Spinoza

Un blog serissimo.

Cosce mafiose

Semplificazione normativa a Venezia: l’acqua alta passa alla regione.

Il Veneto finisce sott’acqua. Confermando la vocazione al sommerso.

(Ma guardiamo il lato buffo: un sacco di leghisti sui gommoni)

Il maltempo è stato così devastante che i telegiornali hanno dovuto alleggerire con un servizio sui morti sul lavoro.

Il Veneto ha risposto all’emergenza usando le procedure standard: squadre di cittadini girano per le strade gridando alle acque di tornarsene a casa loro.

Si indaga sulle responsabilità delle istituzioni: pare che abbiano montato il Mose al contrario.

Vicenza allagata. I gatti girano già in umido.

La Protezione civile presidia la città mentre il suono delle ambulanze echeggia per le vie: è il loro modo di festeggiare un altro affare concluso.

Ora il Veneto chiede aiuto. Ma nessuno lo capisce.

Esondazioni anche in Calabria: colpiti due quartieri di Gioia Tauro, eccetto i negozianti in regola coi pagamenti.

Berlusconi a Fini: “È maggiorenne e incensurata. È la mia ultima offerta”.

Il premier: “La mafia vuole colpirmi. Com’è noto, anche a Falcone riempirono la casa di mignotte.

Secondo il premier, gli scandali sarebbero una vendetta della mafia. In pratica si tratta di ammutinamento.

“Fango e menzogne non mi fermeranno”. Sono amici di vecchia data.

Ruby si racconta: “Ricordo ancora le frustate sulla schiena di mio padre”. Non credevo che la accompagnasse alle feste.

Berlusconi lamenta: “La stampa non dà risalto a ciò che davvero fa il governo”. Tranne forse Penthouse.

Draghi: “I precari vanno stabilizzati. Potrebbero cadere dai tetti.

Cgil, una donna alla guida. Inevitabili gli scontri.

* * *

autori: dr. tarr, nemidan, arresto del carlino, demerzelev, lorberto, il professor morte, cityman, gabbbbro, misterdonnie, edelman, archi il leone, cicciorà, giga e fed-ex.

Commenti

6 novembre 2010 • 331 commenti

Feed dei commenti a questo post. Sia i commenti che i ping sono chiusi.

331 commenti a “Cosce mafiose”

3 • Clandestino896 novembre 2010 alle 17.22

“Il Veneto ha risposto all’emergenza usando le procedure standard:
squadre di cittadini girano per le strade gridando alle acque di
tornarsene a casa loro.”
“Il premier: “La mafia vuole colpirmi”. Com’è noto, anche a Falcone riempirono la casa di mignotte.”
…”Secondo il premier, gli scandali sarebbero una vendetta della mafia. In pratica si tratta di ammutinamento.”
Queste 3 sono sublimi!!

Berlusconi a Fini: “È maggiorenne e incensurata. È la mia ultima offerta”.

ahhahahhahahah questa forse la metto nel mio blog!
belle comunque, e complimenti a tutti ;)

Molto molto divertenti :D

Anche se, poiché qualche mese fa anch’io avevo la casa allagata, le prime battute mi hanno messo più angoscia che allegria… Non lo auguro a nessuno!

A parte questa parentesi, bravissimi come al solito!

Forse la mia prospettiva è leggermente alterata dal fatto di essere a Casalserugo a spalare fango da stamattina, ma non ho capito quella del Veneto che chiede aiuto ma nessuno lo capisce.

9 • vladimir P.6 novembre 2010 alle 17.40

quando dissi a Silvio di non andare a puttane, non intendevo “falle venire a casa tua”.

11 • Abu Omar6 novembre 2010 alle 17.57

“Vicenza allagata. I gatti girano già in umido.” hahahahahahahaha sto morendo!!!!!

13 • radiocity6 novembre 2010 alle 18.01

anch’io non capisco molto quella sui veneti che chiedono aiuto ma nessuno li capisce, però tutte o quasi le altre sullo stesso argomento sono davvero notevoli.

Un post fenomenale! Era tanto che non ridevo così!

E la pubblicità accanto sul trovare una nuova casa dopo l’inondazione è azzeccata…

17 • saué6 novembre 2010 alle 18.28

mi fate letteralmente sburrare!!!
(si può dire ‘sburrare’ qui?)

a parte quella su Falcone che penso sia venuta in mente un po’ a tutti…

19 • fontamas6 novembre 2010 alle 18.45

visto che non vi piacciono le classifiche vi dò il mio ordine casuale.
alleggerimento delle notizie coi morti sul lavoro
leghisti sui gommoni
maggiorenne e insensurata
la camusso alla guida
davvero belle …

20 • creale6 novembre 2010 alle 18.50

Ecco, questi uno-due mi lasciano sempre piacevolmente stupito. Bella roba, con menzione d’onore per la Camusso. Sessista is biutiful.

I vecchi legaioli,per solidarietàpadana, inviano i loro aiuti al Veneto allagato, che consistono in enormi pacchi di carta assorbente.

Iraq, svariate autobombe uccidono centinaia di persone. Ma, grazie a Dio, nessuno è stato lapidato. [trovatarli]

24 • radiocity6 novembre 2010 alle 21.14

etnatracker (35), avevamo capito benissimo, sia io che, soprattutto, Bina (8), quella battuta, ma il nostro era un modo ‘polite’ per dire che una battuta così è proprio stupida, e stona nel mucchio come una macchiolina di caffè su una camicia pulita.

Il presidente paga tanto le prostitute perché sa bene che reclutandole distrugge la loro reputazione sociale, che sarà ombreggiata per sempre dal dubbio dell’ambizione politica.

31 • Lucianokk727 novembre 2010 alle 0.16

Sanatoria Lavoratori Extracomunitari in Veneto.
Saranno ammessi solo coloro che riusciranno a resistere per 10 giorni dentro un sacchetto di sabbia.

confermo di non aver capito quella sull’aiuto dei veneti non compreso… in generale non mi han fatto ridere gran che. Mi ha fatto molto male vedere Vicenza sommersa che non ho molta voglia di riderci sopra. il tiro al leghista mi sembra un po’ banale.

38 • Soze7 novembre 2010 alle 3.01

Forse partendo da “Cosce mafiose” si poteva scrivere direttamente “Coscia nostra”?

41 • cityman7 novembre 2010 alle 11.03

clap clap clap (anche per i commenti….forse si dovrebbe fare una speciale classifica anche di quelli più belli…)

42 • Lucianokk727 novembre 2010 alle 12.20

Pompei.Crolla lo spogliatoio dei gladiatori.
Aquileia.Campo allagato.
Partita rinviata al 10 A.C.

43 • chimico7 novembre 2010 alle 12.49

Quelle sull’alluvione sono veramente squallide e grezze.
Capisco anche perchè il Veneto funziona, quì il problema verrà risolto anche senza la protezione civile (basta guardare le divise linde in mezzo al fango) in quanto la solidarietà fra noi Veneti non manca e le rogne riusciamo a sbrigarcele anche da soli

44 • Alberto7 novembre 2010 alle 12.53

Amo molto questo blog, ma le battute sull’alluvione in veneto le ho trovate di cattivo gusto. Abito in provincia di Vicenza e conosco molte persone che hanno perso tutto, la casa la macchina i campi. Ci sono allevatori che hanno perso il bestiame, fabbriche che hanno i capannoni allagati e non possono lavorare e persone che hanno la casa inagibile ma devono ancora continuare a pagare il mutuo.
Passi il tiro al leghista ma scherzare su una cosa così dolorosa è davvero crudele.

45 • manuela7 novembre 2010 alle 13.02

La migliore secondo me:
Il premier: “La mafia vuole colpirmi”. Com’è noto, anche a Falcone riempirono la casa di mignotte.

E mi è piaciuta molto Sbilenca : Cgil, una donna alla guida. Inevitabili i luoghi comuni.

47 • Marcello Ferrara7 novembre 2010 alle 13.28

(Ma guardiamo il lato buffo: un sacco di leghisti sui gommoni) E anche quella su Falcone. Grazie

Ciao, abito in provincia di Baghdad, siete stati proprio stronzi a scherzare ieri su tutti quei morti.

(Senza ironia, eh, ma it’s the same old story)

49 • blepiro7 novembre 2010 alle 14.00

(informazione di servizio: uno degli autori del post è vicentino. Ed ha fatto battute eccellenti sull’alluvione. Sorprendente, non trovate? Per noi, no. Chissà, magari è legato al fatto che questa è satira ;) )

50 • Alberto7 novembre 2010 alle 14.10

A blepiro:

Il fatto che sia vicentino è irrilevante, magari abita in una zona di Vicenza che non è stata colpita.
Fatto stà che è vergognoso ridere sulla sofferenza di chi ha perso tutto!
Non si tratta di censura ma di buon gusto!

51 • blepiro7 novembre 2010 alle 14.25

@alberto: Tra l’altro, no, se l’é beccata in pieno.
Fa differenza?

ps: rileggete il messaggio di Stark (il 48). Ha centrato il punto.

54 • radiocity7 novembre 2010 alle 14.55

blepiro (51), a me invece sembra che stark non abbia centrato un bel niente, se voleva dire che solo chi è toccato da vicino da un evento tragico generalmente non riesce ad apprezzare certe battute, e magari ne viene offeso.
ci sono anche tanti che hanno lo stesso tipo di reazione pur non appartenendo a quella tipologia, perché magari riescono ad immedesimarsi in loro.
il commento di stark (se l’ho capito bene, non si sa mai..) mi ricorda la dichiarazione sprezzante di Veltroni, circa un anno fa, o poco più, quando definì la protesta dei no-tav della val di Susa come un tipico caso di NIMB (sarebbe “Not In My Backyard”, si sa che lui parla solo inglese..) insomma, roba da retrogradi egoisti senza sense of humour..

55 • Roberto Manunta7 novembre 2010 alle 14.56

Comprereste un’auto usata da stark l’iracheno? Io sì, ma senza optional.

57 • Marco dalla Sardegna(originale)7 novembre 2010 alle 15.05

Il premier: “La mafia vuole colpirmi”.
E‘passata dalle bombe, alla vendetta del pube?

58 • Marco dalla Sardegna(originale)7 novembre 2010 alle 15.08

Il premier: “La mafia vuole colpirmi”.
E ‘passata dalle ritorsioni ,per chi non paga
il pizzo, a quelle con le mutande di pizzo?

59 • Marco dalla Sardegna(originale)7 novembre 2010 alle 15.11

Il Veneto finisce sott’acqua.
Questo a fidarsi dei politici, di bassa lega!

60 • Alberto7 novembre 2010 alle 15.24

A blepiro:

Non è tanto una questione di vicinanza o lontananza all’evento, è una questone di sensibilità.
Finché la satira serve a sbugiardare il potere non c’è nessun problema.
In questo caso si colpisce il cuore di persone che hanno sofferto e subito gravi danni.
Per me non c’è nulla di divertente!

Siamo davvero lontani dalla società dell’empatia!

61 • svolta elettrica7 novembre 2010 alle 15.43

Mi pare evidente che come l’oggetto delle battute di Dies Iraq non fossero i civili ma i signori della guerra, qui l’umorismo non faccia leva sulle disgrazie dei veneti ma sulle magagne dell’amministrazione. E vado oltre: penso che chi si senta coinvolto, più che lo scherno dovrebbe leggere una certa amara solidarietà.

Poi fate voi, eh. Comunque bel post! :)

62 • ciòisondaggi7 novembre 2010 alle 15.45

Non sono pratico. Interesserà a qualcuno?:

“Gli scandali sessuali di Berlusconi? Un vaginepraio”.

Ciòisondaggi

66 • Claudia7 novembre 2010 alle 15.53

La battuta sulla camusso mi pare degna di Berlusconi. Siete sicuri che non sia uno degli autori di questo blog?

68 • adelmi7 novembre 2010 alle 16.11

proposta sul caso-pompei

“crollo della schola armaturarum di Pompei. nessun ferito. grande successo per il governo e la protezione civile: lo sgombero dei residenti era stato completato duemila anni fa.”

69 • ciòisondaggi7 novembre 2010 alle 16.11

moniker?

Radiocity, Mi ci vuole un traduttore. >Lo vedi che non sono pratico?

70 • gabbbbro7 novembre 2010 alle 16.25

Trovo vergognoso che si faccia della satira sui fatti di attualità invece che su quello che dà fastidio a me.

Dovreste prendervela solo coi politici, col Papa e con il mio capoufficio.

:shinobi:

72 • radiocity7 novembre 2010 alle 17.26

Claudia (66), hai proprio ragione, il sessismo in Italia è assolutamente inguaribile (detto da uno che ha sorriso alla battuta..).

73 • Winston7 novembre 2010 alle 17.57

Avendo passato la giornata di venerdì a spalare fango dalle case disastrate di Vicenza in mezzo a gente che ha perso tutto, ed è ignorata dai media per motivi innominabili, il vostro umorismo sull’argomento mi fa, onestamente, cagare e auguro di cuore a voi e alle vostre belle famiglie di provare la stessa esperienza che stanno vivendo tanti Veneti. Vedrete che risate! Ero un vostro grande ammiratore, fino a oggi.

76 • misterdonnie7 novembre 2010 alle 19.11

Tralascio le critiche che hanno suscitato le battute sul veneto, critiche alle quali il commento di stark (48) e quello successivo di gabbbbro (70) hanno risposto come meglio non si potrebbe.

Ma vedere che anche l’innocentissima battuta sulla Camusso che gioca su un innocentissimo luogo comune (le donne al volante)viene additata come berlusconiana (???) o addirittura sessista…Mio dio: mi cadono davvero le braccia…

77 • Cicciorà7 novembre 2010 alle 19.31

Non avete pensato che magari parlarne, anche solo con una battuta, può servire a tenere alta l’attenzione su quello che sta succedendo in Italia (perchè il

78 • Cicciorà7 novembre 2010 alle 19.33

Non avete pensato che magari parlarne, anche solo con una battuta, può servire a tenere alta l’attenzione su quello che sta succedendo in Italia (perchè il Veneto,checchè se ne dica, è ancora in Italia)? Ma siamo noi strani, ridiamo di tutto e tutti ma appena ci si tocca l’orticello di casa ci indigniamo alla grande. Abbiamo riso su Haiti, sull’Iraq, ma guai a ridere di ciò che ci circonda da vicino. Eddai su.

p.s. E’ il mio esordio nel wall di spinoza, sono commosso..;)

Ragazzi datevi una regolata altrimenti chiamo Bertolaso che, prima di andare in pensione, viene lui ad indicare di chi è la colpa come ha fatto appena arrivato nel Veneto
per l’alluvione. Io sono veneto ma (zona rossa), però che il veneto sia sempre stato governato in ordine da DC-FI-PDL ora dalla LEGA NORD, vorrà forse dire qualcosa???
Forse “QUA SE MAGNA BEN”

mi fate ridere tanto! mi sono piaciute:un sacco di leghisti in acqua e i gatti in un umido. Non è una cattiveria:se ne infischiano quando il Sud è alluvionato,ora dovrebbero capire cosa significa.

Avviso CARISSIMO:
Coscia nosta non fa prigionieri. Tu ed i tuoi picciotti vi state agitando inutilmente, quando non servirete più, vi batterà via come pelle di stracchino.

84 • dontfeedthetroll7 novembre 2010 alle 21.05

Dai tanti commenti delle donne si capisce che non hanno NEMMENO il senso dell’umorismo. Un po’ come i veneti.

85 • radiocity7 novembre 2010 alle 21.12

Misterdonnie, pare proprio che voi autori delle battute siate molto suscettibili alle critiche, mentre potreste anche capire che ci sono molteplici punti di vista, e almeno altrettanti modi di ‘leggere’ le battute (eh sì, si può facilmente cambiare opinione ogni volta che si legge lo stesso post).
poi capita anche che vi facciate i complimenti a vicenda, e questo è davvero un po’ troppo, mi pare.
una modesta proposta: perché non vi attivate con la stessa energia anche per stigmatizzare certi elogi sbracati, che veramente sono un segno di stordimento mentale da ‘uomo a una dimensione’?

86 • Lucianokk727 novembre 2010 alle 21.13

Forse gli amministratori del Nord Italia pensavano che il pericolo ambientale più pericoloso fosse lo scirocco. E non per esempio le centinaia di fiumi,torrenti e rigagnoli che in presenza di piogge intense travasano milioni di litri d’acqua nei paesi limitrofi.
Se succede questo nel Nord Est immaginatevi cosa puo succedere da Caserta a Mazara del Vallo dove ci sono tantissime montagne e cocuzzoli su cui sbracano mostri di paesi cementati a cacchio(Gianpilieri)?
Ma chi controlla ?
Eh già mi sa proprio lui…Sto Cacchio.

88 • ilPazzodeiGatti7 novembre 2010 alle 21.39

La grandine mi ha demolito il tetto e la macchina, ma me lo sono meritato, sempre a ridere delle disgrazie altrui!!!

89 • dontfeedthetroll7 novembre 2010 alle 21.41

minchia che palle certi veneti. Pronti a ridere o a strafottersene dei problemi di tutti, ma non si può fare una battuta perchè loro hanno avuto casa allagata…ci sono persone che hanno problemi molto + gravi.

90 • misterdonnie7 novembre 2010 alle 22.01

@radiocity: cerco di rispondere ai 3 punti che poni, anche se mi sembra di ripetere una discussione che avevamo già fatto.
1) Le critiche sono ben accette (quando sono tali, ad esempio augurarci disgrazie non mi pare lo sia), anche le risposte devono esserlo. Ribadisco che le mie braccia sono cadute leggendo che c’è chi è sentito offeso dalla battuta sulla Camusso, bella battuta, ma davvero soft. Non ci posso fare nulla, è così. Cercavo solo di far notare che paragonare uno scherzo sulle donne al volante al sessismo più becero (ad es quello berlusconiano) a mio parere è incredibile.
2)A me non pare sia troppo fare i complimenti a chi mi va che riceva i miei complimenti. Può capitare che frequentando un forum come questo si abbiano sensibilità simili su certi argomenti (simili, non identiche) e dire che mi ritrovavo perfettamente in quanto detto da stark e gabbbbro era una logica conseguenza di questo. Con gabbbbro poi, mi meraviglio solo di come non abbiamo fatto ancora sesso.
3)Complimenti sperticati e/o esagerati: ti basterebbe un giro approfondito in alcune sezioni del forum o in una pagina fb dedicata per capire come non li accettiamo acriticamente e ci scherziamo su.
Secondo te li dovremmo stigmatizzare pubblicamente? E come? Mi sembra che sia una cosa profondamente diversa da una critica motivata con cui non siamo d’accordo.
Comunque maagari la prossima volta che scrivono “GENIO” si potrebbe rispondere “Guarda stai esagerando. E’ sufficiente che tu lo scriva minuscolo”. ;-)

saluti caro

MrD

91 • radiocity7 novembre 2010 alle 22.38

gentile Misterdonnie, continuo a pensarla allo stesso modo, io credo che gli autori delle battute dovrebbero astenersi dal commentare certi commenti negativi, salvo casi eccezionali, che è davvero difficile definire.
mi è difficile spiegare, ci vorrebbe troppo spazio, ma io credo che la parte dei commenti sia qualcosa che sta un po’ per conto suo, una specie di zona franca, gestita dai commentatori, dalla quale voi battutisti dovreste stare alla larga, tanto c’è sempre qualcuno che vi difende e spiega le vostre ragioni.
altrimenti diventa qualcosa di troppo esclusivo e privato, insomma, poco democratico.
poi, visto che mi si esorta a verificare sui vari forum (fb no, non lo bazzico) per vedere quanto siete corretti e magnanimi, ma allora vai a leggere il mio commento nr. 13, vedrai che è sommamente positivo con un solo distinguo: sono i distinguo il problema? si deve essere per forza a favore o contro?
saluti

ALLARME! ALLARME!
Gli imprenditori veneti minacciano lo SCIOPERO FISCALE!
(TERRORE forse si son decisi a pagare finalmente le tasse loro spettanti?)

93 • misterdonnie7 novembre 2010 alle 23.02

non so radiocity, a me pare esattamente il contrario…se qualcuno, compreso i battutisti, vuole dire la sua mi sembra tutto fuorché poco democratico. Anzi, proprio il fatto che alcuni di noi discutono volentieri dovrebbe essere la prova che qui non c’è nulla di esclusivo e privato (compreso il forum, dove tutti possono iscriversi, leggersi le regole, postare la loro battuta e, se buona, avere la stessa probabilità che venga pubblicata di quella di uno che posta da mesi)
Insomma, se uno vuole esprimere un parere, deve esporsi anche all’eventualità che qualcuno (anche i battutisti) gli risponda.

comunque, mi sa che la vediamo proprio diversa

ciao caro

94 • nemidan7 novembre 2010 alle 23.09

Le vostre battute sui vicentini e sulle donne sono veramente becere e di pessimo gusto.
Dalle mie parti in questi casi diciamo: done e bacalà mai batù assà.

E per favore vietate questo spazio ai battutisti che se no non è democratico.

95 • radiocity7 novembre 2010 alle 23.14

Misterdonnie, non è un problema se la vediamo diversa, l’importante è vedere qualcosa, soprattutto oltre le apparenze, no?
bonne nuit!

96 • giggi8 novembre 2010 alle 0.13

Cari Alberto e Radiocity, la sensibilità con la satira non ha niente a che vedere.
Prendete me, per esempio. Sono il figlio illegittimo di Berlusconi e il mio padre naturale è Benedetto XVI. Mia moglie è una escort e sono l’unico a cui la Carfagna non ha ancora fatto un pompino. Da circa un anno sono un precario; per l’esattezza da quando ho perso tutto per colpa del terremoto. Non posso nemmeno andare a vivere da mio suocero perché la villetta è stata messa sotto sequestro dopo la storiaccia di Sarah. Ho appena affittato un monolocale a Vicenza, ma anche lì è andata come è andata. Come potete ben immaginare sono una persona molto sensibile e odio chi scherza sulle disgrazie altrui. Quindi mettiamoci d’accordo una volta per tutte: facciamo satira sul bruco della roma? Ah no, anche mio figlio Totti è così sensibile…

98 • giggi8 novembre 2010 alle 0.26

P.S. Come potete notare, persino il mio precedente commento porta il numero 96. L’antitesi del 69. Quindi, per favore, evitiamo anche la satira sul sesso. Grazie.

99 • Chimico8 novembre 2010 alle 0.59

Il motivo per cui le battute sull’alluvione in Veneto è di cattivo gusto è il seguente:
l’alluvione è stato un evento naturale e non si può paragonare ai morti a Bagdad caro Stark evento causato da uomini.
L’alluvione in Veneto è stata causata da due fenomeni concomitanti:
1) Zero termico a 2600 metri
2) 700 mm di pioggia in due giorni
Adesso caro Stark vediamo se il tuo “genio satirico” è in grado di spiegare perchè i due fattori sono stati determinanti per l’alluvione.
Penso che approfittare di una catastrofe naturale per attaccare politicamente nella fattispecie la lega con una generalizzazione per cui “tutti i veneti sono leghisti” quando per esempio la città di Vicenza è governata da una giunta del PD si dimostra innanzitutto una profonda ignoranza politica e una attitudine al sciacallaggio per cui ogni evento può essere reso satira con una semplice operazione di generalizzazione per cui “per generalizzazione” chiunque può fare satira.
Non provo rabbia per le battute ma delusione per lo scadimento la satira è un’arte ma quando diventa “copia incolla” annoia.
Saluti e baci

101 • tar8 novembre 2010 alle 1.18

E’bellissimo vedere che in Italia quelli che sono al potere, hanno cercato e continuano a distruggere tutte le regole, vogliono mettere regole alla satira.
SMETTIAMO CON QUESTA SATIRA E RITIRIAMOCI IN CONVENTO AD ESPIARE I NOSTRI PECCATI!

102 • Chimico8 novembre 2010 alle 1.36

Non mi risulta che si sia fatta satira sui morti dell’Aquila al limite sulla cricca che ha speculato sul terremoto.
Quando la satira ha due pesi e due misure allora non si chiama più satira, si chiama propaganda.
Caro Tar nessuno vuole distruggere le regole e nessuno è al potere. Fare una gaffe non è un dramma ma volere a tutti i costi con la scusa del diritto di satira difendere delle battute mediocri per non dire altro, vuol dire che si è in malafede. Non c’è niente di male nel fare una gaffe ma c’è molto di male spacciare per satira della semplice propaganda politica.
Alcune battute sono semplici ripetizioni cambiano i soggetti ma il meccanismo è sempre quello.
La cosa più squallida poi è sentire dei satirici fare le vittime.
Spero poi che Stark mi dia quella risposta ma penso non ci possa arrivare, del resto chi fa satira non è onniscente.
Bye

103 • Yu Yu Hakusho8 novembre 2010 alle 1.47

Chimico, quindi secondo te il problema è solo naturale? Non è mancata un po’ d’opera di prevenzione, magari?
Ad ogni modo, ehi, sempre più troll su questo blog… Che sia il prezzo del successo?

Ah, a chi proponeva di negare i commenti ai battutari, “altrimenti non è democratico”, spero fosse una battuta, perché se neghi a qualcuno la libertà di dire la sua come fai a chiamarla democrazia?

P.S.: Le migliori? L’amara di Stark (commento 28, mi sembra) sui morti in Iraq e, nel post, quella sui leghisti in gommone. Solo un rammarico: il titolo non ha alcuna connessione con una buona metà delle battute… Con un nome del genere, ne aspettavo di più sul puttan-gate di Berlusconi ^^

104 • gabbbbro8 novembre 2010 alle 1.55

@ Donnie: ti stimo troppo. Posso scriverlo qui che ti stimo troppo?
@ giggi: ora che lo so farò battute solo su… su…

105 • misterdonnie8 novembre 2010 alle 2.53

@gabbbbro: meglio se me lo scrivi in mp, dove puoi dirmi anche quelle cose della schifezza che mi piacciono tanto… :ninja:

107 • mr.setter8 novembre 2010 alle 5.56

premetto che mica tutti in effetti l’hanno presa quella sul veneto che non viene capito, e personalmente da veneto l’ho trovata subito incomprensibile, poi a distanza i neuroni elaborano e viene fuori quella sana cattiva satira che fa tanto bene a tutti noi…..allagati e non….

le più belle ovvio quelle dei leghisti in gommone, quella dei gatti vicentini in umido(anche questa mi sa a share ridotto) e quella del Mose all’incontrario che e’ si scema ma cosi’ sottilmente scema che mi ricorda pensate un po’ Marcello Marchesi….

@giggi: thumbs up!!! ;)

@tutti gli altri estensori di post indigeni veneti: …..e fatte na risata ogni tanto, che magari domani mattina te risveji sotto an cipresso….. :) ;) :> :p

@chimico#99: la cementificazione del territorio e i disboscamenti non sono fenomeni naturali. Infatti è solo da pochi decenni che *due* giorni consecutivi di pioggia hanno effetti tanto devastanti in molte zone d’Italia.

Il premier: “La mafia vuole colpirmi”. Com’è noto, anche a Falcone riempirono la casa di mignotte.

Oddio mi sento male….

un paio di spanne sopra gli ultimi post
e mi permetto di quotare i vari giggi, gabbbro, Mr.Donnie etc etc
una sola lamentela: con tutto quello che è successo, neanche una battuta sul governo ladro? tipo “piove, governo prescritto” o “piove, governo utilizzatore finale”, o “piove, governo vittima della mafia” etc etc?
vabbè, mi ritiro nella mia stanzetta…

113 • zzod8 novembre 2010 alle 11.28

secondo me,l’unica che forse non avrei pubblicato e’

Ora il Veneto chiede aiuto. Ma nessuno lo capisce.

E cmq, do ragione a…Lenny Bruce: «La comicità è uguale a tragedia + tempo»
Io mi son fatto una dormita sopra il mio materassino gonfiabile e m’e’ passata..(sono veneto)

114 • Orso8 novembre 2010 alle 11.32

belle e bellissime, ma… la battuta sulla donna alla guida la faceva la settimana enigmistica ai tempi di mia Nonna!

115 • Bina8 novembre 2010 alle 12.08

Ribadisco col massimo candore possibile che non riuscivo proprio a capirla, quella battuta.
Però è vero che c’era un sottofondo di amarezza, e per i motivi che Chimico (102) ha espresso: alluvione in una regione del Nord, ricca di PMI, con la Lega forte? Sfottiamo la gente! Se lo meritano, questi egoisti (???)! Terremoto in una regione del Centro, PIL medio, nessuna pretesta autonomistica, politicamente non così distante dalle idee degli autori delle battute? Attacchiamo i piani alti!
Ma questo si sa, Spinoza è palesemente orientato a sinistra, lo leggo comunque e il messaggio è chiarissimo e non fraintendibile, quindi so cosa devo aspettarmi e mi guardo bene dal criticare. Venire qui è come entrare nella tenda di Gheddafi: sai che devi essere ossequioso, ascoltare in silenzio, al limite lodare. Fare appunti sarebbe completamente inutile e fuori luogo, e quindi li tieni per consessi più idonei.
Per Yu Yu (103) e Lucianokk (86): molti posti sono salvi proprio perché l’opera di prevenzione è costante è ben organizzata, diversamente NIENTE si sarebbe salvato. Se dai uno sguardo ai siti dei comuni di quelle zone, vedrai che gli ultimi interventi di manutenzione sono di questa primavera, non di dieci anni fa. Si sono formati dei laghi artificiali di 5 e 15 km. di diametro, non si può oggettivamente cambiare la composizione del terreno di tutto il Veneto per far sì che sia tutto drenante.
Faccio presente che come quantità d’acqua è stata seconda solo all’alluvione del ’66, per la quale spero nessuno se la sia presa col sindaco di Firenze per non aver alzato di 20 metri gli argini dell’Arno.
@G (108): 1951 tragedia del Polesine.

116 • Verticalizzamelo8 novembre 2010 alle 12.09

Ciao ragazzi mi a son de vicensa, ze do settimana che tiro su acqua, spalo merda e bestemo a fogo. Go perso un saco de schej e non poder lavorar me fa sclerare. Ma, ve’o digo col cuore, ogni sera vo da me fiol, chel sta distante dai casini, e me lezo le battute de Spinoza, anca quele su de n’altri sfigà sepelii nea merda, e mo fo tante de quee scanassade che me se bloca la mandibola. Vardè che ni’altri veneti non semo mia come tanti pori can del sud che se mete a piansere e invoca aiuto da chel (….) de Bertolaso e compagnia bea. Ni’altri se femo el culo anca quando l’è sotto acqua! Un goto de vin, quattro risate e oio de gumio!! La solidarietà ze pai preti! Grassie Spinoza!! A quei che no ga capìo un casso de satira: invese de rompere el casso a sti bra’i tosi, vegnì qua a darne ‘na man coe secie. Buahahahahah!!!

117 • Lucianokk728 novembre 2010 alle 12.11

Il padre di Noemi:in questa vicenda ci ho perso più di quanto guadagnato.
Pagamento a Prostata morta.

118 • radiocity8 novembre 2010 alle 12.17

Bina (115) ha fatto una lucidissima analisi. Secondo me, questo genere di commenti va considerato un valore aggiunto di questo sito, una conseguenza magari non voluta dagli autori ma assolutamente positiva, perché aiutano (certi commenti) a vedere meglio cose che riguardano veramente tutti.
Insomma, qui si ride, o sorride, ma si pensa anche, magari senza sorridere, e secondo me questo fa la differenza

119 • radiocity8 novembre 2010 alle 12.20

mentre postavo il mio commento di un minuto fa era intanto arrivato quello di Lucianokk72, il quale mi lascia attonito.
lo imploro di spiegarmi, gentilmente, il significato della sua battuta, perché mi sfugge completamente.
sorry..

121 • Lucianokk728 novembre 2010 alle 12.40

(Vardè che ni’altri veneti non semo mia come tanti pori can del sud che se mete a piansere e invoca aiuto da chel (….) de Bertolaso e compagnia bea).

Eh no vu se quel che se chiede aiuto al pover Gheddafi per far tornar avante e ndrio del Sahara quei pover can d’African che muoion di sete,quando gli finisce bene.
Insomma vu se de assassini,ma siccome caccia gli sghei per lo Stato siete sani e per i preti modelli cristiani.
Prosit.

122 • Bina8 novembre 2010 alle 12.51

Immagino che non ti vedremo mai in fila (perché ci sono le file ovunque) ai centri di raccolta a portare due bottiglie di varecchina e qualche sacco per l’immondizia, vero Luciano?

123 • Bina8 novembre 2010 alle 12.53

P.S. Vedo che nonostante Verticalizzamelo abbia scritto in Veneto l’hai capito benissimo.

124 • Lucianokk728 novembre 2010 alle 12.56

x radiocity.Una volta si prestavano soldi e il beneficiario apponeva la garanzia:A Babbo morto.
Quindi fino a che il padre del debitore non moriva il creditore non poteva incassare.
In questo caso si parla di B.
Come direbbe Peppino: E ho detto tutto.

126 • HansLukas8 novembre 2010 alle 12.59

questo lo devo dire, però:

46 • Ofelio:
“Facile ridere quando non si è toccati direttamente, nevvero?”

ti riferisci a quelle sulla guerra, vero?????????

127 • CTBest8 novembre 2010 alle 13.01

Io sono aquilano e, ce ne fosse bisogno, solidale con tutti i veneti che hanno perso molto o tutto in questi giorni. Confondere però fenomeni naturali come le alluvioni o i terremoti con i danni ben più gravi fatti dall’uomo (in particolare dalle amministrazioni) mi sembra sbagliato. Evidenziare quegli errori anche con la satira, che fa ridere amaro (e quante amare risate mi feci l’anno scorso con le vignette di Vauro), è sacrosanto! Poi ci possono essere battute ben riuscite e battute mal riuscite, ma sempre in dipendenza di sensibilità individuali: a me, ad esempio, quella sui gatti non fa impazzire mentre quella sui leghisti sul gommone sì non perchè goda dei leghisti sul gommone ma perchè ribalta totalmente gli schemi. Standing ovation su Falcone (e non mi si dica che si sta ridendo dei morti!!!).

128 • Verticalizzamelo8 novembre 2010 alle 13.04

Bra’o tea ghè dita, n’altri caccemo i schei par lo Stato. Che semo modelli cristiani pai preti te’o dizi ti, e a mi non me ne ciava un casso. E ciò pian coe parole! Assassin te gheo dizi a queo che ga copà, e ghe ze le prove che’o ga fato. El mio, su quei del sud, zera un luogo comune; seto cosa chel ze un luogo comune? Ze queo che te dizi e poi el destinatario se offende e se incazza. Come che te ghe fatto ti!! Buahahaha! E par quanto riguarda Gheddafi, che teo ghe tirà in ballo non se sa parchè (ghe domandemo aiuto a Gheddafi? Ma cossa dizito su? Se lu chel dize: nialtri metemo stop ai migranti. Ah ma ‘ne serve i fondi par farlo!…), dighe chel porte pure qua i Africani che se i ga sen, ghe ze tanta acqua da bevare qua. Buaahah. Questa ze satira! Valà Luciano, lecàte le ferite. Saludi a tuti!!

129 • Lucianokk728 novembre 2010 alle 13.19

I meridionali Da 2200 anni fanno le file degli altri.
Dai greci a garibaldi non possiamo sparpagliarci se no ci sentiamo troppo liberi.Hanno lasciato i camperi a sorvegliare la dottrina di Carlo Alberto.
Da Giulio Cesare in avanti siamo solo un residence per le ferie.E non è neanche tanto caro.

131 • Lucianokk728 novembre 2010 alle 13.28

Saria che Un che te ven a nuoto a chieder aiuto sul tu cocuzzolo e tu glie dici no me despiace non ghe posto.
Povereto quel se torna Ndrio e nel fango se scompare.
Scalderola il tutto e al posto del fango mettici el sabbiun del deserto e il risultato ghe lo stesso.Sol che el mio ghe un Terrun.Poi te pensi ma forse quel terrun ghe potevo dir de attraccar e dopo averlo fatto riposar lo rimando con l’aereo nel su paes de merda.Bon Bon

132 • Bina8 novembre 2010 alle 13.28

caro G., il Bacchiglione non ha la portata d’acqua del Po, e una concentrazione di piogge in pochissimo tempo è molto peggio che pioggia media per una settimana.

134 • Lucianokk728 novembre 2010 alle 13.39

AHooooooo Parliamoci chiaro. Mio nonno è tornato dalla Russia fino a Trapani a piedi e ha capito di essere in Italia solo a Messina.Cosi è stato per i Veneti i Toscani i Laziali i Campani e i Calabresi. Quando sono entrati dentro il confine Patrio non erano in Italia erano ancora in Viaggio.

135 • lupis8 novembre 2010 alle 14.11

Pacchetto Sicurezza 2. Maroni ” l’Italia non ha avuto alcuna censura dell’UE sulle politiche (dell’immigrazione) messe in atto” … solo qualche condanna…

136 • Sbilenca8 novembre 2010 alle 14.17

solo una precisazione:
la “controbattuta” al commento 22 è una banale scopiazzatura di una simile di lucy in the sky, letta nel forum un bel po’ di tempo fa, non ricordo in che topic, e mi colpì perchè era leggera e soprattutto efficace.

per il resto, quoto il commento 61 di svolta elettrica!

137 • La Ruggine8 novembre 2010 alle 14.27

Avete mai visto il film “Guardie e Ladri” dove il ladro Totò corre inseguito dalla guardia Fabrizi che cerca di arrestarlo? Ad un certo punto si fermano affannati e Fabrizi intima: “Arrenditi”. Totò: “Nemmeno per sogno…”. Fabrizi: “Allora io sparo in aria un colpo intimidatorio…”. L’altro: “E io non mi intimidisco e resto qua!”.
Ai personaggi sostituite i nomi di Berlusconi (ladro) e Fini (guardia). Incredibile, è la stessa cosa….

138 • La Ruggine8 novembre 2010 alle 14.31

Ho sentito questa (che fra l’altro, mi pare di fattura Vergassoliana).
Berlusconi dice che lo scandalo Ruby è una vendetta della Mafia.
Pazzesco, è la prima volta che la Mafia scioglie qualcuno nella figa!

139 • Bina8 novembre 2010 alle 14.35

@Sbilenca: il commento 61 dice in sintesi che l’amara solidarietà è per l’essere amministrati da destra, che diventa quindi la vera disgrazia. Grazie, riferirò ai sindaci. È proprio di queste cose che abbiamo bisogno.

140 • Sbilenca8 novembre 2010 alle 14.56

@bina
questa è una tua interpretazione, non credo di aver letto “destra” da nessuna parte, lì.

Grandiose, farne una classifica è davvero dura….. ma i gatti, la maggiorenne e Falcone mi hanno steso. Poi tutte quelle sull’alluvione fantastiche.

Quando anticamente le campagne, coltivate o no, erano solcate da fiumiciattoli, rii, fossi ecc. chi li aveva ideati forse, e dico forse, pensava di irrigare la terra
ma non solo, penso fosse cosi deficiente da immaginare che potessero servire anche per rallentare l’acqua che scorreva verso il mare.
Noi che siamo molto più intelligenti e furbi li abbiamo interrati quasi tutti, complimentiamoci per la nostra arguzia.

143 • Marco dalla Sardegna(originale)8 novembre 2010 alle 17.58

L’appello di Franco Califano: Sono povero, lo Stato mi aiuti!
Quando si dice, sputtanarsi un patrimonio!

Il punto non è che hanno montato il Mose al contrario. E’ solo una questione di accenti. Sarebbe come chiamare papà il cardinale Ratzinger.

146 • Marco dalla Sardegna(originale)8 novembre 2010 alle 18.21

Il premier: “La mafia vuole colpirmi”. Com’è noto, anche a Falcone riempirono la casa di mignotte.

Secondo me è la migliore battuta di questo post,
e la più geniale risposta a Berlusconi sull’argomento!

147 • provolo8 novembre 2010 alle 18.23

Propongo una battuta sulle ultime esternazioni di giovanardi.
“Il movimento di Giovanardi si chiama Popolari Liberali. Praticamente una bugia seguita da una bestemmia.”

148 • Chimico8 novembre 2010 alle 18.24

Per Yu Yu Hakusho (103)
Allora visto che non possiamo aspettare Stark per sempre, vi do le risposte sulla (99)
Lo zero termico a 2600 metri significa che tutta la pioggia che è caduta in questi giorni non è diventata neve sulle montagne circostanti in quanto la vetta più alta della zona : Il Pasubio arriva a 2500 circa.. mentre normalmente in questa stagione normalmente lo zero termico è a 1000-1200 metri con la conseguenza che le precipitazioni nevose restano a monte sopra i 1000 1200 mentre le precipitazioni sotto questa quota scendono subito a valle.
Se ci mettiamo che la piovosità annuale in questa zona è di 1100 mm e che in due giorni sono scesi 700 mm (quando la media in questo mese è di 120 mm) si può capire che non c’era argine che potesse tenere.

Il punto fondamentale però resta che si identifica una regione con la lega quindi tutti i veneti sono leghisti ecc. ecc. e sinceramente io che non sono leghista sentirmi dare del leghista solo perchè sono Veneto mi da abbastanza fastidio.

Quelle sui gatti ci possono stare tranquillamente anche se scarse nel senso di trite ritrite ma non importa.
Quella sui leghisti sul gommone ci potrebbe stare se tutti i Veneti fossero leghisti.

La satira sui luoghi comuni così ingenua se si potesse evitare non sarebbe male ma forse è proprio il successo che ha reso scadente la vostra satira.

Ps: se vogliamo trovare una causa dell’alluvione cerchiamola sulle temperature anomale per questo periodo (oggi per esempio grandinava!) se crediamo che global warming sia naturale o causato dall’uomo non importa sappiate che comunque c’è e sappiate anche che oggi è successo a noi ma domani magari può succedere in posti (vedi Messina) dove anche un decimo dell’acqua caduta quì può fare disastri quindi uomo avvisato…..

Bye

152 • giggi8 novembre 2010 alle 19.05

@Chimico: grazie delle delucidazioni metereologiche. Il Bernacca che è in me te ne sarà grato in eterno. Ma a parte questo… tu scrivi “si identifica una regione con la lega quindi tutti i veneti sono leghisti”, quando la battuta recita “un sacco di leghisti sui gommoni”. Nessuno dice che tu sia leghista o che tutto il Veneto lo sia; fatto sta che il Veneto è la regione con la maggior percentuale di leghisti (28.4%) in Italia e questo è un dato di fatto. Punto. Per quanto riguarda la nostra “satira scadente” ti invito a fare di meglio iscrivendoti al sito e postando le tue battute. In tal caso, portati l’ombrello…

154 • Chimico8 novembre 2010 alle 19.24

Che permalosone!!!!
Adesso si gioca con le percentuali ma bravo questa si che è satira hahahahahha….
Forse è meglio che tu ti legga il manuale di satira di Luttazzi perchè a questo punto non solo è scaduta ma questa non è più satira.
Ti ricordo comunque che il Sindaco di vicenza Variati è del PD e in questo caso la politica non c’entra un CAZZO!!!
Ti ricordo anche che gli unici in Italia che si sono ribellati ad una base americana sono stati i vicentini e io sono fra quelli (ti dice niente Dal Molin?)
Per quanto riguarda Bernacca (pace all’anima sua) quì non serve essere meteorologi ma basta avere un briciolo di cervello (…bisogna averlo comunque un briciolo), Il Veneto ha il 70% delle riserve idriche italiane e quì le strutture per l’acqua come torrenti fiumi canali ecc per non parlare di acquedotti dighe ecc. siamo come conoscenze ben oltre di quanto tu possa pensare. Sappi per esempio che l’agro pontino è stato bonificato dai Veneti sappi che Venezia è costruita sull’acqua, so che questo ti potrebbe sconvolgere …. intendo quella su Venezia ma è proprio così!!
Noi caro il mio GIGGI con l’acqua ci sappiamo fare….ma quando si superano certi limiti non si può fare niente e non sei certo tu che può dire a noi quali sono questi limiti vista la tua evidente lacuna di conoscenza sull’argomento specifico (vi è piaciuto l’eufemismo?)
Bye

156 • Marco dalla Sardegna(originale)8 novembre 2010 alle 19.34

Rifiuti, indagata la Iervolino!
L’accusa: epidemia colposa!
Vai a Napoli, vedi la Iervolino
e poi muori?

157 • nipiol8 novembre 2010 alle 19.39

osti, io sapevo che i veneti ci sapevano fare col vino, non con l’acqua… mi devo rileggere Luttazzi mi sa…

158 • giggi8 novembre 2010 alle 19.39

@Chimico: se non hai capito il mio intervento rileggilo. Il permaloso qui sei tu, che ti senti tirato in ballo da una semplice battuta. Continui a urlare, a sviscerare dati e a sbandierare cose che non c’entrano una beneamata mazza con lo spirito satirico del post di Spinoza. Continuo a non capire dove siano stati “superati i limiti della satira” e, tantomeno, dove avrei detto io “a voi” (voi chi?) quali siano tali limiti. Cambiare pusher no, eh?

159 • radiocity8 novembre 2010 alle 19.41

la battuta di ilcorsarogiallo in alto a destra è molto carina.
en passant: sbaglio o lì a Spinoza si continua a usare l’ora legale? è snobismo o una semplice dimenticanza?

160 • Marco dalla Sardegna(originale)8 novembre 2010 alle 19.51

Per chi critica:

Sdrammatizzare sulle tragedie, non vuol dire
giustificarle, o desiderarle!

Rossi: «Maltempo? Tutta colpa
dei tagli della Regione al Genio»

Il vicesindaco di Padova: fino a quando si potranno ridurre gli investimenti nella sicurezza idraulica? Superato il limite

PADOVA – Dopo Verona e Vicenza anche Padova rischia di finire nel mirino del maltempo in Veneto. «È previsto un ingrossamento del fiume Bacchiglione verso la serata – sottolinea il vice sindaco della città, Ivo Rossi – con l’arrivo da Vicenza dell’onda di piena che ha colpito la città berica». Tutta colpa, per Rossi, «dei tagli subiti negli ultimi anni degli investimenti sui corsi d’acqua della Regione, che producono effetti devastanti a carico di migliaia di famiglie venete». «Fino a quando si potrà tagliare sugli investimenti nella sicurezza idraulica – chiede polemicamente – come sta facendo la Regione Veneto a carico del Genio Civile? C’è un limite, che probabilmente è stato superato». Le affermazioni del vice sindaco di Padova accompagnano una ricognizione che lo stesso esponente della giunta Zanonato ha effettuato nel pomeriggio sulla riva del Bacchiglione. Nel padovano è stata allertata la protezione civile lungo il fiume Brenta, Muson dei sassi e Bacchiglione. Tutti i corsi d’acqua per il momento, nonostante le portate crescenti, stanno reggendo.

Articolo tratto dal Il corriere del Veneto

161 • Chimico8 novembre 2010 alle 20.02

La satira non ha limiti però può essere geniale o scadente….
Per me scadente è quando si basa su luoghi comuni logori
o quando semplicemente non fa ridere.
Il problema è che a volte il successo può dare alla testa e le risposte ai miei commenti mi sembra siano indice di questa supponenza per cui tutto quello che viene scritto su Spinoza per forza deve essere geniale o comunque degno di nota.
In questo caso specifico ripeto le banali generalizzazioni (i veneti sono tutti leghisti evasori ignoranti ecc.) che potevano forse funzionare qualche decennio fa’ sono indice di un voler per forza dire qualcosa su qualcuno in quanto qualcuno si aspetta che io in quanto Spinoza debba per forza dire qualcosa.
A volte si può semplicemente stare zitti.
Bye

162 • Chimico8 novembre 2010 alle 20.07

Marco della Sardegna dovrebbe sapere che un buon politico amministratore locale in queste occasioni deve “battere cassa” e cercare di portare “a casa” il massimo degli aiuti e contributi possibili, arte fra l’altro molto sviluppata in alcune regioni che anche noi abbiamo imparato ad utilizzare.
Suken

163 • Chimico8 novembre 2010 alle 20.11

Sempre per Giggi: quando ci farai sapere la percentuale di mafiosi in Sicilia così anche noi potremo sapere se poter fare battute sui mafiosi in gommone alla prossima alluvione in Sicilia?

165 • Chimico8 novembre 2010 alle 20.15

Nipiol…. i Veneti ci sanno fare e basta hahahahahaha
Si capisce da questi luoghi comuni quanto ne sapete del Veneto siete vecccccchhhhhhiiiiii!!!!

166 • Marco dalla Sardegna(originale)8 novembre 2010 alle 20.17

Con i tagli, che ha fatto Tremonti;
tra poco saranno gli amministratori
locali, a battere in qualche marciapiede
per fare cassa!

167 • giggi8 novembre 2010 alle 20.33

Caro Chimico se vuoi (da romano) ti posso far sapere quanti “ladroni” ci sono a Roma, o quanto “sono porci questi romani”, affermazioni sulle quali (da romano) ho fatto tranquillamente satira senza per questo sentirmi offeso dall’argomento. Poi, ripeto (perché secondo me o non leggi, o non capisci, o fai finta di non capire), la battuta recita “un sacco di leghisti sui gommoni” che non significa affatto “tutti i veneti sono leghisti”. Se invece ci leggi questo e ti senti offeso o tirato in causa è solo un problema tuo.
Per ciò che riguarda i discorsi sul “successo che dà alla testa” io sono solo un utente del forum, quindi le tue personalissime considerazioni dovresti rivolgerle ai responsabili del sito e non a me.

168 • gabbbbro8 novembre 2010 alle 20.47

@ chimico: giggi ti aveva solo mostrato come la battuta non fosse una generalizzazione, tutto qui. Non voleva fare sfoggio di percentuali ma ribattere a un’osservazione.

170 • blepiro8 novembre 2010 alle 20.49

@chimico: per favore, puoi indicarmi il punto in cui nel post si dice “veneti=leghisti”?

Dopo di che, grazie per aver elucidato così bene la tua opinione. Che non condivido :)
In genere, quando ho le tue stesse sensazioni, uso il Proctoryl. Funziona ;)

171 • nemidan8 novembre 2010 alle 20.56

Saremo anca leghisti-evasori-ignoranti ma ghemo el senso del’umorismo me par de vedare!

Per tutti i compagni veneti (vicentini soprattutto) offesi da “il Veneto chiede aiuto ma nessuno lo capisce” date un’occhiata qua e ridiamoci su che problemi ghe ne ghemo xa assà.

http://www.youtube.com/watch?v=Z5mVT1tZcoU&feature=related

parò son nà na volta a Venesia.. e là i parla foresto sul serio!

172 • Lucianokk728 novembre 2010 alle 21.02

Ruby: Ero incinta quanda andai da Berlusconi.
Ma La Fuitina fu subito accantonata dato che Bondi nella culla gia piangeva.

173 • zagar8 novembre 2010 alle 22.37

i leghisti sui gommoni: l’ho capita dopo 20 post!
resto un po’ indietro ma arrivo.
aspetto i prossimi.

177 • maxthewax8 novembre 2010 alle 23.12

0re 22.11, Benigni saccheggia Spinoza a mani basse (e poi, forse pentito, li saluta in diretta su radi3)

non è la prima volta! anche tempo fa li ha salutati dopo averne citate un paio… tanto che inizio a credere ad un futuro come autori per tutti gli spinoziani!
(cmq mezzo repertorio è roba vostra, cavolo!!!)

181 • truzzo8 novembre 2010 alle 23.21

Vabbè ragazzi… ogni cosa si dica spinoza l’ha già detto…. benigni che cita spinoza in tv… io direi mei cojoni!!!! Bravi.. Bravissimi…

Benigni è un mito!!! Indiscutibile

182 • danny9 novembre 2010 alle 0.06

essere “saccheggiati” da Benigni (che si salva salutandovi all’ultimo momento) è una consacrazione?
Non parlerei di furto perchè “Limitatamente al web, il contenuto di Spinoza è coperto da licenza”.
Vediamo ora come chiude Saviano …

183 • PapiRe9 novembre 2010 alle 0.48

- Ultimatum di Fini: Berlusconi, o si dimette o mi porto via il pallone.
- Crollano i muri a pompei e i Patrizi fanno lo sciopero del sesterzo.
- I rifiuti di Napoli potrebbero avere anche un lato positivo; pensate a come sono nate le tartarughe ninja mutanti…
- Citazione dotta: Datemi una leva e vi solleverò il mondo… Ma no non è uno dei punti cinque punti del governo, è una frase di Archimede.

187 • Yu Yu Hakusho9 novembre 2010 alle 1.43

Non so voi, ma per me che Benigni vi citi è un bel traguardo ^^ Non guardo molta tv, ma sentirvi salutare in diretta da un comico che stimo parecchio mi ha piacevolmente stupito =) Complimenti!

P.S.: Chimico, seriamente, non capisco come la battuta sui leghisti ed i gommoni possa tangerti così tanto. Quando un giornale straniero parla del governo Berlusconi e di chi l’ha votato, io sono italiano ma mica me la prendo.

188 • Alekza9 novembre 2010 alle 3.08

Stavo per segnalare un plagio delle vostre battute da parte di Benigni, poi per fortuna vi ha citati !

Tantissimi complimenti ragazzi, continuate/continuiamo così! :)

189 • Chimico9 novembre 2010 alle 9.15

Quando un giornale straniero dice che l’Italia = spaghetti mafia e mandolino non mi indigno ma semplicemente (e ripeto) mi stupisco che vengano utilizzati ancora questi luoghi comuni.
La più bella battuta di questo periodo secondo me è stata quella sul blog di luttazzi
Berlusconi: “Nessuno oggi puo’ con certezza escludere che alcune cose che accadono siano frutto della vendetta della malavita”. Non sottovaluterei neanche la pista extraterrestre. (Marco Braghin).
Poi anche questa che qualcuno ha riportato su questo blog mi è piaciuta moltissimo:
Berlusconi : “Gli ultimi avvenimenti possono essere letti come una ritorsione della malavita nei miei confronti”. La mafia ha deciso di scioglierlo nella figa. (Stefano Monetti)

Sempre sul blog di Luttazzi l’unica che ho trovato sull’alluvione di Vicenza è stata questa:

Alluvione a Vicenza. La situazione è così grave che Berlusconi impiegherà più tempo per non risolverla. (Marco Mattioli)

Il fatto è che secondo me (e ripeto) fare satira su eventi naturali catastrofici dove ancora sta piovendo, dove ci sono persone che hanno perso tutto, dove forse ci sarebbe più bisogno di solidarietà che squallide battute.

Il punto è che comunque avete una visione del Veneto e dei Veneti che non corrisponde alla realtà e questo lo posso dire perchè io quì ci abito.

Se poi essendo un blog schierato politicamente riassumete tutto sul veneto con (fra le righe) evasori e leghisti è chiaro che si trova quì e deve combattere tutti i giorni con queste realtà non si trova certo avvantaggiato.

E chiaro che questo discorso vale per tutti dalla Sicilia all Val D’Aosta (come si suol dire…) ma in questo caso specifico dove non si parla di attentati o truffe o malgoverno o errori umani ecc. ma di disastro naturale non mi sembrava il caso di forzare in questo modo la metafora.

190 • Chimico9 novembre 2010 alle 9.21

Per Blepiro:
Non posso biasimarti del resto il fatto che non condividi potrebbe semplicemente dipendere dalla tua incapacità di comprendere quindi nessun problema.
Il Proctoryl te lo sconsiglio in quanto alla lunga ha effetti che se pur latenti tendono a sviluppare sindromi depressive di secondo livello non gravi ma fastidiose.
Io preferisco la medicina naturale e allo scopo di consiglio l’Iperico o erba di San Giovanni che per il tuo problema secondo me è perfetta.
Costa pochissimo, nasce spontaneamente anche in Italia fino ad una altitudine di 1600 metri, è di facile lavorazione e comunque si trova anche in erboristeria già seccata per infusione.

Te la consiglio … anzi la consiglio a tutti prima di dormire è eccezzionale, provatela poi ne riparleremo

Ciao

191 • Chimico9 novembre 2010 alle 9.38

Per Giggi:
Se durante una ipotetica alluvione del Tevere dove viene spazzata via mezza Roma io dicessi: I romani non si salvano si so magnati pure i canotti….. una risatina amara magari la può pure strappare ma sicuramente risulterebbe di una pochezza estrema…. quella sui gommoni ammetto che risulta un po’ più “intelligente” ma comunque cozza contro la realtà di una tragedia dove, la maggioranza delle persone sul gommone non erano certo leghisti.
E vi ricordo pure che, statistiche alla mano, gli immigrati più integrati sono proprio in Veneto e episodi come quelli di Napoli o in Calabria (non ricordo la località) dove agli zingari gli si incendiano le roulotte e agli irregolari gli si spara mentre lavorano sui campi per non pagargli lo stipendio quì in Veneto ,dove peraltro c’è la più alta percentuale di immigrati, non è mai successo.
Ciao

192 • incensuratoperpoco9 novembre 2010 alle 10.20

certo che chimico sei due belle palle eh? Comunque, a parte non condividere le tue posizioni circa la satira intesa nella sua accezione piu ampia, ma queste si sa, sono opinioni, la cosa che in realtà mi deprime di più è il constatare una profondissima ignoranza riguardo al problema tecnico in se. Tutti, ma proprio tutti, senza essere geologhi, sanno che i dissesti idrogeologici della nostra penisola sono principalmente dovuti al fatto che l’edilizia ha sottratto enormi porzioni di territorio che “trattenevano” e rallentavano i deflussi, in caso di forti precipitazioni. Anche i sassi, tranne te, sanno che l’Italia, tra gli anni 70 ed 80 ha consumato piu cemento degli stati uniti IN TERMINI ASSOLUTI. Anche le zappe, tranne te, sanno che l’Italia negli stessi anni attuava una folle politica di cementificazione degli alvei, soprattutto al sud. tale politica non seguiva altra logica che quella governata dall’investimento pubblico con tutti i perversi e italici eccessi annessi e connessi del caso. Altro che zero termico e adiabatica secca (ehm ehm, un po di meteorologia la mastico anca io). Comunque il post è grandioso, andate avanti cosi

193 • Chimico9 novembre 2010 alle 10.47

E’ proprio questo il punto, voi non conoscete il territorio, e non vi rendete conto che una precipitazione come quella della settimana scorsa quì non è MAI avvenuta e ripeto MAI, altrimenti secondo la tua teoria ogni anno dovrebbero succedere disatri in questa regione e ovviamente ammetto che la cementificazione e quant’altro può amplificare il problema ma in questo caso non c’era niente da fare.I fiumi hanno spazzato via già a monte dove la cementificazione non c’entra niente, se aveste visto come era il Leogra già a Schio dove vermante la cementificazione non c’entra avreste capito di cosa sto parlando.
Purtroppo si tende a generalizzare e a dare spiegazioni magari da centinaia e migliaia di chilometri senza averne la minima conoscenza del vero problema che se trascurato ci troveremo magari l’anno prossimo a dovere discutere degli stessi argomenti.
Accetto le osservazioni sulla satira ma sui motivi di questo disastro vi pregherei invece di fare i sostenuti di ascoltarmi perchè vi ripeto se un decimo dell’acqua che è caduta in quei due giorni fosse caduta in qualsiasi altra parte d’Italia la tragedia sarebbe stata di ben altre proporzioni.

196 • Monica9 novembre 2010 alle 11.05

donna e veneta… sotto attacco, in pratica? =)

scherzi a parte, capisco che qualche battuta possa colpire i diretti interessati, non tanto perchè ci si senta offesi, quanto perchè fa tornare in mente una situazione dolorosa.
però è qui che interviene la razionalità: si contestualizza (siamo su Spinoza eh, e si è riso di cose ben peggiori), si fa una risatina amara e si passa oltre.

detto ciò: non è solo la politica ad aver causato il macello dei giorni scorsi… è che a volte ci si mette anche la sfiga, il destino o dir si voglia.
esempio banale: vengo da un città di amministrazione leghista (non condivido, ma devo ammettere che stanno lavorando bene) e gli argini hanno retto, i casini sono stati decisamente più contenuti, le dighe sono state gestite molto bene. tanto che sono una delle fortunate che ha avuto qualche problema solo negli spostamenti, ma che la casa, la macchina e la vita le ha ancora intatte

Gli imprenditori veneti minacciano lo sciopero fiscale. Berlusconi, solidale, appoggia l’iniziativa: “Non pagherò i 173 milioni di euro evasi dalla mia Mondadori.”

201 • giggi9 novembre 2010 alle 11.42

@Chimico: hai la memoria corta. Due anni fa a Roma, sono venuti a prenderci in ufficio con i gommoni per l’esondazione del Tevere e dell’Aniene. Ci sono stati morti e disagi in tutta la città.
http://www.youtube.com/watch?v=x3ZmG9SLLrg&feature=player_embedded#!

Parli di “luoghi comuni” e poi ci caschi come una pera.
La scelta di Spinoza di pubblicare un post sull’alluvione mentre tutto il mondo gioca col bunga-bunga è indicativa: con i luoghi comuni ci giocano gli altri. Almeno questa è stata la mia interpretazione.

203 • Sgnarocona9 novembre 2010 alle 12.02

Salve,
abito in provincia di Vicenza e scrivo per un appello:
meridionali,per favore,pagateci le tasse!

205 • nipiol9 novembre 2010 alle 12.19

ehi chimico, ti lamenti dei luoghi comuni sui veneti poi dici ‘a Napoli o in Calabria, non ricordo la località’. Tanto è tutta Terronia.

44 • Alberto • 7 novembre 2010 alle 12.53

Amo molto questo blog, ma le battute sull’alluvione in veneto le ho trovate di cattivo gusto. Abito in provincia di Vicenza e conosco molte persone che hanno perso tutto, la casa la macchina i campi. Ci sono allevatori che hanno perso il bestiame, fabbriche che hanno i capannoni allagati e non possono lavorare e persone che hanno la casa inagibile ma devono ancora continuare a pagare il mutuo.
Passi il tiro al leghista ma scherzare su una cosa così dolorosa è davvero crudele.

Saper ridere di tutto, anche delle disgrazie, è questo lo spirito della satira, per molti come Alberto è divertente solo quando tocca gli altri.

Cavalier Amaranto ABRUZZESE (indovina di dove Alberto)

SILVIO HA RAGIONE!
Il PD vuole sfiduciare Bondi.
Questi comunisti, hanno una talpa alle spalle del premier, che trama contro di lui! POVERO SILVIO.

208 • incensuratoperpoco9 novembre 2010 alle 12.36

Amo molto questo blog, ma le battute sull’alluvione in veneto le ho trovate di cattivo gusto. Abito in provincia di Vicenza ………………..

detto tutto. E CHE DUE BALLE!!!!

209 • Sgnarocona9 novembre 2010 alle 12.36

Lo sapete,vero,che Gesù era veneto?
1) fin da piccolo aiutava il babbo nel laboratorio artigianale dietro casa;
2) è vissuto con sua mamma in casa fino a 33 anni;
3) ovviamente sua mamma lo trattava come fosse il Dio in terra;
4) amava andare per campi,vigne e trasformare l’acqua in vino;
5) è stato messo in croce dai romani senza lamentarsi;
6) il suo ultimo desiderio prima di morire: “ho sete,datemi da bere”.

210 • Chimico9 novembre 2010 alle 12.48

Caro Nipiol ti stai arrampicando sugli specchi e ti dirò di più mia moglie è Siciliana e io personalmente passo almeno 2 mesi all’anno in Sicilia quindi rimando tutto al mittente.

211 • Lucianokk729 novembre 2010 alle 12.57

Sacconi:’Sostegno solo a sposi orientati a procreare’.
Sperma e Ovaie saranno depositate come cauzione sull’addizionale INRI.

44 • Alberto • 7 novembre 2010 alle 12.53

Amo molto questo blog, ma le battute sull’alluvione in veneto le ho trovate di cattivo gusto. Abito in provincia di Vicenza e conosco molte persone che hanno perso tutto, la casa la macchina i campi. Ci sono allevatori che hanno perso il bestiame, fabbriche che hanno i capannoni allagati e non possono lavorare e persone che hanno la casa inagibile ma devono ancora continuare a pagare il mutuo.
Passi il tiro al leghista ma scherzare su una cosa così dolorosa è davvero crudele.

MA NON FINISCE QUI…

208 • incensuratoperpoco • 9 novembre 2010 alle 12.36

Amo molto questo blog, ma le battute sull’alluvione in veneto le ho trovate di cattivo gusto. Abito in provincia di Vicenza ………………..

detto tutto. E CHE DUE BALLE!!!!

Eccone un altro, ma la mia domanda è:Avete trovato divertente il post sulle esplosioni in Iraq?

Bello essere sensibili solo quando è casa vostra, come ho detto sopra:

Saper ridere di tutto, anche delle disgrazie, è questo lo spirito della satira, per molti come Alberto è divertente solo quando tocca gli altri.

Cavalier Amaranto ABRUZZESE (indovinate di dove)

213 • Chimico9 novembre 2010 alle 13.03

Per parlare di luoghi comuni bisogna anche sapere cosa sono caro giggi.
Il bunga bunga non è un luogo comune nell’accezione specifica della vicenda a cui è ascritto.
Caso mai si tratta di una ulteriore “metafora” sulla quale è anche difficile fare satira in quanto racchiude in se stessa già tutte le componenti tipiche della satira.
Tra l’altro non mi risulta che sia stata fatta satira sui gommoni romani.
e comunque vorrei chiuderla quì in quanto mi aspettavo da chi fa satira un po più di autoironia o autocritica . Mi sono permesso di commentare il blog per il semplice fatto che Spinoza lo seguo da un bel po’ di tempo essendo politicamente schierato dalla stessa parte. In questo caso diciamo che non mi ero aspettato questo genere di satira..tutto quì.
Posso anche aver esagerato nei commenti ma vi posso garantire che non mi sono sentito offeso o quant’altro semplicemente quando ho letto le battute ,avendo visto dal vivo le scene dell’alluvione ,invece di sorridere mi hanno rattristato, senza ragionamenti o altro semplicemente questo. Tutti i ragionamenti razionali sono venuti dopo.
Capisco anche che è difficile capire certi sentimenti da dietro uno schermo di un pc o della tv ma questa è stata la prima reazione che ho provato.
Del resto continuerò sempre a seguire il blog senza cambiare le mie opinioni su di esso ma ho sentito il bisogno di far sapere le mie impressioni.

Bagnasco
Spero che quando tornerete al padre vostro, troviate che vi attende pala e piccone, una famiglia con 7/8 figli da mantenere, così proviate cosa vuol dire guadagnarsi il pane veramente lavorando.
Vediamo poi se avrete ancora tempo per insegnare a vivere
a chi lo sa fare meglio di voi ed a raccontare panzane,
perchè voi sentite le voci vero?
Chi sa come mai queste voci non vengono mai a farsi sentire da me e quelli che la pensano come me?

215 • Lucianokk729 novembre 2010 alle 13.28

N.Zelanda.La musica di Mozart come antidoto alla violenza.
Il ministro Alfano inaugura la nuova sezione Interpool ‘Antonio Salieri’.

216 • Yu Yu Hakusho9 novembre 2010 alle 13.59

@Chimico (191): io son romano di roma, nato qui e vissuto qui, e ti posso dire che la battuta sul magnarsi i canotti mi fa sbellicare XD
Comunque, Giggi, l’alluvione del Tevere di qualche anno fa non è stata una gran cosa, credo, rispetto a quella attuale del Veneto. E (se ci fidiamo del Chimico) aveva responsabilità umane ben maggiori.

217 • blepiro9 novembre 2010 alle 14.04

@Chimico: come era prevedibile, non hai risposto alla mia domanda. Perché non puoi. Ma forse è un problema della mia incapacità di comprendere come la gente possa passare ore a scrivere nei commenti a un post :D c’é un mondo, là fuori. Aiutare a spalare, no?

ps: il proctoryl è una pomata. Non mangiarla! Va dall’altra parte!

218 • giggi9 novembre 2010 alle 14.49

@Yu Yu Hakusho: d’accordissimo. Il mio era solo un esempio in riferimento all’”ipotetica alluvione del Tevere” citata da Chimico nel commento n.191. Non volevo certo mettermi a paragonare gli eventi. Ciao :)

Bossi e B sono andati in Veneto per portare conforto agli alluvionati. Hanno promesso aiuti, in particolare alle ragazze taglia 42, alle quali verrà dato il numero di telefono del presidente del consiglio.

220 • Paolo9 novembre 2010 alle 15.42

E che due balle! Le battute sull’alluvione non spingevano a ridere GODENDO delle disgrazie altrui, ma – mi pare – a ridere NONOSTANTE le disgrazie altrui.

E’ la satira, poi che le battute in questione fossero o meno azzeccate può essere un problema di “stile” e di gusto.
E le generalizzazioni fanno parte della comicità, non prendiamole per studi sociologici!

222 • incensuratoperpoco9 novembre 2010 alle 16.21

si abruzzese e di dove mi frega pochissimo, anche le battute sulla tragedia in iraq mi fanno ridere, perchè la satira, che a te piaccia o meno, è proprio questa. E francamente, spero che ci sia qualcuno che troverà il coraggio di ridere anche sulla mia tomba

223 • Chimico9 novembre 2010 alle 16.24

sai Blepiro a spiegarvi queste cose mi sono un po’ perso. Per quanto riguarda il “pomaton anal” che tu hai proposto come sollievo lo ammetto ho bleffato forse anche stupidamente bastava cercare su google e non ci sarei cascato ma fatto sta che è andata così ma sul resto vi garantisco che non ho bleffato in particolare sull’iperico, provate a cercare e vedrete che non scherzavo.
La tua domanda se non sbaglio era: dove abbiamo detto che tutti i veneti sono leghisti? io potrei risponderti come fai a sapere che chi circolava in canotto era leghista?
A meno che tu non sia uno di quelli che applica le statistiche in questo modo “lineare” per cui il 28,3% delle persone che andava in canotto era leghista ma non credo tu sia così ingenuo.
persi par persi
ndemo a consoarse
ndemo al paradiso a
inbriagarse
e’ l’alba
venessia e’ piena
di gente a tochi
coi tochi sui copi
eh !
tanta ma tanta
” mona ”
mese roste
mese in coma
ae sincue dea matina
co i ste chi su i oci
in me so na
calca mai vista
go’ fato el giornaista
e ghe go’ scrito
sora l’ intervista
so sto casso de
concerto dei pin floi

HOOOOOOOOOIIIIIII

228 • radiocity9 novembre 2010 alle 16.47

il Chimico è simpatico, mi piacciono i suoi interventi, e trovo che i vari blepiro, giggi e c. se la prendano un po’ troppo, visto che non insulta nessuno (mi pare) e argomenta ampiamente, e anche lucidamente, le sue opinioni.
diverse dalle loro, va ‘bbe, e allora?

229 • Chimico9 novembre 2010 alle 16.51

Hai ragione un insultino ogni tanto ci vorrebbe! in realtà se rileggi bene qualche insulto c’era ma comunque ho cerbato di utilizzare solo (o quasi ) insulti garbati…..

230 • Paolo9 novembre 2010 alle 16.57

Anche Marco dalla Sardegna, a forza di argomentare, sta trovando la Via per l’italiano…

232 • Lucianokk729 novembre 2010 alle 17.16

Scazzi,Scazzi,Scazzi e non Ruby al pomeriggio,
sai che pena per le casalinghe lasciate in mercè della lesbica Postina vedere il Duce al Minor sospiro.
Masi e Posi Necrofilia al fulgido Misseri ora e pria che la Barbie si conceda al pascolo dei Signorini.
Qui si concesse L’uscio all’efelidi passioni,con le scorte mandate alle farmacie di turno per assorbenti e viagra.Qui si mise il punto alla fine della paola ITALIA
.

234 • usque9 novembre 2010 alle 17.56

dio bono se siete inesauribilmente geniali! :-D
(gente, dovrebbero includervi nei programmi scolastici)

Ma cara signora Bina e altri… forse non è davvero chiaro dove siete finiti. Spinoza è un blog di satira, strettamente legata all’attualità (l’alluvione in Veneto è purtroppo attualissima e tanto basta). La satira è per sua stessa natura cinica. Le voci che si levano contro la libertà di battuta, non solo sono retoriche, ma sono moralistiche (che è peggio!). Se non si rifiuta con forza il ragionamento di alcuni, ci si troverà a chiedersi tutte le volte se per caso con questa o quella battuta si stia urtando la sensibilità di qualcuno. E chi decide su cosa si può scherzare e su cosa no? Ma soprattutto chi gioca con il linguaggio e con il paradosso e propone battute non è certo una persona priva di sensibilità o per il solo fatto di aver scritto quella specifica battuta “odia” i Veneti. Il fatto è che il nostro modo di pensare è fastidiosamente “egocentrico”. Come quando siamo in coda al supermercato e pensiamo “che cazzo ci fa tutta questa gente qui a quest’ora!” e ci sentiamo infastiditi, oltraggiati e non ci sfiora nemmeno il pensiero che anche noi siamo uno “di questa gente”. O quando bestemmiamo perché qualcuno ci taglia la strada e sclacsoniamo come matti e per inseguire quel pirata e raggiungerlo e dirgliene quattro tagliamo a nostra volta la strada a una decina di auto, senza ovviamente rendercene conto. Insomma la satira colpisce e colpisce sempre qualcuno (per lo più qualcun altro e allora va bene, talvolta noi e allora è di cattivo gusto!). La satira religiosa probabilmente offende il fedele, la satira politica offende Bondi. Ma infine leggetele attentamente le battute e cercate di liberarvi dal vostro “egocentrismo” che vi spinge a sentirvi parte lesa ogni volta che una critica o “una battuta” vi sfiora. Le battute non sono sull’alluvione in Veneto. L’alluvione in Veneto è un pretesto (attualità) per parlare di “evasione fiscale”, di “corruzione”, criticare “certi telegionali”, o per sottolineare alcune caratteristiche (magari luoghi comuni, per carità) del popolo Veneto, per prenderlo un po’ in giro (il dialetto, i gatti, il voto leghista e la presunta intolleranza nei confronti degli extracomunitari ecc. ecc.), insomma le cose che fa la satira appunto. Nessuno gode perché il sig. Mario, tanto per dire, persona in carne ed ossa, ha passato la mattina a spalare fango. O perchè molti “Veneti” hanno casa allagata. Se vi sfiora questo pensiero, allora dovreste leggere altro. Che so, i libri di Bruno Vespa.

236 • Yu Yu Hakusho9 novembre 2010 alle 18.07

Mi ritrovo a condividere abbastanza il commento di Alfonso qui sopra (235). Unico punto che non mi è piaciuto è stato l’utilizzo dispregiativo del termine “moralistiche”. C’era un interessantissimo articolo di Scalfari sul La Repubblica di domenica, proprio a proposito di detto termine, e ve lo raccomando caldamente.

237 • Chimico9 novembre 2010 alle 18.18

Diciamo che il disprezzo per i Veneti si legge tra le righe e soprattutto traspare una certa goduria.
Ci può stare e comunque non ho mai parlato di censura ma solo di battute scarse…. si può?

Credo di aver letto l’articolo di Scalfari, ma non mi pare parlasse di “moralismo”, magari di morale, di senso morale, ma è una cosa ben diversa. Mi permetto di precisare e di insistere sul fatto che il senso morale è necessario, mentre ogni moralismo è odioso. E aggiungo, per precisare il mio pensiero che il moralismo è la scelta unilaterale di valori con lo scopo di avallare la propria visione delle cose, senza tenere minimamente conto del punto di vista altrui. In questo senso ribadisco quello che ho scritto e ti assicuro che cerco sempre di usare le parole con attenzione.

Scusate devo ricordarmi di citare. Rispetto a Chimico (237)… non solo si può, si deve. Criticare la qualità delle battute fa parte del gioco. Se uno pubblica qualcosa, con la pretesa di essere letto ha il dovere di accettare le critiche. Il mio commento si riferiva (e ci risiamo) a quei commenti di stampo moralistico, che si piccavano dell’opportunità o meno di fare certe battute per la tragicità della situazione in Veneto. Con i dovuti distingui io trovo tragica la situazione dei giovani tutti. Del lavoro. Della Cultura. Della scuola. Della democrazia in Italia. Trovo tragica la situazione delle nostre meravigliose regioni del Sud attanagliate nella cultura mafiosa, dove le persone oneste hanno difficoltà ad aprirsi un negozietto, senza correre il rischio di essere molestati. Trovo tragica la deriva populista berlusconiana. Tutte tragedie. Tutte cose su cui allora non si dovrebbe fare satira.

x Lorenzo (241)
Ancora una cosa, poi la chiudo qui. Non si deve ridere per forza, ovvio! Ma dovresti dire “da Lorenzo”, non “da Veneto”. Sei tu che non riesci a ridere di quelle battute, ma devi ammettere che altri Veneti, qualche Veneto possa farlo comunque. E che tutti gli altri non Veneti possano ovviamente farlo. Senza atteggiamenti moralistici. Chi ride non è moralmente “cattivo”. Se dici “da Veneto” invece stai già dando un giudizio, perché dai per scontato che il tuo personalissimo punto di vista “debba” essere condiviso dai tuoi corregionali. Cosa che invece non è per nulla scontata.

ALFONSO (235-238):
Spero, mi auguro ardentemente (dubito altrettanto paurosamente) tu possa aver risvegliato qualche coscienza. PERFETTO GRAZIE!

244 • Chimico9 novembre 2010 alle 19.31

Tutte le disgrazie che hai citato Alfonso sono causate dall’uomo quindi la satira non solo è permessa ma è doverosa mentre le disgrazie naturali come dire sono neutrali (quasi anagramma) anche se in qualche caso causate dall’uomo.
Diciamo che se anche causate dall’uomo non sempre sono in malafede a volte è solo per ignoranza.
Giuso per la precisione sai da un chimico te la puoi anche aspettare.

245 • Marco dalla Sardegna(originale)9 novembre 2010 alle 19.53

Gelmini: L’effetto Bocchino rende più coeso il Pdl.
E’ stata una boccata di salute!

246 • Marco dalla Sardegna(originale)9 novembre 2010 alle 20.06

Gelmini: L’effetto Bocchino rende più coeso il Pdl.
lapsus troiano?

247 • Marco dalla Sardegna(originale)9 novembre 2010 alle 20.29

Gelmini: L’effetto Bocchino rende più coeso il Pdl.
La bocca della verità?

249 • Bina9 novembre 2010 alle 21.35

io mi sono limitata a far notare che per il terremoto all’Aquila le battute non sfottevano la popolazione, mentre in questo caso sì, dalla qual cosa traggo le mie conclusioni (come altre volte ho già fatto). So che Spinoza.it è schierato, solo un lobotomizzato non ci arriva, e ci entro consapevole di quello che posso trovare. Non vengo mica a catechizzare gli autori!
Io DAVVERO non avevo capito la battuta! :D

250 • nipiol9 novembre 2010 alle 22.37

miiii, chimico, ma me lo spieghi perché se la disgrazia è causata dall’uomo si può ridere e se è naturale no? Cioè non rido di chi muore per infarto, ma rido se lo schiaccia un tir. Non si fanno battute sul cancro, solo quello provocato dall’amianto???
P.S. anche Bossi ha la moglie sicula… la tua garanzia non vale…

252 • radiocity10 novembre 2010 alle 0.24

Paolo (230), mi associo: tutti sono concentrati sulla polemica intorno alle battute sul Veneto allagato, e intanto Marco dalla Sardegna fa passi da leone nella padronanza della punteggiatura.. questa sì è una notizia!

254 • ampsicora10 novembre 2010 alle 10.20

Ebbìa irbariones. E(t) nudha de prus.(*)Il “post”, ovviamente.

(*)In “Limba”. Trad.:”Solamente divagazioni. E nulla di più”. cfr. “Bocabolariu” di L.Farina,2002.

256 • Roberto Zube10 novembre 2010 alle 11.45

ehi ragazzi siete caduti in basso.

La carta da cesso berlusconiana (il famoso “il giornale” che si chiama cosi’ perchè se no i “lettori” sarebbero spaesati, se si chiamava Corriere lo stavano ad aspettare fuori che passasse il furgone) vi cita.

Mi dispiace!

257 • Enrico Carlo10 novembre 2010 alle 12.05

belle le battute che sfottono la popolazione colpita dall’alluvione.
dire che è gente che non paga le tasse in che modo può essere anticlimax comico a questa tragedia?
e quei fessi di benigni e travaglio che vi idolatrano.
vi consiglio caldamente la lettura del post “mentana ad elm street” sul blog di luttazzi, nel quale sono spiegate approfonditamente e con esempi quali sono le differenze tra “satira” e “sfottò fascistoide”.
ne avete davvero bisogno.

258 • nettu10 novembre 2010 alle 12.12

Ma di cosa vi stupite? Che ci sia gente talmente obnubilata dall’odio politico da trovare motivi di rivalsa in una sciagura naturale, purché questa colpisca la zona “giusta”?

Qui non è questione di umorismo più o meno opportuno. La satira ha un contenuto, un contenuto morale e politico, e se il lettore trova tale contenuto stupido o miserabile ha tutte le ragioni di dirlo.

Certe battute sono direttamente conseguenti per chi considera l’avversario politico un sub-umano (cosa perfettamente normale per chi vive culturalmente ovattato nei dogmi e nei tabù comunistoidi e non ha mai messo il naso fuori).

A quando la critica a sinistra perché non è abbastanza di sinistra (altra specialità delle casa)?

259 • incensuratoperpoco10 novembre 2010 alle 12.21

AZZ, vivete CULTURALMENTE OVATTATI, e pure nei tabù comunistoidi, e non ve ne siete mai accorti!!
Mannaggia! a me è successo con una rarissima forma di condilomite asintomatica!!Quindi, cari spinelli, ora che nettu vi ha messo al corrente, ditelo perlomeno alle vs. compagne\i mmogli\mariti ecc ecc.

L’umorismo sui veneti alluvionati è disgustoso e protervo, ma chiunque non sia di estrema sinistra sa bene di passare da queste parti a rischio e pericolo del suo fegato.
Il commento serve di replica a chi pensa che in Veneto, quando le calamità colpiscono altrove, la gente rida e se ne freghi. Niente link o spunti documentali, ma solo: informatevi meglio.

262 • Lucianokk7210 novembre 2010 alle 12.53

Eruzione Vesuvio:Non sarebbe poi tutta questa disgrazia !
Indovinate chi l’ha detto.
Indizio, il padre è di Verona.

Sapete tutti che l’unico rammarico che avrò, che avremo, sarà quello che purtroppo fra Vesuvio e ai Campi Flegrei non è successo niente… visto che è l’unica che ci manca…(mormorio e risate, riferisce la Fp-Cgil)… inutile che vi grattate, non vi grattate… da buon leghista, da buon leghista vi dico che non sarebbe quella grande disgrazia.

266 • Nikolas10 novembre 2010 alle 16.17

Non si devono fare battute sull’alluvione perchè è stata una tragedia? Allora buttiamo nel cesso secoli di satira.

267 • LeaningTowerAvenger10 novembre 2010 alle 16.24

A tutti quelli che si lamentano delle battute sull’alluvione in Veneto in quanto le trovano di cattivo gusto:

Le vostre argomentazioni fanno acqua da tutte le parti…

Pessimo post: ormai non potete fare a meno di esseri sciocchi, definendo satira quello che satira proprio non è.
È più difficile essere eleganti e caustici piuttosto che scaciati e stronzi, eh?
Ormai Spinoza è solo un ricordo.
Ciao,
Alessandro

270 • incensuratoperpoco10 novembre 2010 alle 17.04

@alessandro: perchè non ti fai una lunga passeggiata su un molo molto corto?

Perché il dissenso non ha bisogno di moli, caro incensuratoperpoco.
E ho tutto il diritto di difinire “stronzo” questo modo furbettino e falso di fare satira.
Spinoza, ripeto, è solo un ricordo.
Ora vado a farmi una passeggiata tra testi satirici più pregni e meno progni
cià
Alessandro

274 • Tascabile10 novembre 2010 alle 17.49

Maroni ha riferito al senato sul caso ruby. Riassumendo..”ao comunque è ‘na fregna”

278 • giggi10 novembre 2010 alle 18.13

@Alessandro (269)
Il tuo non è dissenso, è lancio gratuito di merda.
Forse volevi dire dissenteria?

Condivido, non è giusto fare le battute sui poveri alluvionati del Veneto, in questi casi bisogna riportare solo le notizie in modo neutrale.

B e B sono andati subito in Veneto a portare conforto. Il Presidente benefattore, caritatevole come sempre, ha donato di tasca sua il proprio numero di telefono a tutte le ragazze taglia 42, e, di nascosto da Bossi, ha promesso particolari cure a tutte le povere minorenni extracomunitarie che si dichiareranno parenti di Capi di Stato, fino al terzo grado. Alle altre alluvionate è stato dato il numero di telefono del direttore Emilio Fede, che ha ricevuto l’incarico dalla Presidenza del Consiglio di selezionarle, dopodiché, una volta passato il provino, saranno ospitati nelle 22 ville imperiali con scorta dei carabinieri regolamentare, e faranno da riserva nel parco delle meteouterine di Rubyquattro. Infine il Presidente, a favore delle solite vecchiette sdentate, ha avuto un’idea geniale: invece di regalare dentiere, ha dato questa volta incarico alla protezione civile di mandare squadre di giovani e arditi, dotati di grandi mascelle, che dovranno somministrare alle vecchine cibo già masticato, per le malate addirittura cibo già digerito.

Ps: per rassicurare gli alluvionati maschi padani ha parlato il virile Bossi in persona: ” come avete visto, ce l’ avevo duro, ma ho ottenuto lo stesso dal Presidente che non vi deve mettere tra i froci “.

281 • marino10 novembre 2010 alle 19.24

Berlusca sul caso Ruby..è tutto una montatura!
Anche Rocco Siffredi lo pensava del suo lavoro!!

282 • massimoF11 novembre 2010 alle 1.06

Con i tagliandi della Lotteria Gratta Escort puoi vincere escort minorenni da 300 a 7000 euro!…Grattati e contenti. Ministero delle Finanze (giocate con cautela)

283 • Lucianokk7211 novembre 2010 alle 1.14

Sulla testa del Regno Unito un debito da 16 trilioni
di dollari.
Il leader inglese David Cameron in giornata si è negato al telefono al presidente della Federbank che ha afferrato solo qualche frase del tipo: Nojo vulevam,volevam savouire l’indiriss,Ja… -e ancora-Faccio l’accento svedese ? Prontiiii.

285 • blepiro11 novembre 2010 alle 1.58

Sempre più bello vedere quanto ha bruciato questo post. Quanta stizza.
Punti sul vivo, eh? Ma pensa te. Vuol dire che siamo andati a segno :)

@Van: non so di cosa stai parlando :ninja:

287 • testa di carta11 novembre 2010 alle 5.56

Chi si loda si imbroda…
che sia questa la vera natura dell’alluvione?
mah
pacebbene

Bruti Liberati è d’accordo con Maroni: “Il casino è chiuso”. Perplessità da parte del PM Annamaria Fiorillo.

277 • Pablo
Sì, effettivamente sbagliai nell’appunto: è accento e non apostrofo. Distrazione da doppio computer aziendale (che poi era evidente nel virgolettato).

@ 278 • giggi
Io non lancio merda: semmai mi è arrivata addosso quella di Spinoza, che è da troppo tempo una copia sbiadita di quello che fu.
Insultare o strumentalizzare morti innocenti non è satira, è da persone con pochi argomenti.
Si può fare della satira alta, ficcante e potente, senza usare strumentucci infantili e fuori luogo.
E del resto se Benigni ha abusato di Spinoza, un motivo ci sarà; e non ne andrei così fiero, per nulla.

294 • Riccardo11 novembre 2010 alle 11.17

L’alluvionata Ruby. Bossi e Berlusconi in Veneto: da 30 a 300 milioni per lavare il fango..

295 • flounder11 novembre 2010 alle 11.25

il commento 48 di stark è il mio preferito.
doc’è il pollicione di “mi piace”?

297 • Lucianokk7211 novembre 2010 alle 12.21

Rivelazioni del primo incontro Berlusconi-Santanchè.
E lei Signora cosa fa nella vita?
Cosa vuole che faccia Presidente,le Marcette.

298 • Stef11 novembre 2010 alle 12.32

‘azzo. non ce la faccio a legger tutto! Lavoro porco! :(

Però non posso esimermi da una standing ovation a Verticalizzamelo che ha espresso in (falso?) accento vicentino quello che stavo per rispondere io:

116 • Verticalizzamelo • 8 novembre 2010 alle 12.09 [...]
Grassie Spinoza!! A quei che no ga capìo un casso de satira: invese de rompere el casso a sti bra’i tosi, vegnì qua a darne ‘na man coe secie.

La satira almeno solleva l’attenzione su problemi che la pessima stampa italiana altrimenti ignorerebbe volentieri (oltre a risollevare gli animi intristiti dai tempi).

Quindi voi che siete solidali con alcuni disastrati più che con altri, tanto da invocare la censura, smettete di rompere il cazzo e andate a dare una mano con i secchi! (Cit.)

Poi magari tornate qui che ci facciamo due risate tutti insieme alla faccia degli iracheni bombardati, dei poveracci costretti ad immigrare su gommoni di fortuna, sui bambini inculati dai preti e sugli Italiani inculati da Berlusconi.

A meno che non facciate parte di qualcuna delle categorie succitate, ovviamente!

Ma va da via’l cü’! >:(

299 • ilgiaggio11 novembre 2010 alle 13.02

Berlusconi al Premier Vietnamita: “Nel mio paese ho delle difficoltà”. L’assenza di “r” ha evitato ulteriori incidenti diplomatici.

300 • Pyjo11 novembre 2010 alle 15.05

Scusate ma quella sul crollo di Pompei su Twitter mi ha fatto scompisciare… murature te salutant…!!!

301 • nettu11 novembre 2010 alle 15.27

@incensurato

Sì – confermo – vivete ovattati, efficacemente protetti da ogni idea che non sia la melassa sinistroide, unico pasto dei giusti, dei puri, degli ariani del bene.

Né più né meno di una chiesa, con liturgie, scomuniche, santi e santini. Solo in Italia la sinistra è questa cosa qui.
Che da questa posizione, fondamentalmente una posizione di potere, si voglia fare satira è una barzelletta. E infatti i risultati sono questi.

Ah, che goduria. Questi leghisti di merda adesso non potranno più vantarsi della loro efficienza. Tanto sono tutti evasori, si sa. L’evasione è da punire con le pene corporali, ma le pene divine sono anche meglio.
Senza gli immigrati il nostro sistema economico collasserebbe.
Sti tardoni leghisti, che non si capisce manco un cazzo di quello che dicono.

Come? Piove anche sui non leghisti?
E va bè, la rivoluzione non è un pranzo di gala. E poi pure le bombe di Obama ogni tanto beccano un civile; tutti i padreterni ogni tanto sacrificano qualcuno.
O vogliamo credere che tranne Noè erano tutti stronzi?

302 • Sgnarocona11 novembre 2010 alle 16.35

Passa una gondola della città.
“Ehi, dalla gondola, qual novità ?”
“Il morbo infuria, il pan ci manca,
sul ponte sventola bandiera bianca!”

305 • Sguiru11 novembre 2010 alle 16.57

Molto belle alcune.
Per la querelle sulle battute riguardanti l’alluvione: è evidente che siano indirizzate agli “amministratori” delle zone in oggetto.
D’altra parte le esondazioni sono la conseguenza di politiche di cementificazione scellerate. E tant’è.

306 • Fefo11 novembre 2010 alle 17.05

se qualcuno si è sentito offeso per le battute sul Veneto è democraticamente libero di non leggere Spinoza. Mica gliel’ha detto il dottore

307 • d.wells11 novembre 2010 alle 17.31

Anche vedervi,
s’avessi di tal tigna brama,
colui potei che dal servo de’ servi
fu trasmutato d’Arno in BACCHIGLIONE,
dove lasciò li mal protesi nervi.
Dante, Inferno XV, vv. 110-114
Si tratta di Andrea De’ Mozzi, vescovo di Firenze, che fu trasferito nel 1295 dal Papa Bonifacio VIII (il servo de’ servi) da Firenze a Vicenza in conseguenza delle proprie tendenze sodomitiche.

Non c’entra niente, ma “Bacchiglione” mi ha acceso vecchie reminiscenze scolastiche e tanto per far casino visto che tutti si incazzano. ciao

308 • Riccardo11 novembre 2010 alle 18.51

Il governo Berlusconi e il territorio: “speriamo che spiova”.

Tutala dei beni culturali, Bondi e Pompei: “speriamo che tengano”. E per il teatro: “canta che ti passa”, la fame appunto.

Berlusconi è la speranza, la luce all’orizzonte. “Cazzo, accenti la luce che intanto non ci vedo ‘na sega”.

309 • Verticalizzamelo11 novembre 2010 alle 19.30

oncò scrivo in’talian: ho appena finito di ripulire le mie proprietà dallo schifo e ho in programma di andare ad aiutare qualche altro sfigato come me. E chissenefrega. E voi? (in generale a chi si sentirà preso in causa) state ancora disquisendo su questo post? Ma se tutto il fiato che sprecate qui teso a voler ragione su concetti sbagliati, lo sprecaste per rivoltarvi contro quelli che vi prendono per il culo giornalmente dalle alte, basse, medie cariche governative, con annessi paraculi leccapiedi e topi di fogna vari (per esempio…)? Non sarebbe del tempo meglio impiegato? Tra l’altro molti dei commenti partono da gente che pare non sappia (o fa finta di non sapere) niente di satira, che pare non abbia studiato/letto un cazzo di autori satirici passati. Altrimenti non sparerebbero sentenze di tal specie, quasi esclusivamente moralistiche. E per favore, abbiate pietà, citate Le Lezioni Di Luttazzi come se fosse il genio, il mentore, il pozzo dei lumi satirici; non vi sembra limitativo rifarsi solo a quanto dice lui? Quella di Spinoza è satira, porcozzio E’ SATIRA. Ma come ve lo si può spiegare? Non si può finché non riuscite a togliervi dalla pelle quell’inutile opaco strato di, nn so neanche come chiamarlo, perbenismo? morale? buon senso? Perché questo bisogna fare per capire la satira. Non è un argomento far notare che in questo post si sfotte la gente, mentre in un altro simile si sfotte l’autorità. E chissenefrega? Sono due tecniche diverse!! Non è argomentare, è trovare una scusa, nemmeno plausibile. Magari tentate di leggere nel forum, dove più di uno ha usato il prorprio tempo per spiegare argomentando, e fornendo citazioni ed esempi, cos’è far satira. Non vi metto i link. Una volta mia madre mi disse: suvvia, va a trovare tuo nonno! e io: per carità, no, odio i cimiteri! (preciso che amavo mio nonno tantissimo; lo preciso non si sa mai che bacchettiate pure me) buahahahah! Basta son stufo. Torno a darghine co’e secie! Saluti!

311 • Gianmarco11 novembre 2010 alle 22.29

chi avrebbe detto che un Bocchino avrebbe fatto soffrire così tanto il nostro amato Silvio

312 • Enrico11 novembre 2010 alle 22.33

Sono di Vicenza ma sono d’accordo con Fefo (17.05)
Chi non accetta l’ironia, non legga Spinoza.

Superbi !

Sono in attesa del n.2 del libro serissimo, questo ormai l’ho letto e riletto quattro volte e sono in debito di ossigeno!

316 • Malcolm12 novembre 2010 alle 17.38

Le prime sull’alluvione non fanno ridere… è da ignoranti pensare al veneto e associare subito la lega… E’ come pensare all’Italia e associare a tutti gli italiani di essere tesserati Pdl… I
Secondo i dialetti sono quasi incomprensibili a tutti quelli che non abiano lì, a parte il romano toscano e un pò di napoletano di cui ci hanno frantumato i c**** parlandolo sempr in tv. Di certo con quelle battute non fate arrabbiare i leghisti, ma chi non lo è, ed abita in Veneto…

317 • Malcolm12 novembre 2010 alle 17.50

E non opporto la gente che sbandiera la sua intelligenza (probabimente posticcia) sinstra snob. “E’ satira possiamo cagare pure sui morti se vogliamo” E poi vengono a spiegarmi cos’è satira… io parlo per me e se una cosa mi offende mi offende… non devo andare a vedere un enciclopedia che mi dica che non devo offendermi. Sinistra snob che spera che le cose vadano male così tutti capiscano che hanno votato dalla parte sbagliata… E poi dato che siete così di inistra non capisco quelli che dicono che se non mi piace posso pure non leggerlo… (E’ la stessa cosa detta da Fede per il suo TG, tralaltro), cos’è non si può piu’ dare un opinione che non sia da sinistra-snob?! Mi verrebbe voglia con queste battute di attaccare napoletani romani e così via.. citando varie nefandezze… ma non lo faccio, ma non lo faccio perché non faccio il vostro gioco che mi sembra quello stesso dei legisti..

318 • incensuratoperpoco12 novembre 2010 alle 20.50

@ nettu. Non ce l’ho fatta. Lo ammetto. Il tuo post è troppo impegnativo. Altro che Spinoza. Sei un genio. Cordiali saluti

319 • Pauline13 novembre 2010 alle 6.49

Stark (48) genio.

Interpretazione di Capitan Ovvio:
Capita che qualche battuta possa urtare la sensibilità (o suscettibilità altrui) ma se coloro che commentano indignati, sono gli stessi che ieri ridevano dei morti altrui, beh, si attacchino al tram…

320 • Leonardo, infedele inveterato13 novembre 2010 alle 13.22

che palle i veneti rosikoni! mia zia si è trovata l’acqua in casa e ad un’altra parente è entrato il bacchiglione nel giardino (letteralmente!)

la verità è che il Retrone non ha esondato perché c’erano casse di espansione! il parco retrone era sotto acqua, i ferrovieri erano asciutti!!

allora, diamo la colpa a chi non realizza le opere, vedi comune di caldogno invece di prendercela con chi tenta di sdrammatizzare!

321 • 3dicoppe14 novembre 2010 alle 7.40

“Ora il Veneto chiede aiuto. Ma nessuno lo capisce”

Questa, a mio parere, è a favore degli alluvionati.
Gli aiuti, infatti, hanno tardato ad arrivare …

La battuta è particolarmente raffinata. E’ una vera e propria denuncia.

Complimenti!

la battuta: …uomini passano ..idee restano dice un tizio citando un tizio. é assolutamente geniale,sottile, Alleniana (da Wudy).

Brutta storia quella dell’alluvione, ma passatemi la risatina, al nesso tra leghisti e gommoni non ci avevo ancora pensato :)

326 • corrado17 novembre 2010 alle 23.20

“Infiltrazioni mafiose in Lombardia”: il ministro Maroni cade dalle nuvole. A noi cadono i maroni.

327 • paolo18 novembre 2010 alle 10.21

boss della camorra catturato per colpa di un panettone.
confermate le teorie di Saviano sui legami della malavita con la città di milano

Ma per caso, a noi veneti, manca un ninin di senso dell’umorismo??
(Si, lo so, dico così perchè non mi è entrato il Piave in casa.. ma era lì lì, eh! La prossima vola sono dei vostri!!)

330 • Gobbo19 novembre 2010 alle 14.46

Condivido il pensiero di Alessandro (269) quando dice che le battute sul Veneto non sono satira. Lo scopo della satira non e’ far ridere. Per quello ci sono le barzellette. Ridere e’ il mezzo. Il fine e’ proporre punti di vista alternativi promuovendo il cambiamento.

Molte delle battute sul Veneto (ma anche Iraq, etc) sono barzellette ispirate da tragici avvenimenti d’attualita’, scritte al solo scopo di suscitare la risata. Poco a che vedere con la satira. Personalmente le trovo di cattivo gusto e certamente non di alta levatura intellettuale. Niente di cui complimentarsi insomma.

Preciso che non sono veneto, non abito in provincia di Bagdhad, e a dirla tutta non abito nemmeno in Italia.

la battuta: …uomini passano ..idee restano dice un tizio citando un tizio. é assolutamente geniale,sottile, Alleniana (da Wudy).