Spinoza

Un blog serissimo.

Sarà vero

Al terzo tentativo, finalmente l’America sceglie il successore di Bill Clinton.

(i due mandati di Bush? Come gli ultimi scudetti della Juventus: dimentichiamoli e ripartiamo da zero)

I sondaggisti si sbilanciano, ma nulla è ancora deciso. Tuttavia il segnale più evidente del vantaggio di Obama è che a Dallas i poligoni di tiro hanno raddoppiato le iscrizioni.

Si spera che i complessi metodi di voto non causino polemiche o irregolarità. I brogli elettorali in Florida sono una prassi così consolidata che la Endemol ne ha acquistato i diritti.

I residenti all’estero hanno già votato per corrispondenza. Le poste italiane respingono le accuse di disservizi: al momento, lo spoglio dei voti pervenuti dal nostro paese vede Truman in lieve vantaggio.

Intanto, il ministro degli esteri Frattini dichiara che Berlusconi e Obama sarebbero simili sotto molti aspetti. Sì, avete letto bene: Frattini è ministro degli esteri.

Il bello è che era serio! “I punti di contatto tra i due sono evidenti”. Fra gli altri l’età, l’altezza e il colore della pelle. Più un’altra cosa che Berlusconi vanta di avere in comune coi negri.

Ricordate Berlusconi alla Casa Bianca? Osannava Bush mentre entrambi i candidati si dissociavano totalmente dalla sua presidenza. Che è un po’ come fare i complimenti al cuoco durante un clistere.

“La Storia dirà che Bush è stato un grande presidente” ha detto Berlusconi. “O almeno quella che si studierà in Italia”. Approvata intanto l’adozione del sussidiario unico Gelli-Dell’Utri-Gelmini.

Il PD si riunisce a Roma per seguire in tempo reale l’esito del voto. Della serie: proviamo a vincere almeno le elezioni degli altri.

Tagliato fuori dai pronostici, McCain sfodera le ultime armi per tentare di recuperare consensi. Ha dichiarato che voterà per Obama.

Commenti

4 novembre 2008 • 51 commenti

Feed dei commenti a questo post. Sia i commenti che i ping sono chiusi.

51 commenti a “Sarà vero”

“La Storia dirà che Bush è stato un grande presidente” ha detto Berlusconi. “O almeno quella che si studierà in Italia”. Approvata intanto l’adozione del sussidiario unico Gelli-Dell’Utri-Gelmini.

… e non ci saranno nuove edizioni per i prossimi 5 anni!

Non si tratta di precipitazione. Purtroppo il nostro readers’ planning timing era tarato in modalità “Gasparri”.

In caso contrario questo post sarebbe stato visibile solo domani.

ragazzi, vi leggo da poco e già vi adoro!! finalmente il cinismo caustico di cui avevo bisogno…vi ho già segnalati ovunque e a chiunque…siete grandi!!

Segnalo il meraviglioso titolo (Futuro nero? ma va’) e occhiello (fra l’altro: “…nel segreto dell’urna non vale il politicamente corretto…”), oggi, del giornale che si fa chiamare Libero. Esempio del “pensiero forte” caro a quel quotidiano e ai suoi lettori. Mi sono proposto come loro titolista, suggerendo alcune alternative: “nel chiuso della gabina elettorale, il Dio Po ti vede e M.L.King no”, oppure “comunque chiudiamo in casa le nostre mogli, che quelli là ce l’hanno grosso”. Che dite, mi assumono?
Buone cose
Beppe

16 • storio4 novembre 2008 alle 17.59

Bellissimo post (anche se l’endorsment di McCain per Obama l’avevo già sentito al Colbert Report)

Ottimo post. Però su una cosa ci sarebbe da discutere: siamo sicuri che la politica di Bush sia da considerarsi di rottura rispetto a quella di Clinton? Io non ne sarei così sicuro. Come non credo che la politica estera di Obama (nel caso venga eletto) sarà poi così diversa da quella di Bush.

Dopo la vittoria, grande entusiasmo in Italia: si può cambiare anche qui, ora. Basterà organizzare le prossime elezioni negli Stati Uniti.
Bel blog e bellissime battute. Vi ho linkato. Se volete passare da me mi farebbe piacere. Ciao.

Noi che abbiam dormito e ora siam svegli, facciamo che facciamo loro uno scherzo a quelli che stanotte eran svegli e ora dormono?

@Falloppio
In verità in verità hanno detto “Che Dio l’illumini” ma pensavano a qualcosa del tipo fulmini e saette.

Molte persone hanno seguito la maratona notturna per l’elezione manco fosse un Gran Premio. Secondo me si sono confusi.

40 • Naruto5 novembre 2008 alle 14.54

@cacioman:
Per la verità pensavano fosse bianco e fosse stato fotografato al buio, da qui il “dio l’illumini”….ma poi hanno capito….

41 • madflyhalf5 novembre 2008 alle 15.28

meanwhile (o “in the frattemp” :D )…

Il senatore PDL Paolo Guzzanti ha dichiarato che le sue dichiarazioni sulla Carfagna sono motivate dal fatto che “vuole desputtanizzare” la politica.

O più probabilmente è solo invidia perché con tutto il marasma che s’è inventato con la commissione Mitrokin, non gli hanno dato nemmeno un ministero.

Della serie: non conta nemmeno “La Fantasia al potere”

42 • l'uomo blogettile5 novembre 2008 alle 15.37

sto cercando di immaginare l’espressione facciale dei simpatici leghisti alla notizia che un negher vinceva!!!
No, non ci riesco!

“Diversamänt da l’itagliàn, la n’è brîsa ‘na parola denigratoria.” : )

46 • chiagia5 novembre 2008 alle 17.14

@madflyhalf
In effetti è incomprensibile come la Carfagna sia passata avanti a Guzzanti. Forse la barba pungeva?