2012 alle 19.33

Bravi e tosti come sempre. Ogni volta che mi “scontro” con voi ne esco piegato su un fianco dalle risate.

58 • Letizia16 gennaio 2012 alle 20.12

Inaffondabili! Ma quella dei disegnini di giggi non l’ho capita davvero davvero…

Bellissimo tutto il post, una cagata quella su Rossi… e non sono uno di quelli che caga il cazzo con “su questo e quest’altro non si scherza”… semplicemente, non mi ha fatto ridere, mi è puzzata tanto di sfregio.
Quella su Cossiga è un capolavoro :D

61 • GiovaCalabro16 gennaio 2012 alle 20.34

Classifica:
1)Sulle lettere inviate da Aldo Moro trovate tracce di quelle che potrebbero essere le sue lacrime. O lo sperma di Cossiga.
2)All’improvviso la Costa Concordia si è piegata su un fianco. Poi purtroppo Valentino Rossi…
3)Il serbatoio della nave è ancora pieno di gasolio. Ecco il perché di quei Suv che girano in cerchio

Complimenti anche agli altri che non sono arrivati nei primi 3 posti, ma che hanno contribuito ad un grande post!

69 • Sid Implorius16 gennaio 2012 alle 20.53

L’impatto è avvenuto durante la cena, come prima portata sono stati servite linguine allo scoglio.

@Letizia mi riferivo a quella delle lacrime :)
Comunque… questi forse sono un po’ più familiari:
△ ✕ ☐ ◯

Ciao :)

73 • Redrain16 gennaio 2012 alle 21.31

Naufrgio della Costa, avviso di garanzia inviato all’enoteca che vendette la bottiglia.

74 • Claire16 gennaio 2012 alle 21.35

:D questa volta mi sono piaciute tutte! si puo’? :-O
e grazie per quella sui ricercatori: domani anzi stasera ci tormento i colleghi: yak! yak! yak!
ps: ci fate aspettare troppo :P

78 • reset16 gennaio 2012 alle 22.06

…quella riguardante Valentino Rossi fa cagare non fa ridere ed è a mio parere abbondantemente fuori luogo.

79 • gingillo5016 gennaio 2012 alle 22.07

@Giggi
Letizia aveva “letto” bene. Lo stronzo non sei tu, sono quelli come noi che ti fanno i complimenti.

E’ parecchio che non commento ma vi leggo sempre …Tutte strepitose e “cattive” al punto giusto…Quella dei suv che girano in cerchio è la migliore per me…mentre quella di Rossi non l’ho capita…..se qualcuno me la spiega per favore….

82 • paolo16 gennaio 2012 alle 22.27

complimenti a tutti per l’intelligenza ed il buon gusto.
davvero complimenti per lo spirito di merda di tutti quelli che hanno scritto qualcosa. d’altra parte queste teste non possono avere un cervello dentro, ma solo della gran merda!!!!!

86 • Banda della Bandana16 gennaio 2012 alle 22.42

Certo che ci vuole la vostra faccia tosta per scherzare su una tragedia come questa! Come fate a non capire che per disincagliare quel chiattone s’inventeranno un intervento statale che senz’altro farà rivalsa sui contribuenti? Per fortuna non pago le tasse ma le amo veramente.

87 • theScare16 gennaio 2012 alle 22.54

Confermo l’impressione di t3x, ottimo post! Naturalmente, anche il mio, é un commento del tutto disinteressato :D

88 • gingillo5016 gennaio 2012 alle 22.56

Giggi, diciamo che anche nel cinismo delle battute ci vuole un’eleganza. E reputando quella di Spinoza una “squadra”, ritengo (mi auguro non mi taccia di bacchettone) che non si sborra sui compagni meno bravi.

89 • Daniele16 gennaio 2012 alle 22.56

Tutto bello, però davvero pessima quella su Rossi, mi chiedo come possa essere stata inclusa post.

Capolavoro quella sulla rosa dei venti!

91 • Fiabatek.16 gennaio 2012 alle 23.04

dimenticavo, strepitosi :)
anzi, mi dispiace che non siano tutte sullo stile di quella di rossi o di cossiga.

@gingillo50: no, ma non sto cercando scuse… è che davvero non capisco cosa avrei detto di male o di offensivo nei commenti…

95 • gingillo5016 gennaio 2012 alle 23.30

@Giggi.
Ti credo. Sono io che ho “letto” male la tua battuta e son partito in quarta, sbagliando ovviamente. E quindi non posso che rinnovarti le scuse. Una cordiale buona notte.

98 • Chiara16 gennaio 2012 alle 23.53

A Mary #80: prova a ripensare alla telecronaca del moto gp in cui e’ morto simoncelli……
E’ per questo che e’ triste….

99 • Misterodonte16 gennaio 2012 alle 23.54

Quella sulla nave sono per lo più pessime! Cazzo che calone. Alcune decenti, buone quella “scialuppe su scialuppe”, segue quella dei suv.

Poi ci si riprende un pochino con altri argomenti ma nemmeno troppo. Si salvano (alcune anche alla grande)”mafia leggera”, un pò anche “video 90 gradi” e i palleggi

100 • gianbuchi17 gennaio 2012 alle 0.10

Bellissimi post, ottima selezione! E quella battuta con Vale Rossi, cazzo, cattiverrima…

101 • daddy17 gennaio 2012 alle 0.34

IPOCRITI quelli che si offendono per la battuta su Rossi.
Scherzare sui morti della Concordia va bene per loro? Probabilmente sono morti anche dei bambini: ve ne fottete?

Io sono per sdrammatizzare tutto…

Post secondo me eccezionale.
Mi accodo a daddy, è pazzesco che molti non abbiano gradito la battuta su Rossi e invece si siano sbellicati su quelle della tragedia navale.
Cioè scherzare su Simoncelli è offensivo e farlo su dei morti affogati va bene? Mah.
Comunque a me son piaciute tutte, grandi!

104 • Jackbass6817 gennaio 2012 alle 3.05

Ottimo post, a parte quella su Valentino Rossi…l’ho trovata volgare e gratuita…e pensare che l’ho scritta io.
In compenso mi sono rifatto con quella dei palleggi, che ridicolizza il tragico momento di un uomo che vede quasi svanire il sogno di un trapianto di cuore.
Un bacio a tutti i miei maestri/ispiratori su Spinoza…è solo grazie a voi che sono diventato la merda che sono…pensate, 4 anni di Facebook e mai un avatar che non fosse una mia foto…speriamo non porti sfiga!

105 • Jackbass6817 gennaio 2012 alle 3.16

P.S. Un statua d’oro al genio di ennekappa ed al piano di evacuazione di Escher!!! :-D

106 • Tancredi17 gennaio 2012 alle 3.25

Ma sta voglia di metterci sempre dentro la battuta che deve per forza disgustare?
Ma chi siete, Sara Tommasi che si alza la gonna appena vede i fotografi?
Si, si ride sempre con voi e anche bene, per carità.
Ma state diventando dei morti di fama

107 • Jackbass6817 gennaio 2012 alle 4.14

Sara Tommasi che si alza la gonna non è proprio il classico esempio di ciò che mi disgusta…magari Schifani che si fa uno shampoo…ma anche senza shampoo…

108 • gunes&roses17 gennaio 2012 alle 7.57

Naufragio Concordia, Mara Venier e Lamberto Sposini ringraziano: hanno riempito il palinsesto delle prossime 3500 puntate.

Quanta ingiusta ironia per un povero comandante sulla cui rotta qualcuno ha piazzato uno scoglio a sua insaputa… senza nemmeno prendersi la briga di tracciare una X sulle carte nautiche. Non vedete che e’ una vittima delle multinazionali dello Scoglio pret-a-porter?

mi spiace, ma l’avvocato di schettino stavolta vi ha superato:

“Addolorato e turbato ”e tuttavia confortato dalla consapevolezza di aver mantenuto, in quei frangenti, la lucidità necessaria per attuare una difficile manovra di emergenza che, conducendo la nave su un basso fondale, ha di fatto salvato la vita di tante persone”. Cosi’ il legale di Francesco Schettino ha trovato il cliente.”

peggio di questa poteva solo provare con “è il cugino di mubarak”

112 • nonmiviene17 gennaio 2012 alle 8.56

Naufragio Concordia, Mara Venier e Lamberto Sposini ringraziano: hanno riempito il palinsesto delle prossime 3500 puntate.
Marco Liorni era sulla nave!

113 • francesco17 gennaio 2012 alle 9.04

Preghiere esaudite: “…affonda la cAsta! buon dio, avevo chiesto affonda la cAsta…”

115 • CoRRADO17 gennaio 2012 alle 9.45

Quella su Valentino Rossi mi fa cacare!Va bene scherzare sui morti della Concordia che non li conosco ma Sic e Vale sono famosi e li ho visti in TV! E’ di cattivo gusto, stronzi! :-)

E poi: non fate più ridere come ai vecchi tempi. quelli de “L’elogio della follia”.

E poi: Primo! Primo! Primo!

Il problema della battuta con Rossi non è “sui morti della Concordia si può scherzare, su Rossi e il Sic no”.

Il problema è che 1. non c’entra nulla, è gratuita e fuori luogo e 2. è di una banalità imbarazzante, non ha alcun senso.

C’erano tantissime altre battute nel forum che sono state scandalosamente escluse per far spazio a questa che tira in ballo senza alcun motivo un evento completamente avulso dal contesto del post, ad esempio:

“Difficoltà per evacuare la nave. Problema risolto appena si è sparsa la voce che la GdF stava per salire a bordo.”

“Incagliata nave da crociera Costa. Collisione con una Italia alla deriva.”

“Isola del Giglio: incagliata nave da crociera Costa, tre morti. Che è sempre meglio che sbarcare a Savona.“

121 • gladian7217 gennaio 2012 alle 10.28

Scoperta la causa del disastro della Costa Concordia. Pare che il comandante stesse navigando con Internet Explorer..

122 • Danilo altro17 gennaio 2012 alle 10.52

Commento 50: quella sui cinesi non fa ridere. è razzista e basta.

A me sembra una fantastica battuta:
l’originale dice “asiatici”, non cinesi;
non sono cinesi, ma coreani.

Fantastico Michele!!!

123 • Luca B.17 gennaio 2012 alle 10.52

La più fica è quella sulla dipartita di Melandri.
Anche quella sullo sperma di hitler, non è male.

124 • caronte17 gennaio 2012 alle 10.55

Alla coppia di sposini coreani avevano promesso “un viaggio di nozze indimenticabile”

128 • svolta elettrica17 gennaio 2012 alle 11.31

Non è che qui sventolando la bandiera della satira libera che non teme niente e nessuno alla fine si ripiega su sbocchi comici tiratissimi o scontati (Valentino Rossi, gli asiatici ecc.)?

Un dubbio, ve lo lascio.

Kuz: “c’erano tantissime altre battute nel forum che sono state scandalosamente escluse per far spazio a questa che tira in ballo senza alcun motivo un evento completamente avulso dal contesto del post”

Al di la che non si può contestare la selezione delle battute, giacchè viene fatta da persone e non in base a un ricettario, spesso la vis satirica di una battuta è proprio la decontestualizzazione. Personalmente è una tecnica che apprezzo molto,sicuramente più raffinata dei soliti banali giochi di parole.

Ma non è questo lo spazio per parlarne, sul forum ci sono sezioni adatte per proseguire.

132 • misterdonnie17 gennaio 2012 alle 11.49

Giggi, city, serena, jack… piaciute davvero tante. Nota di merito anche per thescare sul video che ruota: mi era sfuggita, piacevolissima sorpresa :)

sciam’ a dritta ;)

MrD

135 • Caterina17 gennaio 2012 alle 12.28

4000 persone, 6 morti e 29 dispersi. Questi barconi sono sempre piu’ resistenti.

136 • CoRRADO17 gennaio 2012 alle 12.50

Chissa com’è il punto non è MAI che sui morti sfigati si può ridere e su quelli famosi no. C’è sempre qualche ragione legata alla Satira (con la S maiuscola).
La battuta è “fuori luogo” rispetto a cosa? E’ un elenco di battute non un bilancio aziendale.
E’ “gratuita e tirata” ? E allora non si ride mica ci si scandalizza e si parla di “cattivo gusto” o no?
A me è piaciuta: cattiva, decontestualizzata (o spiazzante se si preferisce) fa incazzare gli ipocriti.

137 • CoRRADO17 gennaio 2012 alle 12.56

Proseguo l’operazione simpatia.
Ma sui cinesi non si può più far battute perchè “è razzista” o perchè non è politically correct?
lo chiedo perchè battute analoghe su altri “gruppi” son state fatte senza suscitare commento alcuno (tranne, forse, quelle sui veneti durante l’alluvione)

138 • triskel17 gennaio 2012 alle 13.01

C’è qualcun altro che ha in serbo per noi una battuta con ‘linguine allo scoglio’?…ebbbastaaaa

139 • Fiabatek.17 gennaio 2012 alle 13.08

anch’io son d’accordo. sui cinesi non si scherza, sennò dopo chi ci paga i debiti dello stato?

141 • Sauro17 gennaio 2012 alle 13.23

Il comandante della nave che sta imbarcando acqua tranquillizza i passeggeri.
Alle richieste della capitaneria di porto dice che è un problema da nulla.
Quando la nave affonda si è già messo in salvo abbandonando passeggeri ed equipaggio.
Mi ricorda qualcosa…
P.S. Non è mia,l’ho letta sul “Il Fatto Quotidiano”

143 • Mario17 gennaio 2012 alle 13.33

@ triskel:
(per i cinefili: non sono linguine, sono spaghetti)
Tutti gli spaghetti allo scoglio e ai passeggeri niente.

144 • LVIX17 gennaio 2012 alle 13.37

Quoto Triskel. Per le 49 battute fatte sulle linguine allo scoglio si configura il reato di concorrenza sleale e sono altresì irrispettose verso gli asiatici che hanno aperto il ristorante a bordo.

147 • Gambit17 gennaio 2012 alle 13.55

Ma come si fa a scandalizzarsi su quella di Rossi?
Cattiva? Sicuro!
Ma se non piacciono le battute cattive non si viene a leggere Spinoza!
Anche a me è spiaciuto per Simoncelli, esattamente come mi è spiaciuto per tutti quelli della nave, ma se si cominciano a mettere questi limiti andiamo a vederci il Bagaglino…

150 • GEPPO17 gennaio 2012 alle 14.27

schettino in carcere è guardato a vista : sembra che che almeno di nodi sia esperto

152 • triskel17 gennaio 2012 alle 14.49

Quella sugli asiatici è vagamente razzista, sicuramente non satirica, ma cazzo mi ha fatto morire dal ridere.

153 • anonymous17 gennaio 2012 alle 14.51

@ giustino: si riferisce al ritrovamento a bari dello studente cercato a pescara..credo!

155 • anonymous17 gennaio 2012 alle 15.06

tutti d’accordo, Schettino è l’unico responsabile: il Pomo della Concordia!

156 • Gwendalyne17 gennaio 2012 alle 15.19

Vi seguo sempre con piacere, ma questa volta trovo che la battuta su Valentino Rossi avreste potuto davvero risparmiarvela: facesse ridere, almeno. D’altronde leggo che c’è chi si è addirittura sbellicato, e ciò dimostra quanto sia soggettivo il senso dell’umorismo…

157 • Luca17 gennaio 2012 alle 15.20

Io la prima l’avrei messa giù così:
Incidente navale all’isola del Giglio. E già scarseggiavano santi e poeti.

Poi non ho capito quella del mal di testa, qualcuno me la spiega?

158 • Marco17 gennaio 2012 alle 15.34

- “Come si chiama il comandante in seconda?”….
- “AJE……AJEJE…..AJEJE BRAZORF..”

159 • Joe Guareschi17 gennaio 2012 alle 15.45

Qualche anima pia può illuminarmi sulla battuta di Iena sul Montale?
Il busillis mi contrisce e mi perplime.

160 • Andrea Bruni17 gennaio 2012 alle 15.51

‎”comandante.. deve risalire sulla nave.. vada a prua! ”
“.. qual’è la prua??”

161 • jpol17 gennaio 2012 alle 15.52

Gira voce che la Concordia fosse stata varata dalla Serbelloni Mazzanti vien dal Mare

162 • Ale6817 gennaio 2012 alle 16.10

Italia patria di santi, poeti e navigatori. Don Verzè, Moccia e Schettino. Cazzo, un doppio scotch per favore!

163 • triskel17 gennaio 2012 alle 16.16

@Marco – 158

Ahahah…è vero, anch’io ho avuto la sensazione che si stesse inventando un nome qualsiasi!…

@ t3x

Mi deve essere sfuggita la satira nella battuta di Rossi allora… Io la satira ce la vedo di più per esempio in un’altra battuta che non è stata selezionata:

“Naufragio all’isola del giglio: tre morti e 70 dispersi. Troppi per poter entrare tutti nella foto del profilo.”

…che potrebbe benissimo essere un velato riferimento alla stessa vicenda del Sic, quando molti utenti di facebook come in tante altre occasioni avevano appunto messo una sua foto come immagine di profilo, senza tuttavia scadere in pseudo-umorismo di bassa lega, ma al contrario sfoggiando una potenza comunicativa di rara raffinatezza.

Quella sarebbe satira degna di essere considerata tale e soprattutto degna di Spinoza.

Non vedo la necessità di proseguire sul forum (non sono neanche iscritto), volevo solo commentare quella che secondo me è una brutta caduta di stile, seppur limitata a quell’unica battuta.

Poi sono d’accordo che la decontestualizzazione può essere una forma alternativa di creatività, ma continuo a ritenere quella battuta e la sua selezione davvero troppo forzate e senza senso.

166 • Chiavico17 gennaio 2012 alle 16.36

Costa Concordia: le azioni di salvataggio non si fermano ma le ricerche sono disperate. Non riescono a trovare il bocchettone per carburante.

167 • Luca B.17 gennaio 2012 alle 16.43

E pensate se al posto della nave ci fossero stati degli incoscenti incompetenti alla guida di uno stato.

168 • viviana17 gennaio 2012 alle 17.01

Bossi: “Non avevo capito che il famoso ordine di B: “Salva C!” si riferiva a Cosentino. Credevo che parlasse della Concordia”

170 • Federiqua17 gennaio 2012 alle 17.15

“quando molti utenti di facebook come in tante altre occasioni avevano appunto messo una sua foto come immagine di profilo, senza tuttavia scadere in pseudo-umorismo di bassa lega, ma al contrario sfoggiando una potenza comunicativa di rara raffinatezza.”

e soprattutto originale!

Tutte belle comunque, gran post!

172 • Davide17 gennaio 2012 alle 17.25

Schettino = Zapp Brannigan
Dimitri ? = Kiff Kroker
Trovate e evirate i 4 coglioni dei primi commenti

173 • Trudi17 gennaio 2012 alle 17.30

Dalla telefonata: “Schettino torni a bordo e vada a prua!” Schettino: “In che senso prua?”

175 • viviana17 gennaio 2012 alle 18.02

Mi è venuto un dubbio:
ma questo Schettino il diploma da capitano l’avrà mica preso alla Scuola Elettra?

176 • cayenna17 gennaio 2012 alle 18.11

Sarà perché ho sempre odiato matematica e geometria, ma continuo a non capire quella con triangolo e quadrato…

180 • Stevebur8717 gennaio 2012 alle 18.52

“Basta poco per farla scivolare nell’abisso”. E stavolta non è colpa di Standard & Poor’s.

La più carina è quella di Trudi: Dalla telefonata: “Schettino torni a bordo e vada a prua!” Schettino: “In che senso prua?”

ahahahah

183 • FabioS17 gennaio 2012 alle 20.40

“Sembrava il Titanic”: mi sarei preoccupato di più se fosse sembrato lo Zeppeling…

185 • Barbottina17 gennaio 2012 alle 21.22

All’improvviso la Costa Concordia si è piegata su un fianco. Poi purtroppo Valentino Rossi…
PESSIMA!

186 • vecio201217 gennaio 2012 alle 22.30

schettino: deve averla combinata proprio grossa se neanche PDL e Lega lo difendono

188 • checheche17 gennaio 2012 alle 23.15

“schettino torni a bordo, è un ordine”
“si, Maaaa….mò salgo…chi segna vince”

189 • massimo17 gennaio 2012 alle 23.20

questa volta commento per criticare quelle su Valentino Rossi (di pessimo gusto per me… avevo criticato a suo tempo anche nonciclopedia per i post su Simoncelli) ed anche quella di Bari

190 • Baorozzo17 gennaio 2012 alle 23.48

Affonda nella cultura media dell’italiano il comportamento misero di un comandante piccolo che costa all’italia e agli italiani una figura brutta.
Fortuna che se ne è andato prima! (o no?)

191 • Lolls17 gennaio 2012 alle 23.49

Quell’enorme rosa dei venti :)

A me sono piaciute praticamente tutte. Anche quel Valentino Rossi che è sbucato all’improvviso.

Clap clap generale

193 • RAEL18 gennaio 2012 alle 0.35

Semplicemente meraviglioso! Battute acide, amare corrosive, oggettivamente non pesanti e non offensive nei confronti delle vittime della tragedia, piene (come sempre) di spunti di riflessione… le ho assaporate con gran piacere! Anche le battute su altri argomenti sono geniali. Quella sullo sperma di Cossiga, sui palleggi del cuore, sugli immigrati che non sono numeri e sulla birra analcolica sono maginifiche! Ragazzi siete in formissima! Ps: non capisco perchè dicano che la battuta sugli asiatici è razzista, si limita a prendere in giro uno stereotipo culturale!

194 • Stevebur8718 gennaio 2012 alle 1.52

Nuovi dettagli emergono dalla vicenda.
E senza l’intervento dei sommozzatori.

196 • eleutreio Manganese18 gennaio 2012 alle 8.02

io vi amo

il comandante De Falco a tutto tondo: “Marchionne……ma cosa fa?! risalga subito su quella 500 cazzo!”

201 • aftonbladet18 gennaio 2012 alle 11.08

Bruttissima la battuta di misterdonnie riportata ad inizio pagina…si sottinitende così che De Falco e Schettino a ruoli invertiti si sarebbero comportati nello stesso modo? Nessuno di noi ha elementi per giudicare De Falco, mentre ne abbiamo per giudicare Schettino. Da casa ognuno può dire ciò che vuole, ma se sei il comandante NON PUOI scendere a terra. Inoltre si è dimostrato un gran vigliacco. Io faccio parte di quell’Italia che da casa parla eccome, ho un cervello per pensare e lo uso. Ricordando che anche chi fa battute non si trova sulla nave che sta affondando.

la battuta con valentino rossi più che essere fuori luogo non fa proprio ridere.

voto 10 al panino gray!con foto che invecchia ahahaha

203 • lucio18 gennaio 2012 alle 11.45

@201

Per contro io la trovo forse la migliore…

Mi associo a chi pensa che quella su Valentino non sia bella…
…ma dopo tante polemiche trovo fantastica la “schiacciata”
del commento 134.

SECONDO!

204 • Luca B.18 gennaio 2012 alle 12.10

Trovo davvero inqualificabile la battuta su Marco Simoncelli, manco si trattasse d’un barbone morto per il freddo! Comunque, passiamoci sopra.

205 • Brigante Lucano18 gennaio 2012 alle 12.13

Complimenti innanzitutto a Ennekappa.
Nel complesso bel post.
Bravi come sempre!!!

(sia in Italia che all’estero il parallelo fra l’ex comandante della nave e l’ex primo ministro a tempo perso è scontato; come fra la nave e il paese; il capro è una necessità sociale ma dobbiamo essere consapevoli che nei posti di responsabilità ci sono degli irresponsabili, a tutti i livelli)

206 • CoRRADO18 gennaio 2012 alle 12.40

@Luca B. anche tu sei un fottuto genio

@Brigante Lucano
ti assumi tu la resposabilità di queste tue affermazioni? :-)

207 • Gino18 gennaio 2012 alle 12.47

il comandante è un idiota e su questo non c’è dubbio però l’inchino della nave ora gli è venuto alla grande, ammettiamolo.

209 • CoRRADO18 gennaio 2012 alle 13.28

@aftonbladet
Non so cosa intendesse misterdonnie ma io non ho interpretato la sua battuta come una critica a De Falco ma ai patetici tentavi dei mezzi di comunicazione di farne un “eroe” un simbolo dell’Italia eroica per riscattare la figuraccia di Schettino.
Italia eroica che esiste solo nelle nostre fantasie di provinciali frustrati dato che l’evidenza dimostra che gli “eroi” De Falco o Farina sono solo persone che fanno il loro lavoro onestamente e all’estero non farebbero notizia.
Lo stesso De Falco si è sottratto alla pantomima affermando che non a fatto nulla di eroico, stava solo facendo il suo lavoro.
PS
De Falco ha ovviamente tutta la mia stima.

210 • Luca B.18 gennaio 2012 alle 14.41

@CoRRADO grazie, ma non aspettarti riconoscenza, il barbone morto aveva addosso solo qualche spicciolo.

211 • Davidgnomo18 gennaio 2012 alle 15.03

… e comunque attenzione a fare battute razziste sui cinesi : non vorrei mai che vi ritrovassero impiccati in un casolare fra un paio di settimane …

212 • aftonbladet18 gennaio 2012 alle 15.05

@CoRRADO: la battuta paragona De Falco a chi se ne sta al calduccio di casa sua sparando sentenze. Gente che sta sui maroni parecchio anche a me, De Falco in questo caso si è comportato come si deve, incazzandosi pure, come capita spesso a molti di noi quando ci si trova di fronte a ingiustizie plateali come questa (che oltretutto è sfociata in tragedia). Ecco spiegato il motivo per cui De Falco in brevissimo tempo è diventato un eroe senza motivo, dato che ha solo fatto il suo dovere. Dovere a cui in Italia non siamo più abituati, da qui il vederlo come un eroe.
Ecco perchè trovo sbagliatissimo il meccanismo De Falco = Italia vera = gente che parla da casa.

Per una volta che durante una delle (troppe) tragedie della nostra storia si trova una persona che SA quello che deve fare e lo FA senza se e senza ma, renderlo oggetto di una battuta che va a colpire la saccenza da divano mi sembra fuori luogo.
(battuta che, in altro contesto o soggetto sarebbe un capolavoro, bisogna riconoscerlo)

22 • Marqo • 16 gennaio 2012 alle 18.09:
in assoluto la battuta più bella!
AAHAHAHAHHAHAHA

214 • CoRRADO18 gennaio 2012 alle 17.14

@aftonbladet
Ok capisco il tuo punto, però personalmente non l’avevo proprio percepita in quei termini.

216 • Tiziana18 gennaio 2012 alle 21.07

Salve! E’ la prima volta che scrivo, anche se sono un’assidua frequentatrice del blog.
Voglio fare i complimenti a tutti: credo che riuscire a fare delle freddure, battute o come si vogliono chiamare, in modo così incisivo ed efficace, sia dimostrazione di grande intelligenza e bravura! E’ vero, alcune volte le battute sono un po’ “infelici” (vedi quella su Valentino Rossi), ma è ricompensata dalla genialità di molte altre.

Complimenti a tutti e grazie di esserci: ci regalate un modo per ridere dei nostri guai(fondamentale per sopravvivere e vivere meglio) e un punto di vista diverso per guardare la realtà

218 • wuoz18 gennaio 2012 alle 22.45

Sto rivalutando Schettino: se tutti i croceristi erano come quelli presenti a Porta a porta, ha fatto bene a cercare di eliminarne qualcuno.

[...] La sottile linea gialla Incidente navale all’isola del Giglio. E cominciano a scarseggiare anche santi e poeti.Lussuosa nave da crociera naufraga sulle coste italiane. E ora vediamo altri esempi di allegorie.Pare che la nave si sia avvicinata troppo alla terraferma. A insospettire i passeggeri il cicalino del telepass.All’improvviso la Costa Concordia si è piegata su un fianco. Poi purtroppo Valentino Rossi…La dinamica dell’incidente: lo scoglio sarebbe stato colpito nel tentativo di evitare quell’enorme rosa de… [...]

221 • cayenna19 gennaio 2012 alle 2.17

@giggi
Grazie! Anche a nome di tutti coloro che, come me, non hanno mai avuto a che fare con una Playstation…

222 • Andrea19 gennaio 2012 alle 5.43

Mi permetto di fare una riflessione. Il caro eroe dei miei stivali De Falco erano anni che sapeva che quella prassi del saluto fosse in uso anche in considerazione del fatto che ogni nave commerciale è costantemente oltre che controllata anche tracciata. È vergognoso che pur sapendolo nn abbia mai fatto e detto nulla ed ora si prenda anche dei meriti! Sono un marittimo e lavoro in sala macchina e li sotto sono ci sono ancora dei miei colleghi.

223 • aftonbladet19 gennaio 2012 alle 8.44

@ 222 andrea: Sei un marittimo? Bene magari puoi spiegare una cosa che non capisco: se quella del saluto era una prassi (e sarà successa tante altre volte) come mai questa volta la nave è andata a sbattere contro gli scogli? Quegli scogli mica saran venuti fuori una settimana fa? Non è che la prassi del saluto si può fare ad una distanza di 100-200 m. maggiore ed è più sicura tanto ti vedono lo stesso? Grazie.

225 • daniele19 gennaio 2012 alle 11.35

@Fiabatek. • 16 gennaio 2012 alle 23.03

non è razzismo. è capitalismo babies

ok forse non è razzismo.. ma se il binomio cinesi-ristoranti non è ancora diventato un tormentone su spinoza.it di certo lo è diventato nel mondo reale. battuta banalissimissima e che “puzza un pò” (di fritto?)
;-)

Shettino ha avuto “… la lucidità necessaria per attuare una difficile manovra di emergenza che, conducendo la nave su un basso fondale” il problema è che sta manovra è iniziata a Civitavecchia!

schettino abbandonò la nave dopo averla fatta quasi affondare mentre al fianco aveva una ragazza moldava. alfano attento, questo ti scalza!!

231 • triskel19 gennaio 2012 alle 15.56

‘Durante la collisione si stava consumando la cena: spaghetti allo scoglio.’

Questa è sicuramente la migliore! E poi originalissima!!

232 • Egnatio19 gennaio 2012 alle 16.13

Si d’accordo, tutti pro De Falco, ma se è vero che la concordia faceva 52 “inchini” l’anno magari qualcuno alla capitaneria (De Falco) poteva anche fare dei richiami, proteste ufficiali… insomma il proprio dovere (CAZZO!)
S’aspetta sempre troppo a chiudere la stalla!
Iersera dalla Gruber (8:30) De Masi ha provato a dirla questa cosa ma la Lilly ha mandato la pubblicità “Ne riparliamo subito dopo” ha detto ma poi il discorso non l’hanno ripreso!
Schettino è un mediocre e ha tutte le responsabilità, ma quanta ne ha chi ce l’ha messo e chi non l’ha vigilato?

PS
Ho riso molto di tutte :-)

235 • marcofurbo19 gennaio 2012 alle 17.12

Bo? Sarà ma su Spinoza trovo sempre più battute sforzate e poco divertenti. Anche ‘sto blog sta andando a putt.ane.. E non c’è più MdS..

L’ avvocato di Schettino dice che con la sua manovra ha salvato la vita di migliaia di passeggeri.
In realtà, malgrado tutto, migliaia di passeggeri sono riusciti a salvarsi da Schettino.

240 • misterdonnie19 gennaio 2012 alle 19.59

Leggo ora il (civile) botta e risposta di CoRRADO e aftonbladet. Due cose a tal proposito:

1) aftonbladet: in effetti, quando ho divulgato la battuta su fb e su twitter, la prima cosa che ho tenuto a precisare è che anche io, ovviamente, l’avevo scritta comodo comodo da casa. ;)

2)La battuta NON paragona De Falco a chi sta a casa sua al calduccio a sparare sentenze, ma rigira l’esaltazione (assurda) del comportamento di De Falco sublimata da quell’ “È lui l’Italia vera” (che campeggiava sulla homepage di Repubblica.it) rivoltandola contro un popolo (di cui sono il primo a far parte) che troppo spesso, sempre, si fa imboccare le verità. Meglio se ultrasemplificate: il buono, il cattivo, l’eroe, il vigliacco e così via… Perché è molto comodo così, i giudizi richiedono molto minore sforzo, le coscienze si lavano molto più velocemente. E infatti quel “da casa” era più da intendersi a livello mentale che fisico.
Per questo, quando tu scrivi “Ecco perchè trovo sbagliatissimo il meccanismo De Falco = Italia vera = gente che parla da casa” a mio parere sbagli tu, perché il meccanismo De Falco = Italia vera non l’ho mica stabilito io… ho semplicemente ribaltato quell’accostamento, sottolineando quale sia per me l’Italia vera (in buona prevalenza). De Falco, la sua collocazione al momento della tragedia, sono solo elementi accidentali, la miccia.

Ecco, poi personalmente posso dire che mi trovo in toto d’accordo con Egnatio (#232) ma questo è un altro discorso. La battuta, ripeto, non era su De Falco.

Mi piace infine citare un’ottima battuta di abkualcosa: “Ha fatto prima Schettino ad abbandonare la nave Costa, o la Costa ad abbandonare Schettino?”.
Ecco, non sarebbe stato male se la quasi totalità dei mezzi d’informazione avessero dedicato un quinto del tempo che hanno dedicato alla telefonata De Falco-Schettino, ad andare ad attaccarsi ai maroni dei vertici dell’azienda o magari a chiedere alle stesse autorità marittime di cui De Falco fa parte perché certe prassi non venivano stroncate.
Il problema è che, appunto, noi siamo i primi a cui va spesso bene così.

242 • Egnatio19 gennaio 2012 alle 20.27

L’ho visto ora su blob una frazione di secondo e non ci volevo credere!
Grazie della conferma 237manco dal giglio!

@misterdonnie 240, prima o poi quello che Schettino e la Costa si son detti verrà fuori e oltre a lui qualcun altro finirà in galera!

243 • gingillo5019 gennaio 2012 alle 20.33

@Misterdonnie. Il tuo “messaggio” era chiaro. Ma poi dici che “non sarebbe stato male se la quasi totalità dei mezzi d’informazione….” dimenticando che ora sono totalmente “occupati” dalla presenza della moldava a bordo così come lo erano per la presenza di Ruby a Palazzo Grazioli senza accorgersi (?) che la nave stava affondando. E il dramma, o il problema come tu lo chiami, è che a noi (e a loro) continua ad andar bene così.

244 • Luca19 gennaio 2012 alle 22.00

Le scuse del capitano….
….ad un certo punto, un cazzo di scoglio, ubriaco ed extracomunitario, mi è arrivato sopra….

…..sono sulla costa….

….non ho abbandonato la nave, sono stato rapito dai pirati….

…sono andato personalmente ad avvisare la capitaneria di porto, avevo finito il credito….

….sono andato a fare la cacca da Paolo….

…stavo mangiando la pasta del capitano….

..sono sceso a cercare Di Caprio….

….il secondo? Fin….Find…Findus….

245 • Bais19 gennaio 2012 alle 22.50

non è mia ma penso meriti:
“dedichiamo tutti insieme 72 minuti di silenzio alla chiusura di megaupload”

247 • Stronzo chi ha scitto quella su Rossi19 gennaio 2012 alle 23.04

Non è il fatto di scherzare su Rossi o su Sic, è che la battuta non fa ridere per niente e non c’entra nulla col tema, anzi direi che è una cagata colossale.

Diamine, comandante Schettino ,un po di originalita’:la battuta della carta l’aveva gia’ usata quel coglione di pilota americano che ha abbattuto la teleferica del Cermis……

Berlusconi telefona al GIP di Grosseto: “Lasciate in pace Domnica, è la nipote di Putin!”

252 • sgnarocona20 gennaio 2012 alle 8.37

Anche sul sito on-line del Corriere è riporata la foto della moldava con lo sfondo vostro!Incredibile…

253 • baldo20 gennaio 2012 alle 9.16

Il comandante Schittino è stato frainteso… L’ordine “avvicinati per l’inchino” era rivolto alla moldava che era nella sua camera..

257 • Pasquale20 gennaio 2012 alle 11.08

Costa Concordia, per far colpo sulla moldava Schettino ha optato per la tradizione, i fiori. Peccato abbia scelto il Giglio. pasrai

258 • CoRRADO20 gennaio 2012 alle 11.51

Il commento 247:
non so sia più emblematico dell’ipocrisia o dell’incapacità di argomentare ed esprimersi.
Cioè uno è addirittura “stronzo” perchè una battuta non fa ridere, ma mica perchè è su sic. Noooo!
Sapete io i negri e gli zingari come vicini di casa non li voglio ma non perchè sono razzista…

261 • gingillo5020 gennaio 2012 alle 13.05

@Egnatio
Grazie. Fa piacere sapere che c’è sempre qualcuno che non dimentica. Ciao.

Vespa chiede ampliamento dello studio di Porta a Porta: non riesce a far entrare il modellino della Costa Concordia.

264 • ilCalabrese20 gennaio 2012 alle 18.09

UN MONITO SOLIDALE A CHI HA DATO INIZIO ALLA RIVOLUZIONE… PENSO CHE SIA DOVEROSO…

265 • ilCalabrese20 gennaio 2012 alle 18.18

SO QUANTO POCO PERTINENTE POSSA ESSERE CON LO SPIRITO DI CODESTO BLOG…. MA DEVE ESSERCI DA PARTE DI TUTTI, SPERANDO DI CONTRIBUIRE A CIO’, LA CONSAPEVOLEZZA CHE OGGI PIù CHE MAI CONTRASTARE OGNI FORMA DI INGIUSTIZIA E ABUSO DEVE ESSERE ALLA BASE DELLE NOSTRE AZIONI.
UN SALUTO ED UN GRANDE RINGRAZIAMENTO ALLO STAFF DI “Spinoza” per la libertà di opinione data e per le continue risate che ci “dissepelliscono” dalle più affossanti giornate. ;p

267 • hotel ruanda20 gennaio 2012 alle 19.28

Caspita! Ci sono arrivato anch’io e….ho riso. Della mia intelligenza, probabilmente.

268 • spinoso20 gennaio 2012 alle 20.10

Gelo fra governo ed ambasciata cinese: due passeggeri registrati, ma già un superstite, due corpi e sette dispersi.

270 • Stefano Laurenti20 gennaio 2012 alle 22.15

Costa Concordia come metafora di un’Italia che sta cambiando: Silvio BerluSchettino…!!!!!

272 • Dagnele7920 gennaio 2012 alle 23.16

“Sono stato catapultato sulla scialuppa a mia insaputa.
Se dovessi acclarare che la mia scialuppa fosse stata preparata da altri senza saperne io il motivo, il tornaconto e l’interesse, i miei legali eserciterebbero le azioni legali per l’annullamento del contratto”

273 • Alessandro20 gennaio 2012 alle 23.17

la battuta con Rossi dentro…non è su Rossi…che palle ragazzi!!! non è Dio è solo un grande pilota di moto ma questo non lo rende intoccabile ovunque e comunque…
bellissime tutte complimenti.

275 • lucianokk7221 gennaio 2012 alle 11.10

Berlusconi:Mi dovranno richiamare.
Fior de Patonza la prole arranca e se sta a caca de Panza

276 • Stefania Roba21 gennaio 2012 alle 15.55

Fantastico post, ma quella su Sic non ha fatto ridere neanche me.
Bellissime la prima, quella su Moro, il panino di Dorian Gray, e molte altre.
@misterdonnie la tua su De Falco è bellissima e l’avevo capita proprio come la spieghi, concordo in pieno.
Il quadro di Escher dietro alla Moldava… forse è DAVVERO il piano di evacuazione della Costa!

278 • Alias21 gennaio 2012 alle 16.20

Il comandante Schettino smentisce: “La moldava non era sulla plancia”. Era appena poco più in basso.

279 • Anonimo21 gennaio 2012 alle 21.52

Vorrei frustare i benpensanti televisivi del 21° secolo che si indignano per il loro idolo miliardario Valentino Rossi, mentre invece ridono a crepapelle su Aldo Moro (gli stessi medesimi utenti!). A me van bene tutte e due le battute, sono cattive entrambe e VANNO BENE così, chi entra in questo sito ne è consapevole. Ma difendere un inutile motomiliardario (tuttora vivente e che davvero è stato coinvolto in un incidente come accennato nella battuta), e fregarsene invece di un grande statista (rapito e ucciso in determinate circostanze, ovviamente ben diverse da quelle della battuta), allora ciò mi fa innervosire alquanto. Siete dei bimbiminkia: spegnete la televisione e leggetevi un libro (senza le figure). Cordiali saluti

280 • beppe lupo22 gennaio 2012 alle 3.43

@215-marc: “SottoCosta Crociere°”

@184-mike: ottima.

Il punto in cui sono passato dal sorriso alla risata è stato:

“Le scialuppe cadevano sui ponti” ha affermato Eugenio Montale.

anche grazie a questa che forniva un ottima spinta…

Dito puntato sull’inesperienza dell’equipaggio. Erano tutti al primo naufragio.

281 • Adriano22 gennaio 2012 alle 20.14

164 • Kuz • 17 gennaio 2012 alle 16.33

@ t3x

Mi deve essere sfuggita la satira nella battuta di Rossi allora… Io la satira ce la vedo di più per esempio in un’altra battuta che non è stata selezionata:

“Naufragio all’isola del giglio: tre morti e 70 dispersi. Troppi per poter entrare tutti nella foto del profilo.”

…che potrebbe benissimo essere un velato riferimento alla stessa vicenda del Sic, quando molti utenti di facebook come in tante altre occasioni avevano appunto messo una sua foto come immagine di profilo, senza tuttavia scadere in pseudo-umorismo di bassa lega, ma al contrario sfoggiando una potenza comunicativa di rara raffinatezza.

Quella sarebbe satira degna di essere considerata tale e soprattutto degna di Spinoza.

Non vedo la necessità di proseguire sul forum (non sono neanche iscritto), volevo solo commentare quella che secondo me è una brutta caduta di stile, seppur limitata a quell’unica battuta.

Poi sono d’accordo che la decontestualizzazione può essere una forma alternativa di creatività, ma continuo a ritenere quella battuta e la sua selezione davvero troppo forzate e senza senso.

QUOTO COMPLETAMENTE

282 • Joe Guareschi22 gennaio 2012 alle 20.49

Ma cos’è… per farmi spiegare quella su Montale devo telefonare a De Falco?

283 • paolo22 gennaio 2012 alle 23.10

SIETE UNA BANDA DI FIGLI DI P….. A SCHERZARE SULLE TRAGEDIE!!! VI AUGURO IL PEGGIO DEL PEGGIO MASNADA DI S…..

284 • CoRRADO23 gennaio 2012 alle 12.02

@Adriano
Ma quoti cosa? L’ipocrisia che fa cavillare su una battutta solo per non ammettere (a se stessi) che la battuta su Rossi disturba perchè Rossi sai chi è!! Mentre dei morti della concordia non ti frega niente tanto non li conosci? Perchè è di quello che si parla.
VIVA PAOLO almeno lui è coerente, per lui sui morti non si scherza, punto e basta.
Il resto è solo IPOCRISIA. Ha ragione l’anonimo del commento 279 è un atteggiamento da bimbominkia. Anzi, ancora peggio: bimbominkia che vuol fare l’intellettuale.

@ CoRRADO
Scusa eh, ma il mio commento l’hai letto o il solo fatto che sia una critica a quella battuta ti basta per classificarlo come ipocrita?
No perchè c’è proprio un punto in cui suggerisco una battuta sul Sic (ma che può andare bene per tutti i morti famosi che la gente ricorda cambiando foto di profilo) che ho visto sul forum, quindi la tua contro-critica non regge proprio.

289 • CoRRADO23 gennaio 2012 alle 16.32

Si, l’ho letto e continuo a rimanere della mia opinione. Quello che disturba della battuta non è la “bassa lega”, ma il fatto che sia riferita a Sic. Questo è self evident dato che nessuno chiede mai di modificare altre battute, solo quelle riferite a morti famose non sono bellissime su Spinoza :-) , strano no?
La battuta che citi fa molto meno ridere (secondo me) ma ha il ventaggio di essere talmente velata e non personale cioè di non “disturbare” più, e PROPRIO qui sta l’ipocrisia! Quando le battute sono velate o riferite a vittime che per me non hanno un volto, allora ne rido altrimenti “è di cattivo gusto”.
Intendiamoci, secondo me, si può anche non amare quelle battute, non si può ridere di tutto e non ci sarebbe niente di male. A patto che ci si renda conto del perchè e non si accampino scuse, con se stessi: “non sono io che sono sensibile e la battuta che è di cattivo gusto/che non fa ridere/non è il momento di farla/non è satira ecc ecc”.

291 • Frusciante23 gennaio 2012 alle 22.10

Sul naufragio leggo roba leggerina (solo l’assurdo di Escher è potente, come al solito).

Unica ben cesellata quella su Moro.

Impegnarsi di più ragazzi!

293 • GEPPO24 gennaio 2012 alle 13.36

@ Frusciante
evviva la “roba leggerina”…puoi fartene quanta ne vuoi, costa poco e la trovi quasi dappertutto. Lo sballo non sarà il massimo, ma giova comunque…

295 • Albè24 gennaio 2012 alle 17.35

Non mi è chiaro nella licenza Creative Commons se usare le vostre battute quando voglio sembrare più brillante per beccare un pò di figa è lecito

297 • GBMazza25 gennaio 2012 alle 11.28

Tutti a dare la colpa al povero Rollerskate. Nessuno ha pensato alla possibilita’ di scogli semoventi telecomandati sfuggiti al controllo dei militari di stati canaglia ipertecnologici (Andorra, Bhutan, Lesotho ecc.)?

298 • giovanni25 gennaio 2012 alle 12.12

A Kim “Dotcom” Schmitz non è stata concessa la libertà su cauzione: ma tanto la scaricherà da internet.

A Kim “Dotcom” Schmitz non è stata concessa la libertà su cauzione: pronta la rappresaglia di anonymous con centinaia di mail di spam al giudice.

A Kim “Dotcom” Schmitz non è stata concessa la libertà su cauzione: ora in prigione vivrà da protagonista quello che prima poteva soltanto guardare con l’adsl.

300 • gunes&roses25 gennaio 2012 alle 14.04

Naufragio Concordia – Domnika la moldava: Ero nella plancia del comandante al momento del cozzo, e vi posso assicurare che era turbato. Molto turbato. Praticamente masturbato.

305 • Luca26 gennaio 2012 alle 12.28

Continuo a dire: ce n’erano di molto belle anche di autori meno noti. Mettetene qualcuna anche di questi, giusto per incorraggiamento!

306 • Giulio26 gennaio 2012 alle 14.53

La battuta su Rossi non fa che confermare il fatto che non è possibile fare battute su tutto. Questo però non significa “censurare” o “limitare la libertà” di una persona, perchè dovrebbe intervenire il buon senso e la cultura interiorizzata. Su certe cose non si possono fare battute, mi spiace. E’ un discorso analogo alla gag dei griffin su anna frank (e a tutte le battute razziste di berlusconi per esempio) e pure la vostra sull’ictus di bossi.
Mi spiace, per quanto vi facciate promotori della “libertà di satira”, non avete proprio stile.

307 • Giulio26 gennaio 2012 alle 14.59

Il punto è che si può e si “deve” fare satira sulla morte sotto certe condizioni. Se fai battute a spese di una vittima (che sia anna frank o simoncelli), per quanto sia morto, è una presa di posizione sadica! E lo so perfettamente che anna frank non è paragonabile alla tragedia di simoncelli, ma l’arte di fare battute non è dire la prima stronzata che passa per la mente solo perchè fa effetto, ma testimonia anche la cultura di chi la fa!
La battuta di Rossi non prende la parte della vittima ma è un modo (velato ovviamente) per infierire sui parenti della vittima. Mi spiace, non è la prima volta che assisto a vostri scivoloni di questo tipo.

308 • Rossella26 gennaio 2012 alle 15.41

Affonda la nave (del PD). Fra le cause, pare ci sia anche una manovra d’I(n)chino.

Quella di Valentino taglia sottile cm un rasoio. e fa malissimo. geni. siete dei fottutissimi geni.

310 • Giulio26 gennaio 2012 alle 17.31

Anche le barzellette di Berlusconi sui campi di concentramento fanno malissimo…che discorso è

311 • giovanni26 gennaio 2012 alle 23.32

Bossi: “Berlusconi è una mezza calzetta!” Chissà cosa ne pensa di quelli che gli hanno fatto da spalla per tanti anni senza accorgersene.

Bossi: “Berlusconi è una mezza calzetta!” Stupiti i commentatori politici: come mai è in vena di complimenti?

Bossi: “Berlusconi è una mezza calzetta!” Poi ritratta: “Mi ero confuso con mio figlio”.

314 • CoRRADO27 gennaio 2012 alle 9.43

@giulio
Lo decidi tu su cosa si può far battute?
Lo decide il buon senso e la cultura interiorizzata? Però non è censura..noooo. Se il buon senso è il tuo no. La pensa così anche Ratzinger e sono sicuro la pensassero così anche Stalin e Mussolini.
Ma non ti accorgi che quello che dici non ha senso e dell’ipocrisia ?
“su Anna Frank, no” “su Simoncelli, no” “è uno scivolone” “non prende le parti dei parenti !!!!???”..e i morti della concordia? Quelli non ti frega niente mica li conoscevi o mica ne ha parlato Luttazzi. Chè il delirio Griffin/Anna Frank lo ha tirato fuori lui in un articolo dove ha dimostrato:
1 di non aver capito la puntata
2 che appena c’è qualcosa di destra il comunista estremista che è in lui delira
3 di essere un censore (cosa che ha poi ampiamente dimostrato cercando di bloccare i video di confronto fra lui e i comici che “omaggiava”
A me sta bene che la battuta su Simoncelli vi disturbi, è umano ma ammettete: “Hey quel ragazzo lo conoscevo, lo visto in tv,” non inventatevi le regole della comicità o addirittura un etica della comicita solo perchè vi da fastidio ammettere a voi stessi che vi interessa solo di certi morti e di altri non ve ne frega niente.

315 • CoRRADO27 gennaio 2012 alle 9.46

Sì ho omesso un apostrofo.Chiedo venia (però il “chè” accentato in quanto abbreviazione di Perchè l’ho scritto giusto :-) )

316 • Eleonora27 gennaio 2012 alle 10.21

Carpe diem = venerdì pesce.
Però se vivi sull’isola del Giglio è meglio se il pesce non lo mangi neanche gli altri giorni della settimana. Piuttosto carica la macchina sul gommone e vai a far benzina in mare aperto. In Toscana se ne fottono dello sciopero.

317 • Giulio27 gennaio 2012 alle 13.05

@Corrado

Grazie per avermi etichettato in poche righe senza manco conoscermi.
Guarda che io, COME HO APPUNTO SOTTOLINEATO, non intendo dire che quelle battute “fascistoidi” vanno censurate: la gente dovrebbe capire naturalmente che non si fanno. E perchè non lo capisce? Per il degrado culturale attuale.
E poi guardate che io non attacco le battute razziste di destra, ma anche quelle di “sinistra” (come se ci possa essere una seria distinzione quando si è razzisti), come quella di bossi che per l’ictus biascica.
E poi non spostare il discorso su Luttazzi (che non ho mai detto di difendere, sebbene tu me lo metti in bocca).
La puntata dei Griffin è violenta semplicemente perchè la risata che ne esce è sadica, a spese appunto di una vittima reale. Non intendo dire che la puntata E’ DA CENSURARE, ma semplicemente chi ride e poi non se ne vergogna è un nazista (oltre che un imbecille).
Non si tratta del fatto che una battuta possa “disturbare”, perchè tu banalizzi un problema ben più ampio che è il degrado culturale che come dimostra questo blog investe trasversalmente tutte le “ideologie”.
Sul tema della morte poi si potrebbero fare migliaia di considerazioni (poi beh se a te piace banalizzarle, sono cazzi tuoi); per esempio si potrebbe dire che la battuta ha delle proprie leggi (spazio-tempo) che vanno rispettate (altrimenti sei solo un dilettante, come questo blog) e che si possono fare battute sulla morte a certe condizioni (se la vittima ha caratteristiche che trascendono la condizione umana, se è vittima dei propri eccessi, se è slogan di qualcosa, ecc…): così hanno senso le battute su Micheal Jackson (vittima dei propri eccessi), idem quelle su Mike Bongiorno (la battuta gioca sul fatto che lui è un’icona, e si prendere in giro L’ICONA, non lui COME PERSONA!)
La battuta su Anna Frank prende invece in giro lei come persona, si schiera apertamente contro di lei e la risata che ne esce è quella del carnefice.
Ripeto, non sto parlando di censura, dico solo che questo blog è pieno di sfottò e di individui che si atteggiano a grandi satiri quando in realtà sono dei poveri dilettanti che credono che la libertà di espressione giustifichi loro a dire tutte le stronzate che passano per il cervello. Provate un po’ di vergogna…
Io non sono di certo nessuno per giudicare, ma ragazzi un po’ di buon senso!

318 • CoRRADO27 gennaio 2012 alle 14.06

@Giulio
Ho etichettato quello che hai detto e, dalla tua spiegazione, mi sembra di avere anche ragione.
Questo blog è pieno di battute SADICHE su vittime reali ma tu (e altri) vi lamentate solo di quelle su Simoncelli. Perchè non di quelle sulle vittime della concordia? Frega un cazzo se il morto non lo conosci?
Bongiorno è un ‘icona Simoncelli no, ma non nascondiamoci dietro l’ipocrisia.
Sei ipocrita perchè cerchi giustificazioni “alte” invece di ammettere che di Mike Bongiorno non te ne frega un cazzo e per Simoncelli ti spiace.
Le battute hanno le leggi spazio tempo (chi le ha scritte le leggi? Luttazzi? Le ha portate da un notaio? Se uno ride lo stesso non rispettando le leggi cosa succede? si va in galera? Perfavore.. La legge della battuta è: fa ridere?
PS
Sulla batutta dei Griffin stai ripetendo pedissequamente quello che ha detto Luttazzi che è completamente sbagliato; sia oggettivamente (perchè Luttazzi non ha capito che la battuta prende in giro Griffin non Anna Frank!! Ma lui quando vede la destra sclera), sia concettualmente perchè quello che lui vuol fare è censura. E’ stabilire quando è giusto ridere e quando no e quello che fanno i censori se non ti sei accorto.
Si può anche essere favorevoli alla censura, basta saperlo.Luttazzi non sa di esserlo.
Ciao!

@Giulio: la tua arringa denota intelligenza e sensibilita’ d’animo. Infatti credo che la nostra libertà finisce laddove comincia quella degli altri. Se non siamo più capaci di darci dei limiti, non saremo mai contenti di noi stessi, perchè ogni volta vogliamo spingerci più in là, alzare il tiro….e in questo modo distruggiamo moralmente gli altri, gratuitamente.

320 • Giulio27 gennaio 2012 alle 15.51

@CORRADO
Grazie ancora per le tue etichette, ormai non so più dove attaccarle.

La legge spazio-tempo non è certo assoluta (e chi l’ha detto?) ma è un espediente della satira per fare battute.
Sulla concordia non ho aperto bocca e non capisco perchè tu l’abbia tirato in ballo a fare (P.S: vuoi fare una battuta sulla concordia? Ok, fallo se lo scopo è quello di dileggiare costa crociere, l’incompetenza del comandante MA NON le vittime della sciagura). DA NESSUNA PARTE c’è scritto che non puoi farci battute su certi fatti, ma il messaggio che passi è ovviamente quello dello sfottò e del dileggio delle vittime.
Riguardo la questione della morte COME HO PRECISATO, non è la stessa cosa fare battute sulle vittime della Concordia o Simoncelli (O anna frank), MAI DETTO!
Il discorso che si applica è molto più complesso ed entrano in gioco fattori come appunto lo spazio (un incidente aereo alle isole tonga), oppure il tempo (fareste battute sull’11 settembre 2001, il 12 setembre 2001? No). Spazio e tempo dilatano la percezione ed esaltano il valore della battuta.
NON HO MAI DETTO che le battute sadiche e violente vanno censurate! Ho solo detto che denotano lo scarso livello culturale di chi le fa! E se queste vengono trasmesse tramite i media (vedi Griffin o Berlusconi) la gente si abitua a reputare queste battute “normali”, quando c’è poco da ridere se si fa le spese di una vittima REALE! E’ un modo soporifero per adattarsi alla violenza!
La gag dei Griffin vuole prendere in giro Peter perchè fa il coglione? Ok, ma lo fa alla spese di Anna Frank!
Allo stesso modo non puoi far battute sulle vittime della concordia dileggiandoli! (come se la colpa fosse loro che la nave è affondata!)
Ripeto, NON SONO PER LA CENSURA, di qualunque battuta essa sia, ma ciò che la satira fa è esprimere un giudizio riflettendo la scala di valori che uno ha.
Ti piace la gag dei griffin? Ok, per me sei un nazista.

Riguardo Mike Bongiorno o Simoncelli non hai capito che a me non me ne frega un cazzo dell’uno e dell’altro (manco seguo le moto), però il discorso che fai coprirà si e no il 5% di cosa puoi fare con la satira, tutti i livelli di realtà mascherati e all’interno dei quali si inserisce il senso artistico di ognuno di noi. Simoncelli non è un’icona e francamente non so quanti di noi sapevano della sua morte prima: per questo le battute su di lui, inteso come pura vittima, è sadismo, violenza unica.
Mike Bongiorno invece, come Micheal Jackson o altri personaggi, hanno creato un immaginario (un livello della realtà citato prima) fatto da loro e fare battute su di loro è possibile se attingi da questo loro immaginario che loro stessi hanno creato (ricordo la battuta bellissima: “M_RT_ MIKE B_NGI_RN_. Do la soluzione”). Questa battuta non prende in giro Mike come persona ma quel mondo che lui stesso ha creato (la ruota della fortuna) e il simbolo che ha lasciato ai posteri. Lo scherzare sulla morte è quindi possibile SOLO se non lo fai alle spese della vittima (altrimenti sei un razzista,nazista, sadico, ecc…)

In conclusione, ognuno è libero di fare le battute che vuole, ma ripeto che una battuta non è aprire la bocca vantandosi della propria libertà di espressione, ma è anche un’assunzione di responsabilià su quello che si sta dicendo, responsabilità che oggigiorno viene data per scontata e brutalmente banalizzata dai mass media!
Ho solo espresso un mio giudizio su questo blog (dove sta scritto che non posso farlo?), per il resto continuate pure a ridere beceramente (poi però non stupitevi se Berlusconi o altri fanno battute sui campi di concentramento, sui negri o quant’altro)

@Giulio
(mi limito ad una sola cosa. Non mi vanno più i vecchi discorsi sui limiti della satira).
Luttazzi con quella cosa dei Griffin ha preso una cantonata. Probabilmente (io credo sicuramente) non ha mai visto i Griffin, gliel’avranno segnalato o gli sarà capitato quello spezzone su youtube. Se ne avesse visto almeno una puntata intera saprebbe che quel discorso non avrebbe alcun senso. Mi spiace che tu sia uno di quelli che l’abbia preso seriamente. Non ho visto Anna Frank mangiare quella patatina, e anche se la scena fosse stata quella non sarebbe andata neanche in quel caso minimamente a favore del carnefice.
Poi ovunque mi giro mi ritrovo sempre sto esempio. Mah.

328 • CoRRADO27 gennaio 2012 alle 22.10

@ Giulio
Tutto il discorso che fai su satira e suoi limiti non lo condivido. Sui Griffin ripeti la cantonata che ha preso Luttazzi (come nota anche MestMuteé) anche il discorso sullo spazio tempo della battuta è simile a quello che applicava Luttazzi per decidere cosa andava bene nella sua palestra e cosa no.
Sul discorso etichette: io ti etichetto per quello che tu dici sulla base di quello che dici, tu spari giudizi su me e su tutti quelli che scrivono sul sito e/o ridono alle battute dello stesso. Sei libero di farlo ma non ti lamentare se ricevi la stessa moneta (anzi con la crisi che cìè dovresti essere contento :-) )

329 • Giulio27 gennaio 2012 alle 22.58

Ragazzi, guardate che io mica sto parlando per partito preso: non è che se lo dice luttazzi, allora ha per forza ragione. Sostengo parte delle sue idee perchè mi rendo conto che ha effettivamente ragione.

Riguardo i Griffin mi spiace ma non è possibile derubricare Anna Frank a un caso. Ero un grande fan dei Griffin, poi Luttazzi mi ha messo la pulce nell’orecchio e non ho potuto fare a meno di iniziare a notare certi dettagli che mi sfuggivano e la cosa mi ha sconvolto assai, perchè i primi tempi certe battute le reputavo anche divertenti ma poi pensandoci bene erano semplicemente deplorevoli e sadiche (non volgari, perchè la satira è volgare) intimamente legate alla violenza.
Anna Frank non è un caso, ci sono moltissime battute (sugli stupri, sui tumori e altre) in cui MacFarlane ama dileggiare la vittima, come se fosse divertente essere stuprati o deportati (per voi lo è? ok, ma non paventate la vostra “civlità”). L’autore ama inserire ogni tanto queste battute totalmente scriteriate giustificato dal fatto che “tanto fan ridere” (una battuta fa ridere per la TECNICA con cui viene raccontata, per questo schernire i deportati con una battuta fa ridere, è un riflesso “naturale”, ma se dopo non scatta la vergogna, allora sei un nazista). Ricordate MacFarlane riguardo la gag sulla figlia di sarah palin down? Altro scivolone. Ehi Seth, che ne diresti se ti prendessi in giro per un tuo difetto fisico, che ne so, una tua disfunzione cardiaca? Ti divertiresti? Già che ci sono posso convertirlo in un cartone pubblicizzato in tutto il mondo con milioni di ascoltatori. Troppo facile fare satira a spese degli altri, mi spiace, e lo dice uno che ha guardato quasi tutte le serie dei griffin (poi il ribrezzo me l’ha impedito).
Voi dite che i Griffin non vanno presi seriamente? Ma è proprio questo il punto, idee trasmesse con il pretesto della satira che vengono banalizzate deplorevolmente (tanto è satira, ridi anche tu delle disgrazie altrui!). Che vergogna…

Giulio
Premetto: ai tempi grande fan di Luttazzi (dopo il fattaccio certo mi è sceso) e da sempre grande fan dei Griffin. Non ho detto di non prenderli seriamente (anzi) ma se sei stato un loro appassionato saprai certamente che si scherza su tutto, dall’obesità alla disabilità del suo vicino Jo, dalle peculiarità fisiche al razzismo. Se ne hai dato un certo significato a delle cose, mi dispiace dirlo (e senza presunzione alcuna) ma sei stato evidentemente deviato dal giudizio di un tuo beniamino. Lo vediamo ogni giorno qui dentro, chi arriva con una certa idea in testa interpreta le battute in maniera ancor più divertente della battuta stessa. Respira profondamente, svuota la mente e continua a goderteli, sono molto più “giusti” di quanto non creda.
E poi Mc Farlane non copia (al massimo si ispira) :D .

331 • gianfranco.fortunati28 gennaio 2012 alle 8.12

Il direttore di Der Spiegel ha padre italiano e si chiama Mascolo. Tutta ‘sta razza ariana poi …

332 • CoRRADO28 gennaio 2012 alle 21.51

@gianfranco
Ma, in fondo, Der Spiegel usa stereotipi sugli italiani come i giornali italiani fanno sempre sui tedeschi (infatti subito tutti a parlare del nazismo).
Il problema è che quelle sono le cose che ci diciamo noi da soli.

333 • beppe lupo29 gennaio 2012 alle 11.58

@ CORRADO
Avevo scritto una novella ma ho optato per la brevità :)
La comicità dei Griffin è “alzo zero”, pur di far ridere gli autori non distinguono tra vittime, carnefici, e innocenti passanti. Il fatto che sia così ben accetta, e che quel tipo di comicità in genere sia così radicata, è riflesso nella (impressionante) quantità di battute fascistoidi che vengono postate quotidianamente nei forum di Spinoza.it (laboratorio) e negli stessi commenti.

334 • Giulio29 gennaio 2012 alle 12.06

@ beppe lupo.
Concordo, è quello che ho cercato di spiegare prima!
Comunque lascia perdere beppe, convincere sta gente non ne vale la pena…

335 • CoRRADO29 gennaio 2012 alle 13.22

@beppe lupo
a me i griffin fanno cagare! cio non toglie che Luttazzi la puntata inquestione non l’abbia vista e soprattutto che tutto ilpistolotto morale che ci ha costruito sopra e che Giulio ripete a pappagallo sia solo un elogio della censura.
Il punto che Giulio finge di non capire e che lamentarsi dell’alzo zero su Simoncelli e non dire nulla sulle battute su altre vittime e cercare di giustificarsi inventando pseudo spigazioni “alte ” su casa sia la satira ecc ecc e’solo ipocrisia per giustificarsi intellettualmente.Cosa dimostrata dal tono dei suoi commenti dove insulta tutti quelli che sul forum non la pensano come lui.Beh io,con ” certa gente” che c’e’ sul forum mi trovo meglio che con gli ipocriti che vogliono fare gli intellettuali ripetendo a pappagallo le parole di altri (ancora piu’ ipocriti)

336 • Giulio29 gennaio 2012 alle 19.38

@CORRADO

mi sembra che l’epiteto più opportuno nei tuoi confronti sia uno: CIECO! Ma quante diavolo di volte l’ho scritto che non sono per la censura? No ma veramente vai da un’oculista, l’ho scritto pure in maiuscolo più volte, non so veramente più come fare a fartelo capire.
D’accordo che anche tu fai di tutto per non capire, però cavolo scriverlo così tante volte pensavo avesse un minimo effetto oculare. Di conseguenza non perderò altro tempo sulla questione censura, se hai voglia rileggiti le argomentazioni che ho usato più volte, altrimenti cazzi tuoi, ho di meglio da fare.

Riguardo l’ipocrisia ce la vedi tu e basta, perchè io non ripeto a pappagallo, credo veramente che i discorsi che ho fatto su certe battute (e che fece prima di me luttazzi) siano reali e attuali: se tu vedi il mio ripetere le cose di luttazzi come un copia-incolla e per questo IGNORI tali argomentazioni, mi sembra che qui chi ha i paraocchi sei tu, e difatti appena ti si fa notare un’opinione diversa dalla tua attacchi e dici che ti trovi bene solo con chi la pensa come te. Così sono bravi tutti…

Riguardo le vittime, i distinguo ci sono perchè una battuta razzista non è una battuta come un’altra. Fare una battuta sulle vittime di un campo di concentramento non è la stessa cosa che dire “Precipita un aereo in un cimitero: 100000 morti”. Chi lo dice? Nessuno ovviamente, non c’è nessun dogma assoluto, però uno che ha un minimo di cultura satirica, artistica e pure di meta-linguaggio, sa che una battuta non è una cazzata sparata per caso (come i media ci voglion far credere) ma c’è tutto un costrutto, una storia, una cultura profonda e millenaria. Se tu vuoi liquidarla con argomentazioni capziose affari tuoi, perchè significa restare nell’ignoranza.
E sai perchè? Secondo te è un caso che i Griffin abbiano trovato ampia affermazione (con le loro battute su stupri, tumori, violenza, ecc…) proprio durante un presidente di destra reazionario? E’ un caso che le “barzellette” di Berlusconi abbiano avuto largo spazio proprio durante il suo potere? Fare battute non è mai un “caso”, non è mai solamente una “libertà”, perchè oggigiorno è uno strumento spesso impugnato dai media e dai politici con lo scopo di sottometterci.
Da cosa lo dico? Leggiti Chomsky, Sartori, Debord per citarne alcuni e tutti quei teorici del linguaggio che hanno lavorato a stretto contatto coi nuovi media. Guarda che non lo dico per vantarmi, perchè da come la metti giù sembrerebbe che una battuta detta in televisione difronte milioni di telespettatori sia una minchiata qualunque…mi sembra che banalizzi brutalmente un’arte millenaria e che come minimo meriterebbe una laurea. Non mi stupisco se molti ex-fan di luttazzi lo hanno liquidato come un caprone comune (le sue colpe le ha, non lo metto in dubbio, ma anche una profonda conoscenza della materia che tratta).

Per concludere, ripeto, non c’è scritto da nessuna parte che certe battute non si fanno, però uno deve anche assumersi la responsabilità di quel che dice e non liquidare il tutto con un “tanto è una battuta” (perchè dietro ad essa c’è SEMPRE un’idea).

337 • CoRRADO30 gennaio 2012 alle 9.03

@Giulio
Non preoccuparti delle mie letture che forse sono migliori delle tue. Invece di citare referenze altisonanti e insultare, trucchi retorici abbastanza vecchi gia codificati da Schopenauer (contento?) capisci quello che ho letto. Io dico: “il tuo discorso è censura ma ha te da fastidio ammetterlo e ti inventi ragioni altisonanti per non ammetterlo”. E’ esattamente quello che hai fatto in quest’ultimo commento. Se poi il tuo pensiero coincide con quello che ha espresso Luttazzi e che io non condividevo non ci posso far nulla. Rimanendo in topic: come mai le battute che NON hanno un idea, che non sono giusitificate della satira, che sono fascistoidi ecc ecc sono solo quelle su Simoncelli, o comunque su morti “famose”, e quelle sui morti sconosciuti della concordia e di altri fatti di cronaca di cui Spinoza pullula non disturbano mai nessuno? Come mai non smuovono mai i commenti dei professorini che leggono “Ciomschi” e sanno cosa è la satira e chi può scherzare su cosa altrimenti siamo tutti fascisti e la società e allo sbando. Quelle sono tutte battute con un senso?
PS
Non rispondere è una domanda retorica
PPS
che i Griffin abbiano trovato successo con un presidente di destra reazionario è una cretinata talmente grande ed una visione della società (mondiale) talmente limitata che non so perchè ti sto a rispondere

338 • CoRRADO30 gennaio 2012 alle 9.05

Miiii gli accenti li avevo gia dimenticati ma “a” congiunzione scritto con l’acca è la prima volta!
Spero che la mia vecchia prof di lettere non legga Spinoza :-)

341 • CoRRADO30 gennaio 2012 alle 12.19

@Giulio
Non è che mi devi dar ragione se non sei convinto. Scusa ma, anche questo è un atteggiamento saccente: “cia, ti do ragione tanto non capisci un cazzo”.
Si può anche rimanere ognuno della propria idea.
Solo per chiarire ulteriormente:
io NON sto dicendo che tutte le battute siano uguali, che abbiano tutti pari dignità e/o valore.
Io sto contestando come i “distinguo” sul valore della battuta vengano utilizzati per “condannare” quelle che ci urtano, mentre gli stessi parametri non li utiliziamo quando le battute non ci urtano. Questo è la dimostrazione empirica che questi “distinguo” sono “soggettivi” e non “oggettivi”. Si può continuare ad usarli ma si rimane nel campo della soggettività.

342 • Adriano30 gennaio 2012 alle 13.52

@ CORRADO 284

quello di KUZ non mi sembrava un discorso difficile da capire. Dov’è la satira nella battuta su Rossi?
E’ proprio il contrario di quello che dici tu, non sono le critiche ed esistere soltanto perchè c’è di mezzo un personaggio famoso, ma è la battuta che è stata creata solo ed esclusivamente perchè riferita ad un personaggio super famoso.

Mi sa che qui l’unico che ha capito la mia critica è il buon Adriano.

A me di Rossi e Simoncelli non me ne può fregare di meno, semplicemente quella battuta non ha assolutamente senso, non è satirica, non è ironica, non è evocativa di alcunché. Non c’entra niente con le altre e con lo stile di Spinoza. Fine della storia. L’ipocrisia sta nel criticare le battute sui morti famosi e non quelle sui morti “comuni” (come è stato erroneamente attribuito ai miei commenti) quanto nello scrivere battute che in maniera del tutto forzata tirano in ballo questi stessi morti famosi perché nella testa di chi scrive basta e avanza per cassificarle come humor nero.

346 • CoRRADO30 gennaio 2012 alle 20.23

@Adriano @Kuz
Premetto, per chiarezza, che per me le battute devono far ridere: alla satira “che tutto giustifica e purifica” non credo (ma spiegarlo diventa lungo).
Detto questo (e forse proprio PER questo) io continuo a vedere in molte delle critiche alla battuta su Sic solo ipocrisia.
Però i vostri ultimi commenti mi hanno chiarito il vostro punto di vista e devo ammettere che, posto in questi termini, non posso liquidarlo come ipocrita (come invece quasi tutti gli altri).
Tuttavia si potrebbe riproporre la cosa: quante battute su Spinoza hanno gli stessi difetti, ma non vengono criticate e se ne ride perchè non toccano un punto sensibile?
Comunque grazie perchè mi avete chiarito il vostro pensiero (spero di aver chiarito il mio.
PS
‘ste discussioni alcuni le troveranno pallose ma, con certe persone, è un piacere discutere anche se le cose scritte portano sempre un’aggressività che vis a vis non avrebbero ( o magari no e vis a vis ci menavamo pure :-) )

347 • Franzit30 gennaio 2012 alle 20.39

La Costa Concordia giace inclinata di sessanta gradi. Il comandante si giustifica: “Come, non era questo l’inchino?”

349 • CoRRADO30 gennaio 2012 alle 23.55

@Joe Guareschi
Ho l’han capita tutti e sono tutti stronzi che non te la vogliono spiegare… o l’han capita in pochi.
Io confesso che non l’ho capita, ma di Montale conosco solo 3 poesie…

350 • Fede31 gennaio 2012 alle 0.53

Sono d’accordo con chi la pensa che la battuta sul Sic fosse inopportuna. In primo luogo perchè non centrava nulla con il naufragio della nave, poi perchè è proprio gratuita, infine perchè non faceva neanche ridere.
E non sono uno di quelli che fa distinzioni tra morti eccellenti o meno.

Nessun problema, CoRRADO. Anzi fa piacere vedere che non sei la solita persona granitica che vuole a tutti i costi imporre il proprio POV nelle discussioni.

Semplicemente considerando la piega che avevano preso i vari commenti e vedendo anche l’entrata in scena di altri utenti mi sono sentito in dovere di chiarire i miei messaggi iniziali la cui forse non immediata interpretazione aveva portato il discorso su dei binari decisamente al di fuori del contesto originale.

La questione della satira infatti era più che altro nata in risposta all’utente t3x che aveva giustificato la battuta di Rossi (anch’egli presumo partendo dal presupposto errato che la mia critica fosse basata sul riferimento a Sic/Rossi) con il fatto che fosse portatrice di questa “vis satirica” proprio perchè era decontestualizzata e che quindi andava bene, al che avevo espresso la mia perplessità facendo notare che, personalmente, non riuscivo a trovare nulla di satirico in quella battuta. Proprio come quando tu dici che non credi alla satira “che tutto giustifica e purifica”.
In realtà io non ci trovo proprio niente di niente, ma tant’è.

Veniva infatti spacciato come oggettivo e insindacabile (“non si può contestare la selezione delle battute”) un metro di giudizio che secondo me invece era del tutto arbitrario (decontestualizzazione -> satira). Questo mi aveva dato la sgradevole impressione che, come dicevo nel commento precedente, qualsiasi battuta che abbia riferimenti più o meno velati a delle morti illustri, anche se queste non hanno nulla a che fare con l’evento a cui la battuta stessa si riferisce, possa automaticamente essere cosiderata una perla di humor nero e quindi assimilata, pubblicandola, ad altre che invece stanno su ben altri e del tutto meritevoli livelli di raffinatezza comunicativa.

E a questo punto ti voglio dire qual è la mia personale idea del perché queste battute vengono espressamente criticate e quelle che per convenzione definirò “le altre” no: perché una battuta come quella di Rossi, che con la Concordia non c’entra proprio nulla, sa tanto di cosciente strumentalizzazione finalizzata ad ottenere un discutibile merito che altrimenti non ci sarebbe neanche, mentre le altre restano semplicemente delle battute malriuscite, etichettate con uno sterile e soggettivo ma comunque onesto “non fa ridere”. Secondo me quindi il problema non è l’ipocrisia, ma la tendenza a vedere come obiettivo principale quello di essere pubblicati a discapito della qualità intrinseca di ciò che si scrive. Una versione Spinoziana del detto: “Bene o male, l’importante è che se ne parli”.

Pur restando quindi tendenzialmente su pareri non del tutto concordi, riconosco in quello che dici un parlare da uomo che sa il fatto suo, che usa la testa, e non invece delle semplici chiacchiere da ragazzini che giocano a fare i sovversivi o gli acculturati davanti a un monitor per avere qualche chance di primeggiare nonostante la povertà di argomenti.

P.S.
Io per l’eventualità che una discussione simile fosse avvenuta dal vivo sono per la versione tarallucci e vino :)

352 • GEPPO31 gennaio 2012 alle 13.00

anch’io non ho capito quella di Montale forse non è neanche una battuta. Un codice cifrato ? una minchiata per fare discutere? una minchiata e basta ? mah?

353 • Adriano31 gennaio 2012 alle 13.50

278 • Alias • 21 gennaio 2012 alle 16.20
Il comandante Schettino smentisce: “La moldava non era sulla plancia”. Era appena poco più in basso.

BELLISSIMA!!!

354 • Adriano31 gennaio 2012 alle 14.08

@CORRADO – @KUZ
stavo riflettendo sulla questione, sostenuta da Corrado, che le battute definiamole “brutte”, ma che non trattano di disgrazie, non vengono criticate nei commenti. (ammetto… sono in ufficio, ma non ho voglia di lavorare….)
In effetti anche io, se vedo una battuta solo brutta penso: “che merda, non fa ridere” e la cosa finisce li. Se invece vedo una battuta “brutta” che tratta di morte penso “che schifo, se la poteva risparmiare”.
Questo per dire che è come se la mia coscienza giustificasse le battute di humor nero solo se sono “belle”, cioè fanno ridere / fanno riflettere.
va bè… tutto qui…

355 • rico1 febbraio 2012 alle 6.18

Qualcuno spieghi a DeFalco che il radar della capitaneria non serve a giocare a battaglia navale: Le navi deve salvarle, non farle affondare.

357 • fede701 febbraio 2012 alle 18.18

@CoRRADO, commento 349
Corrado sono la tua professoressa di Lettere: togli SUBITO quella H iniziale dal commento!

358 • giovanni2 febbraio 2012 alle 10.25

Angela Merkel: “l’euro ha reso più forte l’europa”. Anche lei vuole scrivere su spinoza.

Angela Merkel: “l’euro ha reso più forte l’europa”. Più forte di un moscerino senz’altro.

Angela Merkel: “l’euro ha reso più forte l’europa”. Dice posando il quinto boccale di birra.

359 • CoRRADO2 febbraio 2012 alle 12.07

@fede70
Impossibile la mia prof di lettere si è suicidata per la disperazione!
Scherzi a parte: sono preoccupato! Sto infilando strafalcioni uno dietro l’altro. Non voglio avere l’Alzheihmer..non sarei capace di scriverlo correttamente!
@KUZ
Sull abattuta specifica la pensiamo diversamente ma, in generale direi che stiamo stigmatizzando due comportamenti apparentemente opposti ma in realtà generati dalla stessa causa.
Da un lato il lettore che non vuole ammettere con se stesso che lo humor nero lo fa ridere solo se non “visualizza” la vittima e che attacca la “qualita” della battuta perchè non vuole ammettere (a se stesso) che non è così “moderno” e “trasgressivo” come crede.
Dall’altra l’autore che per dimostrare a se stesso di essere “moderno” e “trasgressivo” cerca l’effetto con lo humor nero a sproposito.
PS
grazie per le belle parole!
@adriano
Non contesto il tuo comportamento,ma nemmeno quello di chi dice “per me sui morti non si scherza”. O meglio: lo trovo legittimo finchè uno dice “per il mio gusto, per la mia sensibilità, avete toppato”. Invece mi irrita chi pretende che la battuta non vada bene se contraddicono delle “regole” o dei tabù.Quando poi vai a vedere le regole e i tabù sono dettati dalla sensibilità e dalla morale sogegttiva di chi a queste si appella (e non potrebbe essere altrimenti) e sono quindi una forma di censura e, per inciso, per me si può anche decidere che certe cose vadano censurate, basta chiamare le cose con il loro nome.

360 • giovanni22 febbraio 2012 alle 13.16

@giovanni: hai degnamente sostituito Marco dalla Sardegna… o sei tu Marco dalla Sardegna?

361 • gunes&roses2 febbraio 2012 alle 14.05

Domnika dormiva nella cabina del comandante Schettino. Hanno trovato il perizoma infilato nella paperella del salvagente.

363 • livia3 febbraio 2012 alle 0.27

@ennekappa: reverenza.
Fantastiche quelle sui Cosentino, Lega e Radicali.
Le altre, insomma, un po’ deboli.

365 • nonmiviene3 febbraio 2012 alle 12.48

@giulio @corrado
provate a pensare che avete ragione entrambi. giulio stesso ha scritto che in passato rideva di quelle battute, ma ora non le tollera più perchè qualcuno lo ha fatto riflettere sulla questione. ed è da persona intelligente ammetterlo anzichè dire “da quando sono nato detesto battute di questo tipo. sono nato figo e sensibile e voi no” quindi @corrado è vero che nessuno deve stabilire cosa può essere satira e cosa non lo è (si tratterebbe di censura, è vero) ma non accusare giulio di ripetere a pappagallo le parole di un suo mito perchè non mi pare questa la situazione (corrado, lo so che non l’hai scritta in questi temini, non ti attaccare alle parole…oltre ad attaccare le parole ..alla sainsfacon). è semplicemente maturato, ha una sensibilità diversa dalla tua (che magari era come la sua prima dell’illuminazione di luttazzi). stava solo cercando di far riflettere anche noi. se lo critichiamo anzichè pensare che può avere ragione pure lui siamo noi a censurare. fate la pace e voletevi bene. baci

367 • CoRRADO6 febbraio 2012 alle 11.44

@nonmiviene
A me battute del genere non piacevano ed ora mi piacciono. Sto perdendo la mia maturità?
La maturità non c’entra nulla è questione di sensibilità e diverso humus culturale. Tutte cose “soggettive”. Quello che contesto a giulio (e a Luttazzi chè, non me ne voglia giulio, dice le stesse cose e le ha dette prima)è il tentativo di oggettivizzazione: come se esistessero delle regole assolute e universali. Non è così. Il loro discorso porta ad una censura semplicemente cambiando i gusti del censore.
E dico che il loro ragionamento giunge a conclusioni sbagliate nonostante io ne condivida le premesse:
anch’io trovo l’umorismo dei Griffin gratuito e fine a se stesso, sono le conclusioni che sono posticce.

368 • Pierpaolo9 febbraio 2012 alle 21.24

io non so dove scriverlo. qui qualsiasi cosa uno scrive deve scriverla nella giusta collocazione. scriverlo qui comunque avrebbe un senso. allora intanto lo scrivo. Crozza copia le battute su twitter. (notizia MSN). e lo scrivo qui perché il Crozza ha aperto il pezzo sulla Concordia a Ballarò co la prima battuta di questo post. quindi Crozza copia su Spinoza più che su Twitter. io l’ho scritto, poi fate voi. se è irrilevante, pazienza.

371 • francesca G29 febbraio 2012 alle 10.30

Ricostruita grazie alla scatola nera la manovra eseguita dal comandante: ✕ ☐ ← ↓ → △
::: fortissima questa!!!!

Lascia un commento

*