Spinoza

Un blog serissimo.

Rip parade

Lo fanno i quotidiani, lo fanno i tg e lo facciamo anche noi di Spinoza: raccontare in sintesi il 2016, con l’aiuto delle immagini di Colorz e l’altra mano sui coglioni. Ci vediamo nel 2017! (forse)

* * *

* * *

Gennaio 2016

Bestemmia in onda su Rai Uno durante lo show di Capodanno. È lo spoiler sul 2016.

I leghisti presentano un’interrogazione: “Ma davvero possiamo mandare sms alla tv?”

Si è spento David Bowie. Lascia un buco nero.

David Bowie non è riuscito a sconfiggere il cancro. E pensare che era sopravvissuto a un film con Pieraccioni.

L’Osservatore Romano elogia la sobrietà di David Bowie. Se paragonato a Bertone.

Papa Francesco presenta il suo libro: “Nessun peccato è troppo grande per Dio”. E i cardinali dietro a battersi il cinque.

È morto Ettore Scola. Dopo aver visto gli incassi di Zalone.

La Corea del Nord testa una bomba all’idrogeno. Ora bisogna solo convincerli a offendere il Corano.

Oms, allarme sul virus Zika: “Può trasmettersi per via sessuale”. Per questo prima mi lavo sempre le mani.

Anche un italiano nella task force contro il virus della zanzara. È quello che sta lanciando una ciabatta.

Parigi, ucciso uomo con una cintura esplosiva finta. Ora lo aspettano 72 bambole gonfiabili.

Continua a leggere »

Paolo Gentiloni

(Roma, 1954)

Discendente di una nobile famiglia marchigiana – anche se da alcuni giorni parla con un fastidioso accento fiorentino – il suo anno di nascita coincide con l’inizio delle trasmissioni Rai: per nostalgia, da allora vede tutto in bianco e nero. Appassionato di calcio fin da piccolo, ma non particolarmente dotato tecnicamente, nelle partite con gli amichetti veniva scelto solo quando non c’erano più alternative, caratteristica che manterrà anche nel corso della sua carriera politica.

Affascinato dai movimenti studenteschi, a sedici anni smette di pettinarsi e scappa di casa desideroso di ribellarsi al sistema, alla classe dominante e al pasticcio di fagiano troppo cotto, quindi aderisce alla sinistra extra-parlamentare (sì, all’epoca era necessario specificarlo). Continua a leggere »

Nuovi partigiani


Clicca per ingrandire

Post precedenti