Spinoza

Un blog serissimo.

Mona Leso

Mona Leso by Fricca

Commenti

18 dicembre 2009 • 79 commenti

Feed dei commenti a questo post. Sia i commenti che i ping sono chiusi.

79 commenti a “Mona Leso”

Furto ad Auschwitz, rubata la scritta ‘Arbeit macht frei’. Indagato il Ministro del Lavoro Sacconi.

8 • francobollo18 dicembre 2009 alle 13.30

manca la firma sul dipinto, suggerirei: quasi tutti gli italiani ed anche tantepersone all’estero

9 • leporello18 dicembre 2009 alle 13.37

Berlusconi: “Se cambia il clima il mio dolore non è inutile”. Il più grande meteoropatico degli ultimi 150 anni …

15 • Insurgo18 dicembre 2009 alle 15.16

Berlusconi: “Perché mi vogliono male?”: a quanto pare il colpo di domenica deve aver causato danni anche alla memoria.

18 • diana nardella18 dicembre 2009 alle 15.47

voglio vedere la faccia di chi ha ammazzato Cucchi, è nei miei diritti di cittadina italiana o no?

20 • fuco7718 dicembre 2009 alle 15.53

di cosa sono orgogliosi gli italiani ?
Parmigiano Reggiano, Spumante, Pasta e Spinoza!
fino a quando dura….immagino che si stia preparando
la santa inquisizione

Il Presidente del Senato Schifani incontrerà il Responsabile Europeo Facebook.
Quest’ultimo porterà una lavagnetta e l’abbecedario.

“Alberto Stasi assolto dalle accuse di omicidio. Per la felicità è uscito dall’aula camminando sulle pareti. [serena gandhi]”

Un Nobel per la letteratura a serena gandhi, PRESTO! :)

Voi conoscete questa frase: “L’amore vince sull’odio.”
Ma solo io vi svelo la seconda parte “Spero che lo capiscano anche quei cog….i di comunisti”.

33 • Michele18 dicembre 2009 alle 18.35

Massimo Tartaglia ha sempre amato gli animali; da piccolo voleva fare il duomatore.

[PS: questa è per tre quarti del Frassica di Sani Gesualdi]

Battuta da Circo … stanza:

Fini ha fatto recapitare a Feltri un pacchetto.
La boccettina è al valium degli inquirenti.

ChaoLin LinGiù

38 • fatacarabina18 dicembre 2009 alle 22.31

Chapeau a tutti!
Ma “Furto ad Auschwitz, rubata la scritta ‘Arbeit macht frei’. Indagato il Ministro del Lavoro Sacconi.” è la migliore! Io oggi in ufficio ho confessato di essere il ladro: da domani la scritta apparirà sulla porta del mio ufficio. Sono stata io!
Hanno chiuso Guantanamo, ma non le migliaia di situazioni di moderne schiavitù impiegatizie. Speriamo in Obama e in Amnesty.

39 • fatacarabina18 dicembre 2009 alle 22.36

A proposito, ve la ricordate quella pubblicità del preservativo.. “è mio”… ecco, quella del furto ad Auschwitz…. è mio……..

42 • Duomatore18 dicembre 2009 alle 23.19

Berlusconi: “Se cambia il clima il mio dolore non è inutile”… e non ha ancora assaggiato la manina vellutata di qualche secondino!!

43 • franz18 dicembre 2009 alle 23.57

@fatacarabina

la pubblicita’ del preservativo scimmiottava la famosa scena dello Spartacus di Kubrick con Kirk Douglas

@mario

Se fosse mio padre chi ? Sacconi o un deportato ?

Non hai capito l’ironia spietata della battuta rivolta alla condizione lavorativa nel nostro paese oggi ed ai rapporti che intercorrono tra il governo ed i sindacati.

La frase “l’espiazione attraverso il lavoro rende liberi” è terribile nel nostro contesto per la costrizione del mondo del lavoro in una condizione socio-economica sfavorevole … Beppe Grillo li/ci chiama “gli schiavi moderni” … il paragone con i deportati calza per il fatto che loro fossero costretti a lavorare gratis e con l’incubo delle camere a gas.

45 • piccherroll19 dicembre 2009 alle 2.05

E si ma anche tu, cosa spieghi le battute? Si perde tutto, si perde…
Comunque l’immagine+titolo è geniale, e me ne sono appropriato (citando la fonte). Ok?

46 • federico barbarossa19 dicembre 2009 alle 4.14

da un blog di protesta ed ironia ad un blog di calunnie.
Smettiamola di volare basso,
dovremmo fare ben altro.

Il computer non è una macchina intelligente che aiuta le persone stupide, anzi, è una macchina stupida che funziona solo nelle mani delle persone intelligenti.
U.E.

47 • Giuliano19 dicembre 2009 alle 6.42

La mia opinione su questa battuta è: non mi fa ridere. Per niente. Nada. Nada-de-nada.

(Mi sembra come fosse la brutta copia delle parodie dei film fatte da Franchi e Ingrassia. Oppure dei pornosoft che si rifanno a titoli celebri. Come un B-movie all’italiana – in questo caso la “B” NON E’ un riferimento -.)

@piccherroll

L’accusa di anti-semitismo per chi non capisce la satira è una brutta bestia da debellare.

50 • okkialetto19 dicembre 2009 alle 12.36

…ULTIMISSIME: alla fine di un comizio, il premier colpito al volto da un pezzo duomo…

52 • Massimo19 dicembre 2009 alle 14.02

Grande Fricca. E’ un colpo di genio degno di Leonardo. C’è tutto il sorriso ambiguo di chi ti vuol fregare. Perché però non hai rivolto lo sguardo dall’altro lato, come nell’originale, cosa che tra l’altro avrebbe evidenziato ancora maggiormente l’incerottamento?

Massimo: l’aternativa era flippare silvio o la gioconda. Visto che però in questo caso era proprio il sorrisetto che mi interessava, e che poi qualcn’altro mi avrebbe fatto notare che la fasciatura era dal lato sbagliato, ho preferito fare così. Il risultato mi piace :)

55 • burdts19 dicembre 2009 alle 20.27

io amo l’ amore
l’ amore ama me
io amo l’ amore
l’ amore ama me

per chi si ricorda quo vadis

62 • ErGattaro20 dicembre 2009 alle 18.26

Stasi, trovate altre immagini pedopornografiche nel computer. Mai questi comunisti scesero così in basso.

Berlusconi: “Tartaglia influenzato dal clima di odio.”
… e io che pensavo fosse la suina …

67 • wisdoms20 dicembre 2009 alle 23.13

La Max Factor interessata ad acquistare la statuetta del duomo: “Vorremmo studiare il fondotinta del Premier”.

68 • andrea21 dicembre 2009 alle 11.55

Tartaglia dal carcere: «Voglio vivere
senza guardare la televisione»

Allora non è psicolabile!!!!!

69 • andrea21 dicembre 2009 alle 13.14

Mafia: Fini, “Eliminare ogni contiguita’ tra mafia e politica”

Fini non si smentisce, nuovo duro attacco a Berlusconi…

dopo la sua cosidetta discesa in campo(i precedenti ventanni circa che i suoi galoppini comperavano i voti in parlamento) dissi che se GLI OCCHI SONO LO SPECCHIO DELL’ANIMA, se tutto va bene SIAMO ROVINATI.(vedi l’occhietto cattivo).I

73 • Filippo24 dicembre 2009 alle 16.53

Alcuni dicono abbasso le moschee, noi diciamo viva le cattedrali gotiche (tipo Duomo di Milano)

Se io fossi proprietario di case cinematografiche, televisioni, servizi segreti ecc. ecc.
penso che farei EFFETTI SPECIALI ancora più più curati di questo (maligno e sospettoso???)

era tempo che non mi facevo due ghignate di questo genere: trovata eccezionale!!!! Me la salvo sicuramente.
E’ una gran trovata perchè è proprio un mona!!!!

[...] popolo italiano, proccupato per le sorti del Premier, vi proponiamo un bellissimo ritratto – da Spinoza.it – in cui Berlusconi appare sorridente nonostante l’incerottatura che gli copre parte [...]

77 • NIccolò F. Tartaglia5 gennaio 2010 alle 10.35

AMOR CHE A NULLO ODIATO
ODIAR PERDONA,
AMOR CHE DALLO SFREGIO
SI SPRIGIONA

Ahi Brixia vituper’ de’ sinistrorsi
già usi a smanettare co’ li Macchi,
ma ancho co’ Linucsi e co’ Vindosi
pur d’empiere d’amor li proprii sacchi.

Alla del Mona sopraddicto guiza,
ovver de lo duce nostro naso rotto,
sant’imago del Fricca de’ spinoza
del Leso cui l’amor sgorgò dal fiotto.

Ma se puote elargir cotanta scienza
e ne l’istesso tempo sì tant’odio,
che ‘l nov’anno sie pieno de schifenza
e ‘l cor strabocchi sanguine com’olio?

Buon pe’ colui o colei che ancor se cela
che salva il cul e ‘l cor per altrui petto,
buon pe’ colei o colui che non se svela
che sorte illesa dal crudo verdetto.

Ma privossi d’amor, d’amor sì forte
cui sol gli adepti piegati e genuflessi
innanze al duca lor difeso a morte,
puotono esser capaci et indefessi.

Il fato sì, nomommi com’il matto
che fe’ il danno et ancho il miracòlo,
il fato a me pur causò lo sbatto
in su li denti al modo del brianzolo.

Et allora una speme in sen io tengo
che d’amor colto pe’ l’ostil marmaglia,
(ciò dicto poscia tosto me ne vengo)
vogliasi anch’ei soprannomar Tartaglia.

NIccolò F. Tartaglia

79 • Barbara12 marzo 2010 alle 17.34

Berlusconi non fa la cacca? E’ colpa della sinistra e dei giudici che non gli danno il lassativo.